Striscia la notizia 2018-2019 | la conferenza stampa


Striscia la notizia 2018-2019 | la conferenza stampa. Le dichiarazioni di tutti gli intervenuti e l'alternarsi dei conduttori nel corso della stagione.


Milano. Si è tenuta oggi la conferenza stampa di presentazione della nuova edizione di Striscia la notizia. Negli studi da cui va in onda, ogni giorno il Tg satirico di Canale 5, sono intervenuti l’ideatore e padre del programma Antonio Ricci, le due veline Shaila Gatta e Mikaela Neaze Silva ed i conduttori di questa prima parte Ezio Greggio e Michelle Hunziker.

Ecco la diretta della conferenza e le dichiarazioni degli intervenuti.

Si parte con lo stacchetto delle veline Shaila Gatta e Mikaela Neaze Silva (riconfermate).

Inizia Antonio Ricci: “+ 5% rispetto all’edizione precedente, + 88% su Facebook e +188% su Instagram, questi sono i numeri sulla trentesima edizione appena conclusa“.

Continua: “Striscia quest’anno si chiama La voce dell’inconsistenza in onore all’intellettuale Roberto Calasso, il quale ha scritto L’innominabile attuale sull’inconsistenza del nostro Paese”.
Ricci ricorda il crollo del ponte di Genova facendo appello al fatto che si risolva presto la situazione e poi aggiunge “il ponte che ho visto sempre come idea geniale, mi sembra che sia divisivo“.
La parola passa al conduttore Ezio Greggio: “viviamo in un Paese che ci dà tante segnalazioni e saremo al fianco del pubblico come sempre. Siamo contenti di inaugurare la nuova stagione“.

Partono subito le domande

A M. Hunziker: le piacerebbe fare l’inviata per quest’edizione?
Sarebbe bello magari andare a cogliere l’inconsistenza dove risiedono gli italiani all’estero.

L’ideatore di Striscia spiega che si avvicenderanno nella conduzione: Greggio-Michelle Hunziker (dal 24 settembre al 13 ottobre), Ezio Greggio con Enzo Iacchetti (fino al 5 gennaio 2019), dal 7 gennaio Ficarra e Picone e dal 15 aprile all’8 giugno toccherà a Gerry Scotti e M. Hunziker.

A Ricci: lei ha fatto riferimento alla questione del prime time che dovrebbe iniziare alle 21.15. Farebbe il toto nomine della Rai?
La Rai non ha mai provato, come detto da Fabiano, a far iniziare la prima serata alle 21.15. Se si ha rispetto del pubblico, lo si fa indipendentemente dagli altri e senza dar la colpa agli altri; noi, lavorando in una tv commerciale, abbiamo altri interessi. Cominciamo dopo di loro, gravati anche da un minuto di pubblicità. Sulle nomine Rai faremo un’estrazione nei camerini tra poco (scherza col suo sarcasmo pungente).

La denominazione di inconsistenza vuole essere anche una dedica al PD?
Direi che la cifra dell’inconsistenza può essere applicata a tanti aspetti.
Questo governo ti stuzzica?
Questo mi stuzzica come tanti altri, tranne magari quello di Gentiloni che era più difficile. Noi inizieremo, se tutto va bene, con Ballantini che fa il presidente del consiglio di cui ora mi sfugge il nome.
Siamo accanto al pubblico da anni e sveleremo l’inconsistenza tramite la satira. Il fatto che ci sia un consulente come Eric Barbizzi, che a 14 anni, è il più giovane collaboratore scientifico è un esempio di consistenza.

A  Michelle: come mai termina già il 15 ottobre?
Abbiamo pensato di assaggiare il cioccolatino di Striscia all’inizio e poi tornerò alla fine. È molto divertente così perché dà la possibilità di fare anche progetti nuovi con Mediaset – di cui ancora non posso parlare – e poi ci passiamo la staffetta all’interno della squadra.

Ci saranno nuovi personaggi?
Ricci: stiamo studiando la sorella della Isoardi. Siamo ancora indecisi se faccia più ridere lei o la Isoardi. Ci saranno anche personaggi sempre dedicati alla politica e Friscia che continua a interpretare Beppe Grillo.
Michelle, sarai a Sanremo?
Non penso, non ne so nulla.
Interviene Ricci: l’anno scorso Michelle ha fatto un periodo di co-abitazione col festival di Sanremo, l’abbiamo mandata a tener su le sorti di questa kermesse. Abbiamo fatto anche grandi sacrifici per Claudio (Baglioni), io ho pensato: se dovesse richiamarla, gli lasciamo libero lo spazio in quel mese.

Tornerete su alcuni filoni dell’anno scorso tra cui il cannagate al Grande Fratello Vip?
Ricci: non lo so. Ho letto cose divertenti come: o io o Monte. Smentisco come fake news il fatto di o me o Monte; posso confermarvi che il Moige sta facendo una denuncia contro Mediaset perché ritiene questa presenza diseducativa.

A Michelle: ci sarà spazio per parlare di MeToo?
La cosa bella di questi programma è creare dei contenuti vivendo la quotidianità. Ci siamo occupati di violenza sulle donne negli anni, potrebbe essere interessante trattare l’argomento del MeToo alla maniera di Striscia.
A Michelle: avevate annunciato una querela contro la Lucarelli...
L’abbiamo fatta e aspettiamo che arrivi a destinazione.

A proposito di ponti, cosa ne pensa di questo ponte con Sky?
Bene, per noi è una vetrina in più che si apre. Ne siamo contenti.

Cosa ne pensa della promozione di Insinna?
Giustamente deve avere un momento, è un attore, fa quello di lavoro.
La conferenza stampa si conclude qui.
Appuntamento con Striscia da lunedì 24 settembre alle h 20,35 su Canale5 e sul canale 105 di Sky.


0 Replies to “Striscia la notizia 2018-2019 | la conferenza stampa”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*