La prova del cuoco puntate dal 30 ottobre al 3 novembre


Le rubriche che si susseguono nel corso della settimana nel cooking show e gli appelli della conduttrice a sostenere la ricerca sul cancro.


Nuova settimana di programmazione per La prova del cuoco che, nella settimana dedicata alla campagna di sensibilizzazione Airc – l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, racconta i risultati sinora raggiunti per la diagnosi, la prevenzione e la cura del male del secolo, invitando il pubblico a casa a sostenere questa importante iniziativa, con appelli, incursioni di ospiti e contenuti mirati.

Queste le rubriche che si susseguono nel corso dei giorni.

Lunedì 30 ottobre

Nell’anteprima “Aspettando Antonella”, Tinto inizia il suo racconto di Bolsena, piccolo centro della provincia di Viterbo, nel Lazio. Con la cartolina del lunedì, si inizia a scoprire questo luogo speciale, scelto da La prova del cuoco per l’atmosfera magica, le sue storie, il patrimonio gastronomico e il lago che dà il nome al paese, il Lago di Bolsena, appunto.

Nel primo round della gara, Cesare Marretti e Katia Maccari, realizzano un piatto su un tema assegnato, per guadagnare il vantaggio da spendere quando a cucinare saranno anche i concorrenti – Erminio Chirico (Taranto) e Liliana Poldi (Latina) – al loro esordio ai fornelli del mezzogiorno di Rai1.

Antonella Clerici si sposta poi nella cucina di Sergio Barzetti, per inaugurare la campagna a sostegno della ricerca con la quale La prova del cuoco anche quest’anno, sposa la causa di Airc, Associazione italiana per la ricerca sul cancro, promuovendo appelli e contenuti ad hoc.

Prima della gara finale, Peppone farà conoscere lo street food di Napoli. In giro tra i vicoli del centro, i chioschi e le bancarelle, il percorso dell’inviato più goloso de La prova del cuoco, prevede tre tappe, con relativi assaggi: si inizia con una pizza fritta e si prosegue con un “cuppitiello” con il soffritto napoletano, per concludere con un classico babà.

Alle 13:00 la sfida tra pomodoro rosso e peperone, la presenza di un unico, inflessibile giudice che per cinque puntate sarà Fabio Picchi, chef e scrittore fiorentino, volto amico de La prova del cuoco. Fabio, ha il compito di emettere il giudizio sul comportamento tra i fornelli di cuochi e concorrenti, chiamati a preparare ogni giorno due piatti, in un tempo massimo di 20 minuti, a partire da ingredienti racchiusi in un box segreto.

Martedì 31 ottobre

Puntuale alle 12:00, Antonella Clerici dà il via alla diretta dando il benvenuto al pubblico a casa e a quello in studio, composto dagli allievi dell’Istituto alberghiero De Medici di Ottaviano, Napoli.

Per le ricette fuori gara, Daniele Persegani, realizza un piatto a base di zucca, prodotto dell’autunno ricco di vitamine e proprietà nutrizionali, descritto e introdotto da Federico Quaranta, foodstory teller ufficiale del programma, che in questa pagina, rinnova l’appello della settimana a sostegno della causa di Airc, Associazione italiana per la ricerca sul cancro.

Questa settimana,  Anna Moroni, invitata a pranzo da una famiglia ecuadoregna, viene coinvolta nella preparazione di un piatto tipico di questo paese sudamericano, la zuppa di tonno yuca, peperoni e pomodori.

Pochi minuti prima delle 13:00, i concorrenti della settimana  – Erminio Chirico (Taranto) e Liliana Poldi (Latina) – raggiungono i cuochi per dare il via alla gara tra pomodoro e peperone; la novità più grande di quest’anno consiste in una penalità guadagnata con il primo round e spesa proprio in questa seconda parte, dopo l’assegnazione dei panieri con gli ingredienti.

Mercoledì 1 novembre

In questo giorno di festa La prova del cuoco dedica un’ampia pagina al racconto della tradizione del rituale della tavola,  proponendosi di  valorizzare la cucina semplice fatta di sapori autentici.

Nell’ambito della campagna di sensibilizzazione Airc, Associazione italiana per la ricerca sul cancro, all’interno di un menù a base di ingredienti di stagione, ricco di principi nutritivi antiossidanti – come la zucca o la frutta secca – si ascoltano i consigli della dottoressa Evelina Flachi, nutrizionista e specialista in Scienza dell’alimentazione, che svela i veri principi e i falsi miti degli alimenti da assumere per prevenire e combattere il cancro.

Fabrizio Nonis in  Friuli Venezia Giulia, propone un assaggio di porzina, la versione triestina di un bollito misto di verdure (generalmente verze), carni e insaccati poveri di maiale.

Giovedì 2 novembre

Dopo una gita al Lago di Bolsena in compagnia di Tinto, arrivano Gianfranco Pascucci, Gino Sorbillo e Anna Moroni autori delle ricette fuori gara della giornata. Bruno Vanzan, prepara un coconut smoothie, una bevanda a base di crema di cocco, orzata e latte.

Anche oggi, come per tutta la settimana dal 30 ottobre al 3 novembre, La Prova del cuoco sostiene la ricerca per  l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro.

Venerdì 3 novembre

Puntata speciale questa di venerdì 3 novembre, nella quale si celebra il meglio della tradizione gastronomica stagionale italiana, nella cornice di un grande impegno di promozione dell’attività dell’AircAssociazione Italiana per la Ricerca sul Cancro.

Questa settimana un campanile speciale dedicato all’autunno, porta nelle cucine de La prova del cuoco, i colori dell’autunno: l’arancio delle zucche di Altare (Savona) e il marrone intenso delle castagne di Melfi (Potenza) saranno protagonisti indiscussi delle “tavolozze” degli osti ospiti del mezzogiorno di Rai1.

Alle 13:00 circa, la sfida tra pomodoro rosso e peperone verde chiude questo ciclo di cinque giorni di gare. Il campione di questo venerdì deve convincere il giudice, Fabio Picchi, chef e scrittore fiorentino, per aggiudicarsi il montepremi in palio.

La prova del cuoco è anche su Facebook e twitter; sulla pagina ufficiale è possibile lasciare commenti e interagire con il programma.

Sul sito del programma www.laprovadelcuoco.rai.it ricette, notizie e biografie del cast.



0 Replies to “La prova del cuoco puntate dal 30 ottobre al 3 novembre”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*