Michele Riondino: tra il Concerto Uno Maggio di Taranto e Il giovane Montalbano (Video)


L'attore tarantino ha parlato ai microfoni di MaridaCaterini.it sia della quinta edizione della manifestazione che della sua carriera televisiva.


L’attore Michele Riondino è uno degli organizzatori del Concerto Uno Maggio di Taranto, la manifestazione creata dal Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti, che si è formato nel 2012 a seguito del sequestro degli impianti inquinanti dell’Ilva di Taranto, giunto alla quinta edizione e che ritorna dopo un anno di pausa.

MaridaCaterini.it ha seguito la conferenza stampa di presentazione dell’evento a seguito della quale ha intervistato proprio Michele Riondino.

L’attore tarantino ha parlato ai microfoni di MaridaCaterini.it sia del Concerto Uno Maggio di Taranto 2018 ma anche della sua carriera televisiva riguardante il futuro (soprattutto con una domanda riguardo un probabile ritorno de Il Giovane Montalbano, serie tv andata in onda su Rai 1).

Di seguito, trovate le dichiarazioni di Michele Riondino.

Quali sono gli stati d’animo a poche ore da questa quinta edizione del Concerto Uno Maggio di Taranto?

Si respira una bellissima aria. Torniamo dopo un anno di pausa e siamo felici perché gli artisti non hanno sentito il peso di quest’assenza. Siamo riusciti a ripartire da dove eravamo rimasti. Siamo felici perché abbiamo la possibilità di affrontare il tema centrale. L’umore è alto perché se ci facciamo prendere dalla depressione, è finita. Abbiamo voglia di gridare e di dire la nostra. Ci vogliono assopiti. Taranto è il palcoscenico ideale per questa festa.

C’è stato qualche tentativo da parte della politica di impedirvi di organizzare questa manifestazione?

Abbiamo subito forme di boicottaggio istituzionale ma erano cose prese in considerazione dagli organizzatori. Sappiamo che possiamo attirare le antipatie di qualcuno. Sono ostacoli che siamo felici di superare. La Cisl definì la nostra manifestazione una “saga” di paese. Queste forme di “celodurismo” ci fanno pure piacere…

Il fatto che non c’è un governo è un fattore ininfluente oppure no?

Avremmo voluto invitare anche rappresentanti del governo ma il governo non c’è e, quindi, non c’è stata questa possibilità. Il vuoto politico è la giusta rappresentazione di quello che stiamo vivendo in Italia. Ma noi non siamo il vuoto, siamo il pieno. Riempiremo il vuoto che ci compete.

Riguardo la sua carriera televisiva, infine, ci sarà ancora Il giovane Montalbano nel tuo futuro?

Ci saranno tanti lavori, in realtà… Montalbano è stata una bellissima esperienza che mi ha dato moltissimo e che alla quale sono particolarmente legato. E’ difficile dirti che tornerà Montalbano. Il giovane Montalbano è apparso dal nulla e quando tornerà, se tornerà, lo farà senza fare troppi annunci…

Nel video, potrete vedere l’intervista con le dichiarazioni complete.



0 Replies to “Michele Riondino: tra il Concerto Uno Maggio di Taranto e Il giovane Montalbano (Video)”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*