Autunno 2017: Che tempo che fa vs L’isola di Pietro, la prima vera sfida


C'è attesa per il responso dell'Auditel sulle due proposte di Rai 1 e Canale 5 che, questa sera, si confrontano.


Viale Mazzini e Cologno Monzese hanno messo in campo tutte le risorse possibili e immaginabili per la prima vera sfida dell’autunno 2017: la prima puntata di Che tempo che fa con la premiata ditta Fabio Fazio- Luciana Littizzetto e l’esordio della serie L’isola di Pietro con protagonista assoluto Gianni Morandi di ritorno alla fiction dopo vent’anni.

Rai 1 ha letteralmente tempestato di spot i telespettatori per reclamizzare l’arrivo di Fabio Fazio nel prime time domenicale. Un bombardamento insostenibile da parte del pubblico che, spesso, si è visto costretto a cambiare canale per sopravvivere allo tsunami pubblicitario. Mediaset, in particolare Canale 5, ha sguinzagliato Gianni Morandi in tutte le trasmissioni più prestigiose dell’azienda.Ma la sua presenza è stata meno invasiva dell’insistente, spesso irritante susseguirsi degli spot per la squadra faziana.

Con tali premesse si attende questa sera lo scontro fra due realtà televisive che sono cambiate negli ultimi tempi.

Rai1, per accogliere degnamente il nuovo gioiello di famiglia, ha rinunciato alla tradizione domenicale della fiction in prima serata. Abdicando così alla fidelizzazione del pubblico verso un genere che ha sempre dato, in passato, buoni riscontri di audience. Era talmente radicato il trend che anche nel corso dell’estate, la rete mandava in onda le repliche delle serie più seguite. Fabio Fazio ha scombussolato equilibri stabili e radicati. E da lui, adesso, ci si attende un risultato che possa giustificare un tale epocale mutamento. Ci si attende, insomma, l’equivalente, per Rai 1, degli ascolti realizzati su Rai3: il che, in termini di cifre, corrisponde a circa quattro milioni di telespettatori a puntata.

La prima serata del 24 settembre sarà, dunque, orientativa del nuovo trend. Naturalmente Rai 1 ha preparato un ampio e ricco parterre di ospiti e super ospiti per contrastare con l’intrattenimento, le vicende emotive piene di buoni sentimenti promesse dal Morandi attore.

Si comincia con Ennio Morricone, verso il quale Fazio ostenterà la consueta piaggeria che riserva ai big che entrano nel suo salotto. Si continua con  Beppe Fiorello e Pierfrancesco Favino, naturalmente in promozione con il loro film Chi m’ha visto, nelle sale dal 28 settembre.
E poi Takagi&Ketra ft. Lorenzo Fragola e Arisa con L’esercito del selfie, per lo spazio musicale.
Fazio inaugura il tavolo di Che tempo che fa portando su Rai 1 Fabio Volo, assieme a Nino Frassica, Gigi Marzullo, Orietta Berti e Vincenzo Salemme.

Finiti qui gli ospiti? Naturalmente no. Ed ecco Elio Germano e Miriam Leone in promozione per il film tv dedicato a Nino Manfredi dal titolo In arte Nino, in onda su Rai1 il 25 settembre. E ancora,Gregorio Paltrinieri, campione olimpico, mondiale ed europeo, la Miss Italia, Alice Rachele Arlanch e Francesco Gabbani.

Basterà questo primo sfoggio di celebrities per bloccare il telecomando su Rai1? Gianni Morandi è un personaggio molto nazional-popolare che raggiunge il medesimo target di pubblico della prima rete. Inoltre è estremamente attivo sui social network. Si prevede, dunque, un passa parola in rete che, unito alla pubblicità da lui stesso realizzata, potrebbe rappresentare un serio pericolo per Rai 1 e Fazio.

Infine: l’ex ragazzino di “Fatti mandare dalla mamma a prendere il latte” ci ha messo la faccia per reclamizzare L’isola di Pietro, partecipando di persona ai programmi di Canale 5. Ultima la sua apparizione alla prima di Chi ha incastrato Peter Pan?. Per Che tempo che fa Rai 1 ha fatto ricorso ad un montaggio delle trasmissioni passate.



0 Replies to “Autunno 2017: Che tempo che fa vs L’isola di Pietro, la prima vera sfida”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*