I film dell’estate 2015, The impossible su Rai1


Una storia vera, di grande impatto emotivo, raccontata nella pellicola con Naomi Watts protagonista


 Una storia vera, basata su una tragedia realmente accaduta che ha scosso l’opinione pubblica a livello planetario provocando trecentomila morti. Si chiama The impossible, il film che va in onda questa sera su Rai1 in prima serata, ispirato ad una vicenda realmente accaduta. E’ la vicenda di una famiglia smembrata dallo tsunami. Interprete femminile è Naomi Watts.

Siamo nel 2004, l’anno in cui avvenne il disastroso evento. Nel film, Henry ( Ewan McGregor) e Maria (Naomi Watts) sono cittadini britannici che vivono in Giappone dove lavora il capofamiglia. Hanno tre figli Lucas il maggiore, Thoman e Simon.  Per le festività natalizie decidono di concedersi una vacanza in Thailandia.

 Henry non è completamente tranquillo: non ha lasciato con animo sereno il suo lavoro. Ma i momenti di relax che trascorre con la famiglia sono impagabili.

Fino a quando, la mattina del 26 dicembre, uno tsunami di enormi proporzioni travolge tutto il villaggio inghiottendo case e abitanti. Maria viene trascinata via nella stessa direzione del figlio maggiore Lucas, riportando ferite molto gravi. Henry riesce a stringere a se i due figli più piccoli ma viene travolto e sbattuto in un’altra direzione. La famiglia si è divisa e da questo momento inizia un lungo e tremendo calvario.
Maria viene portata in ospedale con traumi e ferite gravi al torace ed è sicura che il marito con gli altri due figli siano oramai morti. Fortunatamente, grazie all’aiuto di alcuni volontari, si scopre che Henry, Thomas e Simon sono ancora vivi.

L’uomo allora si mette alla ricerca, in tutti gli ospedali della zona, della moglie Maria. Sarà un vero e proprio calvario quello che attende Henry tra le amcerie e la distruzione che si ritrova intorno.

Il film non risparmia immagini dure, di morte, di tragedia umana. ma sono proprio quelle vissute dai poveri superstiti alla furia dello tsunami. Morti e immagini apocalittiche. ma sullo sfondo c’è la speranza. E il messaggio della pellicola è proprio: non arrendersi mai in nome della famiglia, dell’amore, dei figli.

Questi sentimenti hanno guidato le azioni di Henry e Maria anche quando sembrava che tutto fosse perduto. Ad un certo punto, infatti, Maria scompare dall’ospedale nel quale era ricoverata. E il calvario per il figlio Lucas che era con lei si amplifica. Ma su tutto, lo ripetiamo ancora una volta, vince l’amore. O meglio l’amore vince l’impossibile. Da qui il titolo del film The impossible.

Un impossibile che però è davvero accaduto, almeno nelle linee portanti della storia.  Perché mai come questa volta, la realtà supera la più sfrenata immaginazione e quei sentimenti che nella finzione scenica appaiono retorici, sono invece veri e senza nessun orpello.

La grandezza della pellicola è una sola: il regsita Bayona, attraverso la storia di una famiglia riesce a comunicare al pubblico la dimensione di un disastro che nessun telegiornale era riuscito a dare.

Il viaggio di Lucas nell’orrore della distruzione trova dinanzi a se una solidarietà che si cementa scena dopo scena, disperso dopo disperso. Quella solidarietà che, troppo spesso, nella vita relazionale, viene anestetizzata.

The impossible è del 2013.



0 Replies to “I film dell’estate 2015, The impossible su Rai1”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*