Giornata internazionale contro la violenza sulle donne la copertura in tv


Dalla Rai a Mediaset passando per le reti satellitari e digitali, gli appuntamenti per chiedere il rispetto verso le donne.


Per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, le reti televisive propongono una serie di appuntamenti. Ve ne segnaliamo i più interessanti.

Cominciamo dalle reti di viale Mazzini

Questa sera, alle 21.30 la prima rete manda propone la replica del film tv dal titolo “Io ci sono”  dedicato alla vicenda di Lucia Annibali. Subito dopo, alle 23.30 va in onda una puntata speciale di Petrolio dal titolo “Non è amore”

Duilio Giammaria fa il punto sulla situazione della violenza sulle donne in Italia con il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega alle Pari Opportunità, Maria Elena Boschi e con Lucia Annibali l’avvocato di Urbino la cui drammatica storia, raccontata nella fiction, è emblema del coraggio e della forza di ricostruirsi una vita. In studio lo psichiatra Raffaele Morelli, il magistrato esperto in violenze di genere Fabio Roja e Linda Laura Sabbadini pioniera della statistica sociale e di genere, commentano le inchieste e i reportage.

Petrolio incontra Gessica Notaro, sfregiata dall’ex compagno con l’acido, appena insignita Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica per il coraggio e la determinazione della sua testimonianza, segue gli agenti che intervengono nei casi di violenza domestica, raccolgono la confessione di un uomo autore di violenze seriali, che ha scelto di chiedere aiuto. Petrolio ricostruisce la vicenda di Veronica Abbate uccisa a soli 19 anni dall’ex fidanzato attraverso la testimonianza della madre.

Rai Storia

Alle 15.00 e alle 20.00 va in onda “Diciamo basta” un monologo di Alba Rohrwacher con le testimonianze di donne che si sono opposte alla violenza e che lottano per vedere riconosciuti i propri diritti sociali.  Alle 19.10 in “Una giornata particolare” Dacia Maraini va alla scoperta di documenti sulla condizione della donna che aiutano a capire  le diverse declinazioni della violenza: da quelle più subdole a quelle più esplicite. Documenti sulle mutilazioni, sui femminicidi, sui matrimoni precoci e riparatori, ma anche storie di donne coraggio, ribellatesi alla mafia o alla propria condizione di subordinazione e poi barbaramente uccise.
Una carrellata di storie e di violenza: dall’omicidio di Pier Paolo Pasolini ai bambini thailandesi che vivono in situazioni di estrema povertà e costretti a prostituirsi, così come le centinaia di migranti ridotti in schiavitù e a cui sono negati i più basilari diritti umani.

Passiamo a Mediaset

Le reti Mediaset sostengono la “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne”, sia negli spazi d’Informazione sia nella programmazione d’intrattenimento.

Nei telegiornali Tg5, Tg4, Studio Aperto e TgCom24 tutte le edizioni ospiteranno servizi giornalistici dedicati e avranno sempre in onda un simbolo grafico per ricordare la Giornata contro la violenza.

Le reti Canale 5, TopCrime, LA5, Iris e Italia2 trasmetteranno in prima tv il cortometraggio “Uccisa in attesa di giudizio”, protagonisti Ambra Angiolini e Alessio Boni, realizzato dall’associazione Doppia Difesa fondata da Michelle Hunziker e dell’avvocato Giulia Bongiorno. Il film – nove minuti, racconta la vicenda di Anna (Angiolini) che denuncia alle autorità le violenze dell’ex (Boni) ma il processo, per un vizio di notifica, viene rinviato con conseguenze inimmaginabili.

Il film andrà in onda alle ore 21.15 in contemporanea su quattro reti tematiche Mediaset (TopCrime, LA5, Iris e Italia2), preceduto da uno speciale della giornalista Anna Praderio che ha raccolto le testimonianze di Michelle Hunziker, Giulia Bongiorno e dei protagonisti Ambra Angiolini e Alessio Boni.

Inoltre Canale 5 ripropone il cortometraggio “Uccisa in attesa di giudizio” domenica 26 alle 8.30 e martedì 28 in seconda serata.

Nel pomeriggio di sabato, Silvia Toffanin darà ampio spazio al tema nel corso di “Verissimo”.

Lunedì 27 novembre la puntata di “Forum” con Barbara Palombelli esaminerà una causa con al centro una vicenda familiare molto complessa. Ospite di puntata Eleonora Giorgi che leggerà  testimonianze reali di donne vittime di violenza, tratte da email ricevute dal programma.

Retequattro ha prodotto uno spot di sensibilizzazione da 30 secondi che sarà pianificato per tutto il giorno nelle consuete interruzioni pubblicitarie della rete.

TopCrime caratterizzerà per l’intera giornata il logo di rete con un piccolo fiocco simbolo antiviolenza e trasmette nei break pubblicitari una campagna di cinque diversi spot. In più, nel corso del pomeriggio trasmette tre cortometraggi realizzati in passato dall’associazione Doppia Difesa (ore 13.30 “Amore nero”, scritto e diretto da Raul Bova, con M. Hunziker; ore 17.30 “Un’altra storia” con Claudia Gerini, Giancarlo Giannini, Alessandra Mastronardi, Giorgio Pasotti, Ksenia Rappaport, Fabio Troiano; ore 19.30 “L’amore che vorrei” con Michelle Hunziker e Giulio Berruti). Infine, in prima serata TopCrime manderà in onda il film “Uno sconosciuto in casa”.

Real Time

La rete free del digitale terrestre trasmette alle 21.10 il docufilm Sara. E’ dedicato a Sara di Pietrantonio, ragazza romana di 22 anni uccisa dall’ex fidanzato il cui corpo viene dato alle fiamme in una strada di periferia della capitale nelle prime ore del 29 maggio 2016 E’ stato presentato in anteprima all’ultima Festa del Cinema di Roma.

Il docufilm apre nuovi squarci di verità sulla vicenda che ha portato alla condanna di primo grado all’ergastolo di Vincenzo Paduano. A ricostruire la storia oltre alla madre di Sara, Concetta Raccuia, interviste inedite alle amiche della vittima e al fidanzato, Alessandro Giorgi, ultimo ad aver visto la ragazza prima dell’incontro fatale col suo assassino. Il docufilm ricostruisce i fatti, individua le motivazioni senza cedimenti scandalistici e cerca di descrivere e individuare le cause di questa epidemia di violenza al femminile. Presente anche un’intervista esclusiva alla Presidente della Camera dei deputati Laura Boldrini.

Inoltre, sempre il 25 novembre, Real Time trasmette al posto di promo e spot 21 testimonianze di uomini e donne contro ogni forma di violenza.



0 Replies to “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne la copertura in tv”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*