Cultura Moderna Italia 1 rispolvera l’antico show di Antonio Ricci


Italia 1 rispolvera "Cultura Moderna" il programma ideato da Antonio Ricci andato in onda per la prima volta su Canale 5 nel giugno 2006.


Italia 1 rispolvera “Cultura Moderna” il programma ideato da Antonio Ricci andato in onda per la prima volta su Canale 5 nel giugno 2006. Adesso lo show cambia collocazione e dal 28 novembre arriva su Italia 1 con la medesima conduzione del passato, affidata a Teo Mammucari.

Il conduttore riproporrà il medesimo format di successo di 10 anni fa. Fu talmente gradito al pubblico che la programmazione venne successivamente allungata anche nella stagione autunnale. Andò in onda una volta a settimana fino ad arrivare addirittura in prima serata. 

Nel programma di allora come in quello di adesso Mammucari sarà affiancato dal Gabibbo e da una presenza femminile: si tratta di Laura Forgia che i telespettatori hanno già conosciuto come “professoressa” in alcune edizioni de “L’Eredità“, il quiz della fascia preserale di Rai 1 attualmente condotto da Fabrizio Frizzi. Laura Forgia ha avuto in passato altre esperienze televisive, ad esempio ha partecipato a Temptation Island ed è stata persino una viaggiatrice di Pechino Express.  La “professoressa” nella scorsa edizione di Pechino Express aveva fatto coppia con Eleonora Cortini nell’ adventure reality. Adesso approda ad una esperienza continuativa nel ruolo di partner di Mammuccari.

Italia 1 con questo programma cerca di dare maggiore vitalità alla faccia del preserale che da circa nove anni è stata completamente appannaggio di serie americane come ad esempio CSI, declinata in tutti i vari spin off. Adesso si cambia registro e la rete diretta da Laura Casarotto fa un ulteriore tentativo di avvicinarsi ancora di più al pubblico giovanile.teo mammucari cultura moderna

Accanto a Teo Mammucari e Laura Forgia ci sarà anche Claudio Kaneba, grande amico di Manuela Villa e collaboratore in alcuni suoi concerti.

Lo schema è quindi simile a quello di 10 anni fa anche se ci saranno degli aggiustamenti e delle piccole novità. Inizialmente “Cultura Moderna” era strutturato come un game show nel corso del quale i concorrenti dovevano indovinare l’identità di un personaggio misterioso nascosto all’interno di una cabina. Naturalmente si trattava di un personaggio appartenente al mondo dello spettacolo. Il montepremi finale messo in palio era di € 500.000. {module Pubblicità dentro articolo}

I concorrenti inoltre dovevano presentare una propria performance in una disciplina nella quale si sentivano più ferrati e che sceglievano autonomamente. Naturalmente si andava dal ballo al canto, con gag comiche e persino prove di recitazione. In questo modo ognuno tentava di mostrare le proprie potenzialità ed il proprio talento. Una giuria assegnava ad ogni esibizione un punteggio oscillante da 1 a 3. Il punteggio ottenuto corrispondeva al numero delle domande che potevano rivolgere al personaggio chiuso nella cabina da spiaggia di cui dovevano indovinare l’identità.

Anche nella nuova edizione i concorrenti faranno di tutto per arrivare il più preparati possibile alle esibizioni ed avere così a disposizione il maggior numero di domande da rivolgere al personaggio misterioso il quale, tra l’altro, può rispondere soltanto con un sì o con un no scritto su un foglio di carta che fuoriesce dalla cabina.



0 Replies to “Cultura Moderna Italia 1 rispolvera l’antico show di Antonio Ricci”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*