Le Iene Show, la diretta del 6 dicembre


Tutti i servizi trasmessi nella puntata del martedì del programma di Italia 1


Nuova puntata de Le Iene Show questa sera su Italia 1. Ilary Blasi, Frank Matano e Giampaolo Morellisono tornati per condurre un altro appuntamento tra informazione e intrattenimento.

Ripercorriamo i servizi andati in onda.

Il primo servizio della serata è di Michele Cordaro, che ha incontrato Il ladro di merendine: un ragazzo minorenne che vendeva merendine nel bagno della scuola. Lo “spaccio” avveniva a Torino: appostato vicino ai distributori, aveva creato un vero business. Il giro di affari però, gli è costato la bocciatura. Il padre, che era al corrente del piano, minimizza: erano 100 euro a settimana, giusto una paghetta e qualche ricarica di cellulare. A telecamera spenta però, il racconto è un altro: 200 euro a settimana, con toni tipici di qualcuno a cui la situazione è sfuggita di mano. Il ragazzo continua ad andare a scuola, ma invece di parlare di compagni, parla di “clienti”.

le iene 6dic servizio palmieri

Si prosegue con Nina Palmieri: Quando i bulli ti rovinano la vita. Pierluigi, oggi 36enne, è stato picchiato, umiliato, minacciato pesantamente a scuola: né il preside né gli insegnanti hanno riferito ai genitori. Pierluigi, dal canto suo, si è confidato con i genitori solo dopo molto tempo, rivelando che il preside gli aveva chiesto di tacere. Il fatto è avvenuto nel 1996, quando non c’era un dibattito sul bullismo: il ragazzo si è man mano chiuso in se stesso, al punto che la madre lo descrive come “un sasso”. Il trauma ha lasciato segni indelebili: ha crisi d’ansia, non esce mai da solo. Tutto quello che gli è spettato è un esiguo risarcimento medico, e un contributo per disabilità temporanea: per quanto invece riguarda i danni psicologici, il giudice li ha respinti.
Gli aggressori non hanno mai chiesto scusa: la Palmieri va da Luca, il responsabile materiale del pestaggio. Lui però, sa solo rispondere che si è già andati per vie legali.
Appassionato di calcio, Pierluigi va allo stadio insieme al papà: come regalo, la Palmieri accompagna entrambi a una partita dell’Inter. Ma ciò di cui ha bisogno è il contatto con gli altri: la iena ha aperto un profilo Facebook per lui, e l’invito è a chiedergli l’amicizia.

Segue un’intervista doppia a Ivan e Simone, la più giovane coppia gay ad essersi sposata.

le iene 6dic servizio viviani

Dopo la pubblicità si riparte con Matteo Viviani: Pagare meno tasse? Si può, ma attenzione. La iena ha conosciuto un “escapologo delle tasse”, cioè un uomo che conosce dei trucchi per non pagare le tasse: nonostante quanto dichiarato dal diretto interessato, all’Agenzia delle Entrate sostengono che molte modalità sono illecite. L’escapologo tiene anche dei corsi per insegnare i trucchi: è vero che vengono spiegate quali sono le operazioni più rischiose, quelle da non fare, ma è anche vero che allo stesso tempo, dice come si fa. Viviani passa in rassegna i vari “consigli” insieme  sa all’escapologo che, separatamente, con il rappresentante dell’Agenzia delle Entrate.

le iene 6dic saviano

Ecco l’annunciata intervista a Roberto Saviano: “Camorra è tutto ciò che si vuole ottenere con la forza”, e non va confusa con lo scippo perché, in realtà, è imprenditoria. Saviano racconta la sua vita sotto scorta: anni senza una pizza, dieci anni senza fumare una canna, privacy ridotta a zero. “Sono orgoglioso di quello che ho fatto, sono peggiorato come persona”, dice. E riguardo il fascino dei mafiosi da fiction sui più giovani: “È vero, come si subisce il fascino di Tony Montana in Scarface. Ma quei ragazzi vengono già da un certo tessuto sociale, in realtà si specchiano”. L’intervista vira sulla promozione della sua fatica letteraria, che affronta il tema della “paranza di bambini”: “Quello che li spaventa non è guadagnare poco, ma guadagnare sempre poco. Fare il cameriere a vita senza poter mai avere il proprio locale: è su questo che la mafia fa leva e si insinua”. 

Marco Maisano è andato in Marocco: Ecco da dove arriva l’hashish che si fuma in Italia. Distese di canapa in tutto il paese, da cui si ricava marijuana e hashis: la iena percorre le piantagioni che ricoprono il Marocco, osservando come tutto si alla luce del sole. Basti pensare che su 33milioni di abitanti, il business ne coinvolge ben un milione. Con la scusa di essere interessato a una partita di prodotto, Maisano riesce a parlare con alcuni produttori: riesce anche a filmare il processo di preparazione delle panette. In Marocco un gramma di hashish costa un euro, mentre in Italia 10: un giro d’affari più che redditizio per le mafie.

Filippo Roma ci parla di Quando i cinesi fanno fallire le squadre italiane. Filippo Roma incontra alcuni giocatori del Pavia, retrocesso in Eccellenza rispetto alla Lega Pro in cui giocava: acquistata da un imprenditore cinese, la società ha fallito rispetto alle sue promesse. L’uomo deve migliaia di euro alla squadra, di cui fanno parte anche giocatori convinti a passare nella squadra rinunciando ad altre offerte di lavoro. E quando la iena va a chiedere spiegazioni, l’incontro finisce male.

le iene 6dic rovazzi

Con la complicità di Greta Menchi e Fedez, Niccolò Torielli si impegna per scongiurare un nuovo tormentone: Fermiamo Rovazzi. Collabora anche Danti, autore del seocndo singolo, che riscrive il pezzo adattandolo alla youtuber: dopo mesi di lavoro sul brano, gli viene comunicato che sarà l’amica ad inciderlo. Quando chiama Fedez per avere spiegazioni in merito, il rapper gli risponde che lui può guidare il trattore nel video. Lo scherzo si risolve però subito, perché Rovazzi si accorge di una telecamera: il ragazzo comunque, non aveva avuto reazioni particolari.

Andrea Agresti si occupa di immigrati: Migranti: un peso o una risorsa? La iena ne parla con Giorgio Gori, sindaco di Bergamo: si tratta di impiegarli in attività da servizio civile, in attività che nulla hanno a che vedere con il famigerato lavoro degli italiani. In cambio ci si attiva per far ottenere loro il permesso di soggiorno e ciò di cui hanno bisogno: di conseguenza, vedendoli impegnati, i cittadini italiani saranno anche ben disposti nei loro confronti. A Bergamo questo esperimento di integrazione è già attivo: i migranti aiutano come badanti, forniscono assistenza, sono impiegati in vari modi. 

le iene 6dic servizio roma

Ancora Filippo Roma, stavolta ripercorrendo i servizi con cui la iena si è interessata all’aggiornamento del nomenclatore: con alterne vicende,  aveva fatto promettere a Renzi di interessarsene. a due anni di distanza, il nuovo nomenclatore è stato ideato: non è però ancora stato approvato. Nel nuovo testo sono comunque presenti errori, ad esempio il fatto che il disabile non possa scegliere la carrozzina a lui più adatta. Dopo l’ultimo incontro con Filippo Roma, Renzi ha trasmesso il testo al Parlamento, che dovrebbe approvarlo entro il 15 dicembre.

le iene 6dic sopravvivere

Seconda puntata di Soapravvivere: stavolta la vittima è il divino Otelma, che crede di essere stato ingaggiato per un programma televisivo e invece è tutto finto. La soap si avvale di alcuni attori di Vivere.

Roberta Rei torna nelle zone tra Umbria e Marche: Apriamo le casette ai terremotati. Si tratta delle casette di legno di cui dispongono dei comuni: in particolare a Foligno, ve ne sono molte. Le strutture vengono persino affittate ai tursti in estate, senza essere state considerate un’alternativa in piena emergenza terremoto. Solo con l’intervento della Rei, il sindaco ufficializza la disponibilità: anzi, finge pure di stupirsi che i cittadini non lo sapessero. ma evidentemente nessuno loaveva detto loro.

Infine, per concludere, la replica dello scherzo di Frank Matano a Paolo Brosio. Appuntamento a domenica.



One Reply to “Le Iene Show, la diretta del 6 dicembre”

  • Maria paola

    Ciao…potreste ricordarmi il cognome di pierluigi? Mazzei per caso?…non sono sicura…non riesco a trovare la pagina facebook….grazie e continuate cosi…bravi

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*