Lineablu | puntata 1 settembre | Donatella Bianchi a Favignana e Levanzo


Lineablu | puntata 1 settembre | Donatella Bianchi a Favignana e Levanzo. Alla scoperta delle spiagge, della calette e degli scorci mozzafiato di due isole che vivono soprattutto dei prodotti del mare.


Dopo aver visitato Marettimo, oggi, sabato 1 settembre, alle 14.00 su Rai1, Lineablu fa tappa a Favignana e Levanzo, isole siciliane comprese nella provincia di Trapani.Donatella Bianchi accompagna i telespettatori alla scoperta delle bellezze e dei luoghi più caratteristici.

Favignana è la principale isola dell’arcipelago delle isole Egadi, si trova a circa 7 km dalla costa occidentale della Sicilia, tra Trapani e Marsala, e fa parte del comune di Favignana. E’ stata definita “la grande farfalla sul mare” dal pittore Salvatore Fiume negli anni ’70.

L’isola presenta spiagge con sabbia fine e dorata come Cala Azzurra, Lido Burrone, i Calamoni, suggestive calette di sabbia e ciottoli localizzate da cui si godono tramonti mozzafiato di rara bellezza in cui il cielo si tinge di colori meravigliosi.

Il nome di Favignana deriva dal latino favonius (favonio): con questo termine i Romani indicavano il vento caldo proveniente da ovest. Il villaggio sorge intorno a un’insenatura naturale doveè collocato il porto sulle cui sponde sono presenti gli edifici delle antiche tonnare Florio.

Favignana, infatti, è nota anche per la tonnara: si visiterà lo stabilimento dove per decenni si è lavorato il tonno e si illustrerà il progetto che punta a riaprire la tonnara. Ricordiamo che si definisce tonnara l’insieme di reti particolarmente conformate che vengono usate per la pesca del tonno rosso.

Le tradizionali architetture mediterranee dell’isola, caratterizzate da intonaci bianchi e finestre azzurre o verdi, sono, specialmente negli ultimi anni, oggetto di riscoperta e valorizzazione, il paesaggio è tutelato infatti dalla Sopraintendenza ai beni culturali.

Con un esperto dell’area marina protetta, la conduttrice porta i telespettatori sui luoghi della foca monaca, uno dei mammiferi più rari e protetti del Mediterraneo presente anche a Marettimo, come abbiamo visto la scorsa puntata. Qualche mese fa è stata avvistata nelle acque delle Egadi: grotte e anfratti della costa sono luoghi ideali per il suo ritorno.

Nelle acque del Borgo marinaro si incontrano i ragazzi della scuola vela che, fin dall’età di sei anni, apprendono i primi rudimenti delle barche a vela per essere in grado di navigare spinti solo dal vento.
Favignana viene definita anche una “smart Island”: l’attenzione per la conservazione dell’ambiente è molto elevata. Si cerca di limitare l’uso della plastica e le emissioni inquinanti. Donatella Bianchi su questo tema incontra il sindaco di Favignana.

Infine Donatella Bianchi visiterà il mercato del pesce sul porto di Favignana, alla scoperta delle specie ittiche che alimentano l’economia della pesca locale e arricchiscono le tavole di queste isole.

Lineablu | Puntata 1 settembre | Levanzo

Ed eccoci adesso su un’altra isola delle Egadi, Levanzo, la più piccola dell’arcipelago, appena cinque chilometri quadrati di superficie.

Si scopriranno gli angoli nascosti, come le ex caserme in ristrutturazione, e si incontreranno personaggi che hanno scelto questa isoletta per vivere a contatto con la natura.

Levanzo offre suggestive e appartate spiaggette di sassi e sabbia. Nella parte sud-est dell’isola il visitatore potrà apprezzare e godere le splendide acque di due cale, raggiungibili sia da terra che da mare: Cala Fredda, contraddistinta da una spiaggia di sassi e un comodo scivolo, e la più selvaggia Cala Minnola. 

Ospite di Donatella Bianchi lo sceneggiatore premio Oscar Umberto Contarello, che racconta la “sua” Levanzo.

Fabio Gallo, infine, è a Rimini. Nella capitale del divertimento estivo si mette alla prova nel mestiere del bagnino e ci farà vedere come si costruiscono i mosconi utilizzati tutti i giorni per il salvataggio dei bagnanti.



0 Replies to “Lineablu | puntata 1 settembre | Donatella Bianchi a Favignana e Levanzo”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*