Striscia la notizia puntata 6 gennaio, l’ultima volta di Ezio Greggio


Ezio Greggio saluta i telespettatori del Tg satirico di Antonio Ricci. Al suo posto arriva Gerry Scotti


Questa sera, sabato 6 gennaio, Ezio Greggio siede per l’ultima volta della stagione 2017/ 2018 sulla poltrona di Striscia la notizia. Il Tg satirico di Antonio Ricci giunto alla 30esima edizione da appuntamento al conduttore storico per il prossimo anno.

Da lunedì 8 gennaio accanto a Michelle Hunziker ci sarà Gerry Scotti, oramai onnipresente sul piccolo schermo targato Mediaset. Il conduttore, appena concluso l’impegno nella fascia preserale di Canale 5 con The wall, si trasferisce accanto alla Hunziker dove resterà fino all’arrivo della coppia Ficarra e Picone, a febbraio.

Ezio Greggio saluta così i milioni di telespettatori del Tg satirico di Antonio Ricci: «Per me è stato un onore essere stato chiamato da Antonio Ricci e Canale 5 ad aprire a settembre la 30esima edizione di Striscia e aver contribuito a vincere tante serate e a battere ancora record di ascolti. Mai come ora credo che il binomio Striscia-Ezio Greggio sia come il cacio sui maccheroni, come i protoni con neutroni ed elettroni, come Renzi con Berlusconi: indissolubile. Striscia è entrata nella mia vita fin dalla prima puntata, una trasmissione che con coraggio racconta la storia del nostro Paese e facendo sorridere dice la verità che spesso giornali e istituzioni nascondono. Dopo Striscia mi dedico a un’altra tappa importante della mia carriera: la 15esima edizione del Monte Carlo Film Festival che si terrà a Monaco dal 26 febbraio al 3 marzo. Grazie ai milioni e milioni di italiani che mi hanno seguito: buon anno e W Striscia!».



0 Replies to “Striscia la notizia puntata 6 gennaio, l’ultima volta di Ezio Greggio”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*