Squadra Mobile, l’ultima puntata


Tutte le anticipazioni sulla puntata finale di "Squadra mobile".

Questa sera su Canale5 va in onda l’ultima puntata della serie “Squadra mobile”. Due sono gli episodi previsti: il primo ha per titolo “Finché morte non ci separi” e il secondo “Resa dei conti”. L’appuntamento è in prima serata. Nelle ultime battute vedremo se finalmente Roberto Ardenzi (Giorgio Tirabassi) riuscirà ad incastrare il collega corrotto Claudio Sabatini mettendono di fronte alle proprie responsabilità.

 Prima degli ultimi colpi di scena, previsti soprattutto nel secondo episodio, Ardenzi riceverà la comunicazione di essere stato trasferito a Viterbo. Tutto questo proprio nel giorno in cui c’è il matrimonio di Valeria. Questo evento ne rallenta le ricerche ma non le blocca. Ardenzi ha compreso che il tempo oramai stringe e ha pochissime chances di dimostrare la corruzione di Sabatini.

Il primo obbiettivo è di ritrovare l’arma con cui è stato ucciso il contrabbandiere Bradic: a questo penseranno i ragazzi della squadra mobile.

Intanto Sandro Vitale, collega di Ardenzi, riuscirà ad arrivare al box di Sabatini. Vitale ha capito che la pistola è nascosta lì, ma non riuscirà a prenderla perché viene subito scoperto.

Nel secondo episodio “Resa dei conti” gli eventi diventano sempre più ingestibili per Ardenzi che si vede costretto a fare i conti con se stesso: comincia a dubitare di poter consegnare Sabatini alla giustizia. 

Sandro Vitale nel tentativo di impossessarsi della pistola viene colpito da Vanessa. La ferita è molto grave. Il poliziotto viene portato in ospedale in condizioni disperate.

Tutto sembra perduto, ma i ragazzi della squadra mobile riescono a mettere a punto un piano grazie al quale possono impossessarsi della pistola con cui è stato ucciso Bradic. A quel punto avrà in mano tutte le prove necessarie per incastrare Sabatini.

Tutto sembra concludersi positivamente. Ma Sabatini non si arrende e tenta un ultimo colpo prima di ritirarsi definitivamente dalla scena: la sua intenzione è scappare all’estero. Ma prima vuole portare a termine l’ultima “faccenda”, ovvero impossessarsi di un grande quantitativo di droga che è stato sequestrato proprio dai poliziotti in una recente operazione e fuggire oltre i confini facendo perdere le proprie tracce. La sua intenzione è cambiare identità e godersi impunemente tutti i guadagni ricavati dal traffico di droga che sta portando avanti oramai da anni.

Sabatini però non ha fatto i conti con la determinazione di Roberto Ardenzi, che è intenzionato a prenderlo costi quel che costi. A questo punto tutti i componenti della squadra mobile sono al corrente della imbarazzante situazione in cui li ha messi il loro collega Sabatini. Si coalizzeranno tutti per mettere a punto una operazione difficile e rischiosa ma finalizzata ad assicurare finalmente alla giustizia un collega sul quale pesavano da troppo tempo dubbi inquietanti.



Potrebbe interessarti anche:


0 Replies to “Squadra Mobile, l’ultima puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*