La difesa della razza | dal 22 aprile su Rai 3 con Gad Lerner


La difesa della razza | dal 22 aprile su Rai 3 alle 20:30 con Gad Lerner. In occasione degli 80 anni dalla promulgazione delle leggi razziali in Italia, Gad Lerner conduce sei puntate finalizzate a documentare le nuove forme di razzismo nel nostro Paese.


Gad Lerner torna su Rai 3 a partire da domenica 22 aprile. Ma il giornalista cambia collocazione oraria perché sarà impegnato nella fascia dell’Access prime time alle 20:20. Il programma di cui sarà conduttore si chiama “La difesa della razza“. Si tratta di una inchiesta reportage in sei puntate.

 

Sono trascorsi 80 anni dalla promulgazione delle leggi razziali in Italia. Perciò Lerner, nelle sei puntate previste, si dedica a far capire alle nuove generazioni l’orrore di una tale scelta. Se oggi le razze non esistono più ed esiste una sola razza umana come aveva sottolineato Albert Einstein, Gad Lerner si chiede: ma allora da chi dobbiamo difenderci?

Nel primo appuntamento del 22 aprile Lerner ipotizza che dovremmo difenderci dagli ebrei. Non a caso infatti la puntata ha per titolo “Noi e gli ebrei“.

Negli appuntamenti successivi sempre per assurdo il giornalista affronterà il tema parlando dei rapporti che intercorrono con altri paesi. Infatti i titoli delle puntate sono rispettivamente “Noi e gli africani“, “Noi e gli arabi“, “Noi e gli zingari“, “Noi e i cinesi“. Nell’ultimo appuntamento Lerner cambia l’ottica di osservazione del fenomeno ed infatti si occupa anche del razzismo contro gli italiani.

Intanto il giornalista comincia ad affrontare la lezione storica che ci è venuta proprio dalla discriminazione e dalla feroce persecuzione degli ebrei sotto il regime nazi-fascista. Si parlerà soprattutto del famigerato accordo tra il Fuhrer Hitler e il Duce Mussolini. Lerner analizza e cerca di comprendere il fenomeno del razzismo contro gli ebrei sia negli anni 40, sia nel corso dei decenni successivi. Cerca cioè di analizzare le analogie tra ieri e oggi e anche le distinzioni rispetto ad allora.

Parlando in termini di razzismo, quali sono le nuove forme che si stanno sviluppando oggi in Italia sia nel linguaggio, sia nei comportamenti? E si chiede: quanto la tecnologia sta incidendo sull’orrore di un razzismo che si espande grazie ai social network in forme discutibili e condannabili? Naturalmente l’inchiesta si estende sul tutto il territorio italiano.

Ogni puntata prevede anche storie e testimonianze. Lerner incontra persone comuni e anche personaggi noti che si misurano con il pregiudizio e con il disprezzo nei confronti di chi è diverso da noi. Inoltre: in quali modalità il razzismo si sta sviluppando da nord al sud dell’Italia? Esistono regioni, paesi, dove l’integrazione si può considerare una realtà? In caso affermativo, su quali basi poggia la coabitazione?

Insomma Gad Lerner mette a confronto noi e loro e cerca di spiegare quale meccanismo scatta quando ci troviamo di fronte a chi percepiamo diverso da noi.

La difesa della razza è un programma condotto e firmato da Gad Lerner come autore. La regia è di Stefano Obino.

Gad Lerner | i programmi precedenti

Tra i programmi condotti da Gad Lerner su Rai3 ricordiamo “Islam, Italia” in onda dal 20 novembre 2016 in seconda serata. Successivamente il giornalista ha gestito l’appuntamento dal titolo “Operai“. Siamo a maggio del 2017.

Sempre a maggio arriva anche lo speciale dal titolo “Sei giorni la guerra infinita” sul conflitto di 50 anni fa di cui ancora oggi si avvertono le conseguenze.

Ultimo in ordine di tempo il programma “Ricchi e Poveri” andato in onda dal 12 novembre 2017: Lerner evidenziava il divario sempre più evidente tra la classe dei ricchi e quella dei poveri.

Precedentemente Gad Lerner era stato su LaEffe dove aveva condotto il programma dal titolo “Fischia il vento“.



0 Replies to “La difesa della razza | dal 22 aprile su Rai 3 con Gad Lerner”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*