Voyager – ai confini della conoscenza puntata 10 luglio sull’Impero Romano


Roberto Giacobbo torna questa sera su Rai 2 con un nuovo ciclo di Voyager - ai confini della conoscenza. Saranno 8 nuove puntate che accompagneranno i telespettatori per tutta l'estate. L'appuntamento settimanale è il lunedì alle 21:10.


Roberto Giacobbo torna questa sera su Rai 2 con un nuovo ciclo di Voyager – ai confini della conoscenza. Saranno 8 nuove puntate che accompagneranno i telespettatori per tutta l’estate. L’appuntamento settimanale è il lunedì alle 21:10.

Come vi avevamo anticipato Roberto Giacobbo nella prima puntata ci parlerà dell’Impero Romano. In particolare il giornalista e conduttore farà un excursus attraverso le principali città che hanno caratterizzato lo sterminato impero con circa 6 milioni di km quadrati di estensione ed una popolazione di 70 milioni di abitanti. Di questo argomento se ne è occupato più volte anche Alberto Angela e sembra una tematica che ogni volta riserva nuove curiosità e nuove sorprese.

Questa sera Giacobbo visita due regioni il Lazio, il Veneto e successivamente si reca in Francia.  Nel Lazio la prima tappa sarà la Villa Adriana di Tivoli, fatta costruire dall’imperatore Adriano appena arrivò al potere. Ne conosceremo tutti gli aspetti spettacolari e le curiosità che ne hanno caratterizzato la costruzione nel corso degli anni.

Un altro luogo simbolo è il Pantheon. Su un tale straordinario monumento della Roma antica, Roberto Giacobbo svelerà molte curiosità. Tra queste il prodigio ingegneristico che rende l’edificio ancora oggi uno dei più grandi e indistruttibili monumenti dell’antichità. Il conduttore ci spiegherà che Pantheon significa innanzitutto edificio dedicato a tutti gli dei. Il termine viene dal greco Pan-theon, dove Pan significa tutto e Theon significa Dei. Fondato nel 27 avanti Cristo, fu fatto ricostruire dall’imperatore Adriano tra il 120 e il 124 dopo Cristo.

roberto giacobbo voyager

Dopo quasi due millenni la cupola è ancora oggi una delle più maestose di tutto il mondo e la più grande costruita in calcestruzzo non armato.

Successivamente Roberto Giacobbo si recherà a Verona ed in Francia.

Una statistica effettuata dalla Rai ha evidenziato che il programma di Giacobbo, ha un pubblico di affezionati telespettatori molto giovane. Infatti il 50% della platea televisiva di Voyager ha meno di 50 anni con un picco nella fascia 40-44. La sorpresa è l’alto gradimento registrato tra i millennials che lo seguono soprattutto attraverso i social tra cui in particolare la pagina Facebook.

Naturalmente l’informazione di Roberto Giacobbo avrà sempre una nota ironica che accompagna la divulgazione soprattutto quando si tratta di leggende metropolitane.

Ci sono anche delle puntate speciali che andranno in onda nel corso dell’estate. Una è dedicata a Madre Teresa di Calcutta per i venti anni dalla sua morte. L’appuntamento su Rai 2 è il 4 settembre. Altra puntata speciale avrà come palcoscenico la Spagna. In particolare Roberto Giacobbo percorre il cosiddetto “caminito del Rey“, il sentiero più pericoloso al mondo con una pedana di legno addossata ad un canyon. Giacobbo ci spiegherà quali siano state le misure di sicurezza adottate per poterlo riaprire dopo un lungo periodo di chiusura perché chi lo percorreva difficilmente riusciva ad arrivare alla fine.



0 Replies to “Voyager – ai confini della conoscenza puntata 10 luglio sull’Impero Romano”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*