Facciamo che io ero 31 maggio – la diretta: Donatella Versace ospita Marracash


E' andata in onda la terza puntata di "Facciamo che io ero", il one woman show di Virginia Raffaele in onda su Rai 2. Ospiti di questa sera sono Tiziano Ferro e Fiorella Mannoia.


E’ andata in onda, su Rai 2, la penultima puntata di “Facciamo che io ero”, il one woman show di Virginia Raffaele. Nelle scorse puntate avevemo potuto ammirare l’artista romana nei panni di Michela Murgia, Belen Rodriguez e Anna Oxa. Stavolta abbiamo ammirato Carla Fracci, Donatella Versace e Bianca Berlinguer. De Luigi si è cimentato con l’imitazione del pasticcere Iginio Massari. Ospiti di questa sera sono stati Fiorella Mannoia e Tiziano Ferro. Ripercorriamo insieme la diretta.

{module pubblicità dentro articolo 2}

Inizio pirotecnico affidato al corpo di ballo, che ricorda le origini circensi della Raffaele

Facciamo che io ero 31 maggio Fabio De Luigi

Ingresso di Fabio De Luigi, anche questa sera al fianco della conduttrice. Il comico finge poi di essere un nano da circo. Presentazione della prima ospite della puntata: “è la stella più splendente che c’è”, dice De Luigi.

Facciamo che io ero 31 maggio Carla Fracci

E’ Carla Fracci, che si esibisce prima in un balletto classico e poi sulle note più ritmate di “Boom boom pow” dei The Black Eyed Peas. La ballerina crede di essere ad una serata di beneficenza, di cui si dice “onorata” per l’invito ricevuto. Attende, inutilmente, che le vengano consegnate le chiavi della città che la ospita. In cambio riceve un mazzo da parte di una giovane ballerina, alla quale la Fracci si rivolge in maniera snob e altezzosa. Nel dietro le quinte, eccola chiacchierare con Paolo Fox. 

Facciamo che io ero 31 maggio Fiorella Mannoia

Dall’alto ecco arrivare la vera Fiorella Mannoia sulle note di “Che sia benedetta”. E’ un bel numero: la cantante recita con lo stesso stile della sua imitazione, la Raffaele, stavolta, veste i panni dell’ospite malcapitato che si becca le ingiurie da parte dell’artista. La Mannoia ricorda poi i suoi appuntamenti canori. 

Facciamo che io ero 31 maggio Melania Trump

A spezzare il ritmo ci pensa Melania Trump, moglie del presidente dell’America, che invita i telespettatori a “comprare americano”. Prime del primo blocco pubblicitario ecco un altro numero circense dei due conduttori. 

“Facciamo che io ero gli ospiti”: così Virginia Raffaele interpreta Giusy Ferreri, Patty Pravo e Gianni Nannini. E’ il preludio all’arrivo del secondo ospite.

Facciamo che io ero 31 maggio Tiziano Ferro

E’ Tiziano Ferro, che fa il suo ingresso a suon di “Sere nere”. La loro chiacchierata è piacevole e scorrevole. Ferro si presta al gioco e si racconta con estrema sensibilità. Ricordando il suo passato, il cantante si esibisce come se facesse parte di un coro gospel.  

Tornano in scena Melania Trump e i suoi disperati e improbabili appelli. 

Facciamo che io ero 31 maggio Saveria Foschi Volante

Emozionata come sempre, ecco sul palco l’attrice Saveria Foschi Volante. La troppa emotività impedisce all’artista di esibirsi. Riesce infatti a citare il nome dello scrittore Dumas. De Luigi è il malcapitato su cui la Foschi riversa tutte le sue insicurezze. 

Dietro le quinte, Carla Fracci confronta le sue conoscenze di astrologa col più esperto Fox. Intanto Fiorella Mannoia presenta il suo nuovo singolo “Siamo ancora qui”.  Ancora Melania Trump in compagnia di un’ambasciatrice nigeriana, visibilmente terrorizzata per le parole della first lady

Facciamo che io ero 31 maggio cuoco De Luigi

Lo sketch successivo vede De Luigi nei panni del pasticcere Iginio Massari e la Raffaele come spettatrice inerme nella preparazione del “bignè“. Numero poco coinvolgente e totalmente anonimo. Dall’attore è lecito aspettarsi qualcosa di più.

Al rientro dalla pubblicià, la Raffaele si esibisce con un monologo sui sogni. Tiziano Ferro incanta con “Lento/Veloce”.

Facciamo che io ero 31 maggio Paolo Fox

Paolo Fox svela alla Fracci i segni di alcuni suoi noti colleghi. La Abbagnato è del cancro, un segno d’acqua: “In effetti la sua danza fa acqua da tutte le parti”, commenta l’acida Fracci

Facciamo che io ero 31 maggio Michela Murgia

Dopo l’introduzione di Fabio De Luigi, la parola passa a Michela Murgia, che in poco tempo distrugge completamente la bellezza de “Il piccolo principe”. Cambio di palco, spazio a Iginio Massari

Facciamo che io ero 31 maggio Bianca Berlinguer

Ritorna una delle new entry nelle maschere della Raffaele: è Bianca Berlinguer, imitata col suo stile menefreghista e disfattista. La giornalista, nel fantomatico studio di “cartabianca”, ospita due personaggi di cui non conosce il nome. Problemi in regia, la conduttrice si inalbera, nominando a più riprese il suo collega “Floris”

“S’è fatta ‘na certa” direbbe qualcuno.

Facciamo che io ero 31 maggio Marracash

E’ tempo del “Donatella Versace Late Show”. “Non avevo nulla da fare”, ecco perché la stilista conduce questo programma. I capelli le vanno in faccia: “Scusatemi, ho la lingua invernale” si giustifica lei. Ospite della puntata è Marracash. L’intervista è condotta su argomenti trasgressivi e adatti alla stilista. Il rapper scherza, ride e si cimenta in un freestyle improvvisato. La Versace resta sicuramente uno degli assi nella manica della Raffaele

Facciamo che io ero 31 maggio Lillo e Greg

Quello con Lillo e Greg dovrebbe essere un dialogo tra amici di vecchia data. Risulta troppo lungo e poco scorrevole. Più sciolti, paradossalmente, una volta vestiti i panni di cantanti. 

Saluti finali. L’appuntamento è per mercoledì prossimo per l’ultima puntata di “Facciamo che io ero”.



0 Replies to “Facciamo che io ero 31 maggio – la diretta: Donatella Versace ospita Marracash”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*