Pechino Express 6, puntata dell’ 11 ottobre: nessun eliminato


Sesta tappa questa sera per Pechino Express-Verso il Sol Levante, l'adventure gae di Rai 2 condotto da Costantino Della Gherardesca.


Le coppie sono arrivate in Taiwan nel corso della quinta tappa. Si parte ora dalla città di Tainan, capitale durante il periodo imperiale, fino al traguardo finale di Lukang. Luogo della prova vantaggio invece, il Sun Moon Lake, il più grande lago naturale dell’isola di Taiwan.

Vi abbiamo già dato le anticipazioni su questa sesta tappa; seguiamola in diretta.

In totale i chilometri saranno 257. I Modaioli, coppia vincente della quinta tappa, guadagneranno una posizione al traguardo.
Si comincia con un beauty contest, per scoprire se i canoni estetici del Paese coincidono con quelli occidentali, o meglio “i canoni americani a cui siamo assoggettati”. Uno dei due componenti della coppia sale su un piedistallo: al via del conduttore, avranno tre minuti per farsi belli usando ciò che hanno nello zaino.
C’è una giuria apposita, rappresentativa in maniera equa di tutti gli orientamenti sessuali: viene consegnata una pallina verde al più bello, una rossa la più brutto. La classifica determina l’ordine di partenza.

Vince Jill Cooper, mentre il più brutto risulta Edoardo dei Compositori. Ma siccome i belli sono già fortunati di loro e hanno tutte le strade spianate, allora Costantino inverte l’ordine: partono per primi i Compositori, con grande “rosicamento” della Elia.
Mentre sono in auto, ottenuto il passaggio, i due Maschi provano il bubble tea: un tè taiwanese con palline di tapioca a macerare. Le smorfie lasciano capire che il sapore non è un granché, ma i due so sforzano di dire all’autista che è buono.

Si va al mercato per trovare quattro specialità tipica. Conosciamo così le varietà di cibo locali, dai ravioli alle pietanze cotte sulla griglia, all’omelette di ostriche fino al sangue d’anatra piccante.

Per la notte stavolta non bisognerà cercare alloggio. Ultimi nella missione cibo, i Maschi viaggiano insieme alla più grande mangiatrice di ravioli del Paese.
Le coppie si sistemano nelle varie case, accolte con grande ospitalità. I viaggiatori portano con sé le pietanze prese al mercato: Alice dice che a Taiwan si mangia benissimo.

Rocco Giusti addenta una crocchetta, colpito da tanta bontà: scopre che si tratta di sangue di pollo fritto. Insomma come il sanguinaccio, gli fa notare Arca.
Si riparte il mattino seguente. Le coppie dovranno adattarsi alla veloce economia taiwanese e imparare qualcosa in fatto di business: investire 1500 dollari taiwanesi e farli fruttare, per ottenere la carta di credito di Pechino Express.
Bisogna quindi ingegnarsi: la Elia cerca un kimono, le Clubber ricorrono al car washing, i Compositori pensano alla macedonia, gli Amici alla carbonara, i Modaioli sul teatrino.

Scilla vuole coprire Alice di carne e far pagare chi vuole togliere i pezzi per scoprirla. Alla fine invece, comprati degli abiti in un negozio, i due propongono selfie a tre euro con loro. Guglielmo Scilla si sente un ladro.
Nel frattempo Arca si spaccia per “italian chef” vendendo gli ingredienti per la carbonara, confezionati in sacchettini. I Modaioli litigano per chi debba suonare e chi invece ballare.
La corsa prosegue: sarà Costantino a comunicare chi ha guadagnato di più. I Compositori salgono su un’auto il cui autista li porta per forza alla stazione dei treni: i problemi di comunicazione alla fine li fanno litigare.

Vincono le Caporali, che possono spendere i 10mila dollari taiwanesi caricati sulla carta di credito.
Ancora maretta tra i Modaioli, che però concludono la discussione con un abbraccio.
Il traguardo della prova vantaggio è al tempio del Lago del Sole e della Luna: partecipano le prima tre coppie arrivate, cioè Amici, Clubber e Modaioli.

Per la notte gli Amici vengono ospitati da alcune ragazze nel loro appartamento: i due si offrono di cucinare la cena. I Maschi, ancora con la mangiatrice di ravioli, vengono aiutati a trovare un appartamento proprio dalla donna.

Siamo alla prova vantaggio sul lago: il triathlon. La missione delle attività è recuperare dieci bandiere del proprio colore a testa: chi impiega meno tempo, vince.
Con immane sforzo fisico, hanno la meglio i Modaioli. La coppia può partire subito verso il traguardo finale. Tutti gli altri invece, devono prima ingurgitare ravioli.

Per un passaggio si fa tutto: istigato da Arca per esempio, Rocco Giusti cerca di conquistare la ragazza che guida l’auto su cui si trovano. Così possono rimanere il più a lungo possibile. Piove a dirotto.
Meta della sesta tappa, Lukang davanti a uno dei templi taoisti più antichi e meglio conservati di tutta l’isola.
I Modaioli consegnano a Costantino la busta che era stata consegnata loro a inizio puntata.

La coppia vincitrice della sesta tappa sono ancora i Modaioli. Seconde le Clubber, terze le Caporali, poi i Maschi. Ultimi i Compositori, penultimi gli Amici.
Il conduttore apre la busta: c’è scritto “sfida o eliminazione”. I Modaioli cioè possono decidere se fare direttamente il nome di una coppia da eliminare, oppure mandare i quattro in sfida all’inizio della prossima tappa. I Modaioli optano per la sfida, perché è giusto che ci sia un confronto alla pari e che vinca il migliore.

La puntata si conclude qui: Pechino Express continua per tutti, almeno per ora.



0 Replies to “Pechino Express 6, puntata dell’ 11 ottobre: nessun eliminato”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*