Voyager – ai confini della conoscenza puntata speciale a Las Vegas


Ultima puntata questa sera del programma "Voyager - ai confini della conoscenza" che conclude il ciclo inaugurato lo scorso dicembre dal conduttore storico Roberto Giacobbo. Raidue annuncia che sarà una puntata dedicata non solo alla scoperta dei segreti e dei misteri italiani ma anche al tempio del divertimento statunitense cioè Las Vegas.


Ultima puntata questa sera del programma “Voyager – ai confini della conoscenza” che conclude il ciclo inaugurato lo scorso dicembre dal conduttore storico Roberto Giacobbo. Raidue annuncia che sarà una puntata dedicata non solo alla scoperta dei segreti e dei misteri italiani ma anche al tempio del divertimento statunitense cioè Las Vegas.

La città, considerata la capitale mondiale del gioco, rappresenterà la tappa nella quale Roberto Giacobbo svelerà ai telespettatori un elemento poco conosciuto che ha letteralmente salvato gli abitanti da una grave tragedia.

Las Vegas è una città in continua espansione e qualche anno fa ha rischiato di restare definitivamente senza acqua. La salvezza è arrivata da un progetto innovativo ideato e messo in pratica da alcuni ingegneri italiani. Sono stati loro con la loro creatività a salvare Las Vegas da una situazione davvero complicata che col tempo avrebbe potuto anche essere inconciliabile con la vita stessa. Giacobbo ci parlerà di questi ingegneri e ci farà conoscere come ha funzionato questo speciale progetto.

voyager roberto giacobbo diretta

Dopo Las Vegas, Giacobbo torna in Italia per andare ad indagare sui misteri di Orvieto e di Sant’Antioco.  Il conduttore infatti si calerà nel famoso pozzo della Rocca di Orvieto, conosciuto in tutto il mondo come il pozzo di San Patrizio. Una volta era considerato un vero e proprio tunnel che conduceva all’aldilà. Il Pozzo è molto profondo e, gradino dopo gradino, Giacobbo scenderà insieme alla sua troupe dove le telecamere di Voyager inquadreranno per la prima volta un particolare tunnel segreto. Ci verrà spiegato che tale passaggio è stato costruito da un Papa per la propria incolumità nei suoi soggiorni nella stessa Orvieto. In particolare il Pontefice era Clemente VII che, scampato al sacco di Roma, voleva tutelarsi in caso di assedio anche della città di Orvieto in cui si era ritirato. Il pozzo era stato costruito tra il 1527 e il 1537: capolavoro di ingegneria era stato progettato per fornire acqua alla città in caso di calamità. A concludere i lavori fu però Papa Paolo III Farnese circa 10 anni dopo.

{module Pubblicità dentro articolo}

Infine Giacobbo dall’Umbria si trasferisce alla Sardegna. Sbarcherà a Sant’Antioco, una piccola isola prezioso scrigno di bellezze naturali e storiche. E qui il conduttore andrà ad indagare nelle leggende locali che parlano di pirati e di tesori nascosti. Esistono davvero questi tesori? E in quale luogo potrebbero essere celati? Giacobbo si metterà sulle tracce di questi interrogativi per cercare di dare una risposta. Inoltre tenterà di capire anche per quale motivo gli abitanti dell’isola, nella città di Carloforte, parlano nel dialetto ligure.

Infine un altro piatto forte di Giacobbo: l’esistenza della vita nell’universo. Esistono davvero gli UFO? Il conduttore ricorderà che negli Stati Uniti è sempre più acceso il dibattito sulla opportunità di pubblicare alcuni archivi che conterrebbero testimonianze e rivelazione riguardanti proprio gli extraterrestri.



0 Replies to “Voyager – ai confini della conoscenza puntata speciale a Las Vegas”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*