Boss in incognito 4 questa sera con Pierluigi Zamò


Su Rai 2, questa sera, alle 21,20, va in onda la quinta puntata del docureality dedicato al mondo del lavoro. Alla conduzione Nicola Savino. Il manager che si camuffa e cambia identità per andare a lavorare nelle proprie aziende, è Pierluigi Zamò, Presidente di IlCam


 Continua il percorso della quarta edizione di Boss in incognito. Su Rai 2, questa sera, alle 21,20, va in onda la quinta puntata del docureality dedicato al mondo del lavoro. Alla conduzione Nicola Savino. Il manager che si camuffa e cambia identità per andare a lavorare nelle proprie aziende, è Pierluigi Zamò, Presidente di IlCam, azienda leader europea nella produzione di antine per cucine.

Inizialmente Savino propone ai telespettatori un ritratto dell’imprenditore protagonista di puntata. I telespettatori conosceranno Pierluigi Zamò, nominato Presidente di IlCam nel 2003 a seguito della morte di suo padre, Tullio Zamò, fondatore dell’azienda nel 1959 a Manzano.

si avvicinava il boom economico proprio degli anni Sessanta e l’azienda, grazie all’opera di Tullio Zamò e dei suoi collaboratori, si sviluppava in maniera esponenziale. Il percorso di affermazione a livello europeo è arrivato fino  all’attuale posizione di leader europeo nella produzione di ante e accessori per i mobili. Per avere un’idea di tale sviluppo, basti pensare che c’è un organico di oltre 800 dipendenti e si raggiunge una produzione di oltre 40.000 pezzi al giorno.

Da Manzano, nei primi anni 2000 l’azienda si è trasferita a Cormons, dove sono state raggruppate le produzioni italiane, ma le succursali esistenti all’estero sono davvero tante. Pierluigi Zamò ha fatto lui stesso un percorso di gavetta e di crescita nelle sue fabbriche fin dal 1975, iniziando ad occuparsi del settore della produzione. Oggi dirige l’azienda insieme al fratello Silvano nel ruolo di Vice-Presidente. Una caratteristica dei due fratelli è il sostegno a diversi progetti solidali attraverso finanziamneti propri. Tutto questo per rispettare e onorare il padre che aveva già iniziato su questa strada.

 boss in incognito logo

Naturalmente le fasi del docu- reality si ripropongono: dopo l’acquisizione di una nuova identità, Zamò comincia a lavorare sotto copertura nei vari settori della filiera di lavorazione. Incontrerà alcuni suoi dipendenti con i quali instaura un legame più personale per scoprire anche l’aspetto umano. Bruno lavora in falegnameria, Susanna, al carteggio, Matjaz è responsabile del reparto presse, Claudio si occupa del rivestimento delle ante, e Anita lavora all’imballaggio.

{module Pubblicità dentro articolo}

Il pretesto grazie al quale le telecamere dei Boss in incognito entrano nelle varie fabbriche è il seguente: ai dipendenti viene fatto credere che la troupe è impegnata nella realizzazione di un nuovo docu-reality in cui due lavoratori si scambiano, per una settimana, il proprio posto in azienda.

 Alla fine della settimana di lavoro sotto copertura il Boss convoca i dipendenti incontrati nel suo studio e svela loro la propria identità. E’ un momento di confronto nel corso del quale il manager discute sull’operato dei lavoratori e ne premia la responsabilità. Oppure incentiva a fare meglio.



0 Replies to “Boss in incognito 4 questa sera con Pierluigi Zamò”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*