Melaverde | puntata 3 giugno | a Malta e Valeggio sul Mincio


Melaverde | puntata 3 giugno | a Malta e Valeggio sul Mincio. I due conduttori Edoardo Raspelli e Ellen Hidding sono di nuovo in viaggio per mostrare le eccellenze del nostro paese. Oggi la Hidding ha superato i confini nazionali ed è a Malta.


Domenica 3 giugno, alle ore 12.00 su Canale 5, va in onda il nuovo appuntamento con “Melaverde”. Il programma dedicato ad agricoltura, ambiente e tradizioni è, come sempre, affidato a Edoardo Raspelli ed Ellen Hidding. I due conduttori on the road oggi sono a Valeggio sul Mincio e nell’arcipelago di Malta per raccontare le bellezze naturali e le eccellenze gastronomiche delle zone dove si recano.

Melaverde | puntata 3 giugno | la Hidding a Malta

Ellen Hidding si trova nell’arcipelago di Malta, per raccontare la storia, le tradizioni e i prodotti tipici del territorio. La conduttrice racconta le tante isole attraverso un percorso tra storia, cultura, bellezze paesaggistiche, agricoltura e prodotti tipici locali spesso poco noti al grande pubblico. Il tour parte da Gozo, seconda isola per grandezza dell’arcipelago e forza agricola di tutta la nazione. Un punto strategico che da millenni accoglie templi neolitici, chiese, e una cittadella fortificata, recentemente tornata all’antico splendore e oggi patrimonio dell’Unesco.

La Hidding incontra personaggi del posto che spiegano ai telespettatori come l’isola è abitata da migliaia di anni, testimonianza dell’immigrazione e della dominazione storica dei fenici, dei romani, degli arabi, dei siciliani, dei francesi e degli inglesi. Gozo è nota anche per le rovine del Tempio di Gigantia neolitico, i percorsi per escursioni rurali, le spiagge e i siti per immersioni subacquee.

Melaverde | puntata 3 giugno | Raspelli a Valeggio sul Mincio

Edoardo Raspelli, invece, è a Valeggio sul Mincio, alla scoperta del Parco Giardino Sigurtà, un parco naturalistico di 60 ettari, patrimonio di biodiversità.

Si parla, innanzitutto delle origini storiche; nella valle del Mincio sono stati rinvenuti un importante insediamento dell’età del bronzo, alcune sepolture e altri reperti risalenti all’età del ferro e alcuni reperti databili alla civiltà etrusca. Una grande necropoli celtica, ancora in parte sepolta sotto l’odierno abitato, attesterebbe la presenza di quella popolazione tra il IV secolo a.C. ed il I secolo d.C. Nella necropoli (rinvenuta nel 1984) sono stati scoperti anche reperti e monumenti marmorei funebri di epoca romana, nonché tracce di raccordi viari colleganti il guado sul fiume con le strade consolari.

ll Parco Giardino Sigurtà è vincitore del secondo premio di Parco Più Bello d’Europa 2015 e di Parco Più Bello d’Italia 2013. Ospita innumerevoli attrazioni naturalistiche e storiche.

Le storie di Melaverde

Inoltre, tutte le domeniche, alle ore 11.00, prima della trasmissione ‘ammiraglia’, va in onda “Le storie di Melaverde”, approfondimenti di temi già trattati ma riproposti in una chiave nuova.

In questa puntata de Le Storie di Melaverde Edoardo Raspelli incontra di nuovo Eulalia, scrittrice, naturopata e grandissima esperta di erbe, fiori, radici e piante di montagna. Eulalia è una vispa signora di oltre settant’anni che vive in una piccola ma deliziosa casetta di montagna costruita con legno e pietra locale. Non ha radio e televisione, e tutto ciò che sa, come dice lei, glielo hanno insegnato i boschi e i prati di montagna che sin da quando è piccola, sono il suo mondo. Le conoscenze contadine dei suoi genitori e la povertà che un tempo obbligava chi viveva in montagna a utilizzare tutto ciò che la natura del territorio offriva per sopravvivere, sono state la sua grande scuola. Oggi Eulalia insegna e scrive libri, e sono tanti i giovani del posto che la seguono nelle sue lezioni su come riconoscere e utilizzare la flora di montagna.

Poi sarà la volta di Olga, che ad un certo punto della sua vita, con il marito, ha deciso di cambiare vita e mettersi a coltivare stelle alpine per ricavarne un principio balsamico, dalle importanti proprietà benefiche, da utilizzare in cosmesi naturale e non solo. La stella alpina è una pianta di alta montagna che cresce sopra i 1400 metri molto difficile da coltivare. Nel suo orto botanico, Olga coltiva, con sistema biologico, anche molte altre erbe di montagna, molte delle quali protette in natura. Poi, nel salubre agriturismo che porta avanti con la madre e la cognata Nicoletta, mostrerà come utilizzare erbe selvatiche e fiori di montagna in una cucina semplice ma con radici profonde nella più vera tradizione contadina.



0 Replies to “Melaverde | puntata 3 giugno | a Malta e Valeggio sul Mincio”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*