Tù Sì Que Vales, puntata del 14 ottobre in diretta


Appuntamento questa sera su Canale 5 con Tù Sì Que Vales, il talent show dove si esibiscono i talenti più vari.


Il programma è condotto da Belén Rodriguez insieme ad Alessio Sakara e Martin Castrogiovanni; in giuria invece tornano Maria De Filippi, Gerry Scotti, Rudy Zerbi e Teo Mammucari, mentre Mara Venier presiede la giuria popolare.

Seguiamo la puntata in diretta, in onda dalle 21.10.

Salutati pubblico e giuria, si comincia ridendo: Bubble boy è chiuso in un pallone di gomma trasparente, e tenta di muoversi facendo cadere di tutto. Il numero di clowneria diverte la giuria, che ne osserva anche la grande capacità d’improvvisazione.
Muovendosi come un folletto irriverente nello studio, Bubble boy finisce seduto al posto di Mara Venier. Vale per tutti, ma il pubblico gli dà solo il 52% di si.

In braccio allo zio, da Carrara entra ora il piccolo Matteo Benvenuti. Il bimbo ha tre anni, canta la sua canzone preferita: Occidentali’s Karma. Scotti propone Zerbi come scimmia. Matteo conosce benissimo tutto il testo; quando la De Filippi gli chiede di prepararsi, lui dice che è già pronto. Passa con quattro si e il 96% da parte della giuria popolare.

Tocca a Michele Nitti: appena lo vede, la De Filippi vuole sapere se è un talento vero oppure un non-talento da Scuderia Scotti. Lui sostiene di ballare in stile Michael Jackson, invece si limita a malapena a togliersi la giacca: Scotti prova a metterlo sotto contratto della sua Scuderia, ma il pubblico non è d’accordo. Mammucari suggerisce di togliere gli occhiali scuri, in modo da comunicare meglio: riparte Thriller in sottofondo. Dopo la seconda performance, la giuria popolare gli dà il 63%.

Michele esce, Mammucari dice che se è un mimo, allora per lui vale. L’uomo viene fatto rientrare, convinto dietro la quinte da Scotti a dire di essere un mimo. In tutina nera aderente, l’attenzione si concentra sul cavallo: Mammucari si domanda se sono le gambe ad essere troppo corte o meno.
Naturalmente non finisce qui, perché bisogna appunto fare il mimo. In studio l’ilarità è a livelli altissimi. Stavolta la giuria popolare vota al 76% si.Si cambia completamente atmosfera con il gruppo dei No Gravity Dance Company: sembra che la compagnia di ballerini stia volando, avvolta nel fumo. Alla fine si capisce il “trucco”: la sbarra intorno a cui si muovono con fluidità, è in realtà a terra. Valgono.
Giuseppe Panebianco è un mentalista: bendate la De Filippi e la Venier, libera presto la prima per provare a baciare la Venier. È la terza volta che questo siparietto va in onda. Stavolta la scusa è di far assaggiare vari sapori.

I 3J uniscono la danza alla giocoleria con le clavette: Valgono.
Giancarlo Rizzato e Renato Barbieri arrivano vestiti da Elvis Priestley e Little Tony: cantano un loro pezzo, per poi lanciarsi in un medley. Scotti è già in piedi per il reclutamento.

Devin e Davide sono una coppia: il primo circense da sempre, il secondo commesso, si allenano insieme da sei mesi. Si esibiscono in un numero alle cinghie aeree.
Davide ha cambiato completamente vita per seguire Devin, lavorando davvero duro per sopperire alla mancanza di preparazione atletica. Il livello raggiunto in soli sei mesi è impressionante: valgono all’unanimità.
Vladimir Georgevski si lancia su un tappeto elastico da un trampolino: la performance è una dimostrazione non solo di umorismo, ma anche di notevoli capacità atletiche. Le continue cadute a terra poi, danno prova di aver a che fare con un bravo stuntman.

Sonia, 35 anni, balla una delle celebri coreografie di Grease. Conclusa l’esibizione, Martin Castrogiovanni si presta a un twist.Passa, e la De Filippi le consegna il buono Costa Crociere.
Dopo il break pubblicitario, ci si sposta in esterna: i Baby let me fly eseguono evoluzioni con i pattini su una rampa. Valgono.

I fratelli Zack e Sten lasciano Maria De Filippi senza parole: uno dei due aveva in bocca la carta scelta da lei, ma gli era stata coperta con lo scotch prima che la conduttrice pescasse la carta dal mazzo. Valgono.
La cover band La combriccola del Blasco esegue un medley dei brani più celebri di Vasco Rossi. Mammucari ne riconosce la bravura, ma non ama le imitazioni; i colleghi dicono si, il pubblico assegna il 90%.

Maxim Popazov padroneggia colonne di sedie: sale con un solo braccio tenendo in mano una finta torta, rimane in equilibrio a otto metri d’altezza, esegue acrobazie. Vale.
Iizuka Masato arriva da Tokyo, mostra una sua invenzione: un dispositivo capace di trasformare le energie interiori in suono. Izuka invita Zerbi e Mammucari a sperimentare: siccome tra le energie viene presa in considerazione quella sessuale, le battute sulla durata del suono si sprecano. Alla fine però, tutto si rivela uno scherzo. Passa.

Gianfranco Butinar immagina un Francesco Totti alle prese con un cruciverba, adesso che ha tempo libero. Un trucco vecchio, che però strappa risate tra pubblico e giuria. Viene apprezzato il testo: vale.
Simone Villa mischia danza moderna e hip hop: si esibisce con una coreografia che spazia dalla coreografia di Singing in the rain alla break su Penso positivo. Ha 17 anni, passa.
Il prossimo è Sergio Terens: chitarra in spalla, finge sia di cantare che di suonare: Zerbi prende le bacchette dei colleghi per interrompere la performance.

Gli atleti di Cirque La Compagnie uniscono palo e trampolino: la De Filippi osserva che i tre ragazzi sono vestiti normalmente, senza la voglia di impressionare a tutti i costi. Quattro si.
Patrick Pambianco canta One degli U2. Al termine emerge che la musica l’ha salvato, oltre che il legame con il papà morto. Ce la fa anche lui, con un 98% da parte del  pubblico.

Janet Fischietto piace subito a Zerbi, convinto che la donna regalerà momenti di “simpatia”. Invece regala uno spogliarello in stile burlesque: passa, ma incassando il no di Mammucari.
Dalle navi Costa Crociere, Tommaso Daigoro: il ragazzo è un giocoliere che sta cercando di trovare il suo stile. Si esibisce con una palla: passa.
Michele Malla presenta un brano inedito: tira aria di caso umano. Zerbi lo interrompe: alla Venier che gli dice canti col cuore, ribatte che canta con altro.

A tempo di musica, Josephine Lee esegue un numero di magia con un palloncino che appare e scompare. Alla fine si chiude in un armadio, per poi uscire da sotto un telo che si trova a terra poco più avanti. La giura è stupita: vale.
Paco e Francesca hanno ideato un braccialetto che identifica e geolocalizza un bambino: ha un circuito elettronico passivo, perciò si ricarica con i telefoni circostanti. Per la dimostrazione, Castrogiovanni è il bambino sperduto; Sakara colui che lo ritrova. Il cheap inserito si ricollega al telefono dei genitori: l’idea può essere sfruttata anche con i malati di Alzheimer.Vale.
Michele racconta barzellette: ride da solo, e soprattutto ride solo lui. Dicono di si Scotti e Mammucari, che ama la risata dell’uomo; il responso del pubblico è al 96% no.

Quelli dell’ultimo banco trascinano Mammucari e Zerbi in una battaglia navale umana. Passano.
Passando da un balletto con una bambola gonfiabile, arriva sul palco l’inventore di una chitarra a 49 corde: Paolo Schianchi è un musicista che lavora negli States, vale.

La puntata si conclude qui.



0 Replies to “Tù Sì Que Vales, puntata del 14 ottobre in diretta”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*