Concerto dell’Epifania con Elisa Isoardi, alle 9:30 su Rai 1


Va in onda domani alle 9:30 su Rai 1 il tradizionale concerto dell'Epifania che quest'anno sarà condotto Elisa Isoardi. La location è il Teatro Mediterraneo di Napoli nel quale il concerto si è già svolto lo scorso 4 gennaio.


Va in onda alle 9:30 su Rai 1 il tradizionale concerto dell’Epifania che quest’anno è condotto Elisa Isoardi. La location è il Teatro Mediterraneo di Napoli nel quale il concerto si è già svolto lo scorso 4 gennaio.


Filo rosso di tutta la parte musicale e l’omaggio a Pino Daniele. Infatti il concerto avrà come sottotitolo “Terre mie“. Promosso e ideato dall’Associazione Oltre il Chiostro Onlus di Napoli, il concerto tratterà temi molto attuali quali le migrazioni e l’ecosostenibilità. Tematiche che rappresentano una costante preoccupazione soprattutto in questo difficile momento storico nel quale l’Europa e gli Stati Uniti sono sotto la minaccia del terrorismo. Ma uno spazio importante avrà anche l’inquinamento ambientale.{module Pubblicità dentro articolo}

Il programma si apre con Sarah Jane Morris cantante e autrice britannica insieme a Sal Da Vinci omaggerà Pino Daniele interpretando “Alleria“. Successivamente la Morris proporrà una sua versione originale del brano “Imagine” di John LennonSerena Rossi reinterpreterà la canzone di Mia Martini “Donna“, mentre Francesco Sarcina si esibirà in “Nel tuo sorriso“.pino daniele 3 13 7

Tra gli ospiti internazionali ci sarà anche Cristina Maria che arriva dal Portogallo esibirsi nel brano “Que importa a magoa“.

Nel corso del concerto Sal Da Vinci si esibirà anche in un brano conosciutissimo: “La voce del silenzio“. Enzo Avitabile, cantautore e sassofonista, proporrà una sua versione del brano “A nomm ‘e Dio“. Giovanni Esposito leggerà successivamente il racconto “Il sogno di Natale” accompagnato dalla tromba di Nello Salza. Infine Lucariello, rapper napoletano, canterà “Miettice ‘a faccia“, che ricordiamo è stata la soundtrack della miniserie ‘Sotto copertura’, andata in onda lo scorso autunno su Rai 1.{module Pubblicità dentro articolo}

Enzo Avitabile in particolare proporrà anche una rilettura orchestrale della canzone di Pino Daniele. Il tutto all’insegna dello slogan “Terra mia” finalizzato a sottolineare il concetto di identità e di casa comune tra tutti i popoli della terra. Tra gli altri ospiti ricordiamo anche l’Orchestra di Piazza Vittorio e Hindi Zahra. Infine verrà assegnato il premio “Nativity in the world” a due personalità che si sono particolarmente distinte nel campo del sociale e della cultura. Il concerto si conclude con l’esibizione di Rita Ciccarelli che insieme ai Flowing Gospel si esibiranno nella loro versione di ‘I Believe I can Fly’.

Ad un anno dalla scomparsa di Pino Daniele l’evento del 6 gennaio su Rai 1 lo ricorda in maniera particolare attraverso le sue canzoni. Non a caso la location è stata scelta proprio a Napoli, la sua terra. Nei giorni scorsi si sono succedute molte trasmissioni che hanno ricordato Pino Daniele scomparso il 3 gennaio del 2015, all’indomani della sua partecipazione allo show di San Silvestro l’anno che verrà. Per l’occasione Rai 2 ha mandato in onda uno speciale dal titolo “Pino Daniele – Tu dimmi quando.

Lo scorso anno il concerto dell’Epifania si basò soprattutto sulle parole di Papa Francesco: “non più schiavi ma fratelli“. Tra gli ospiti che intervennero, Peppino di CapriMassimo Ranieri e l’Orchestra di Santa Chiara diretta dal Maestro Renato Serio. A condurre c’era Veronica Maya.



One Reply to “Concerto dell’Epifania con Elisa Isoardi, alle 9:30 su Rai 1”

  • Pietro

    Veramente Elisa Isoardi una presentatrice di eccezione per il concerto dell’ Epifania a Napoli su’ Rai Uno alle 9:30 il 6/01/2017! PRINCIPESSA ELISA ISOARDI UN BACIO DAL PRINCIPE PIETRO MADDALONI!

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*