Melaverde | Hidding e Raspelli tra formaggi della Val di Sole e agricoltura del Friuli


Nella puntata di oggi, domenica 11 marzo in onda alle 11.50 su Canale 5, Ellen Hidding ed Edoardo Raspelli vanno alla scoperta rispettivamente del casolét, il formaggio tipico della Val di Sole e dell'agricoltura ecostenibile in un'azienda del Friuli


Questa mattina, domenica 11 marzo, alle ore 11.50 su Canale 5, va in onda il nuovo appuntamento con “Melaverde”, il programma dedicato ad agricoltura, ambiente e tradizioni. Al timone i due conduttori on the road Edoardo Raspelli ed Ellen Hidding alla scoperta delle eccellenze agroalimentari del nostro Paese.

Melaverde | Ellen Hidding nella Val di Sole

Ellen Hidding è alla scoperta della Val di Sole, nel Trentino nord-occidentale, in cui tradizione e innovazione si fondono in armonia.

Gli antichi Celti pensavano che in una valle del Trentino nord-occidentale, abitasse la dea Sulis, la grande madre donatrice della vita. Chiamarono questo luogo sacro, Val di Sole.
Nella puntata odierna di Melaverde, Ellen Hidding va alla scoperta di questo territorio dove si fondono in perfetta armonia tradizione e innovazione. Attraversando boschi innevati sul suo cavallo, arriverà in un’azienda dove si allevano vacche e si produce il casolét, il formaggio tipico della Val di Sole a pasta cruda e tenera e a latte intero. Un tempo si realizzava solo in autunno, quando le mandrie erano già scese dagli alpeggi e le mungiture giornaliere erano scarse. Per questa caratteristica era considerato il formaggio di casa per eccellenza, da consumare prevalentemente in famiglia nei lunghi mesi invernali. Il nome ha un’origine latina: deriva da «caseolus», piccolo formaggio ed infatti le forme più tradizionali ancora oggi hanno uno scalzo di circa 7-12 cm per 10-22 cm di diametro, per un peso totale di 1 kg appena di peso.

Melaverde | Edoardo Raspelli dai Principi di Porcia e Brugnera

Edoardo Raspelli si trova nella provincia di Pordenone per raccontare la storia di una famiglia nobile friulana, i Principi di Porcia e Brugnera, che hanno dato vita ad un progetto agricolo totalmente ecosostenibile e autosufficiente.

Quella dei Principi di Porcia e Brugnera è una storia che va avanti da ben 55 generazioni. 800 anni in cui la famiglia nobile friulana dei Principi di Porcia e Brugnera si è sempre occupata di agricoltura e allevamento. Oggi, grazie alla enorme esperienza acquisita nei secoli, è nato un progetto legato a varie attività agricole, totalmente ecosostenibile e autosufficiente. Con l’acqua di un allevamento di trote si produce energia elettrica, come anche con i pannelli fotovoltaici posizionati sui tetti delle stalle. Con una particolare ricetta che utilizza cereali di produzione aziendale insieme a bucce d’uva e ciò che gli animali producono nella stalla con le loro funzioni fisiologiche, si produce biogas, in grado di dare energia a 3000 abitazioni durante i 365 giorni dell’anno. E in più reddito all’azienda. Se è vero che il futuro dell’agricoltura è sempre più legato alla sostenibilità ambientale e alla autosufficienza delle aziende agricole, questo è senza alcun dubbio un sistema “green” di agricoltura sostenibile che va conosciuto e replicato altrove.

Le storie di Melaverde

Inoltre, tutte le domeniche, alle ore 11.00, prima della trasmissione ‘ammiraglia’, va in onda “Le storie di Melaverde”, approfondimenti di temi già trattati ma riproposti in una chiave nuova.



0 Replies to “Melaverde | Hidding e Raspelli tra formaggi della Val di Sole e agricoltura del Friuli”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*