L’Eredità | le gaffes dei concorrenti di Insinna e le polemiche innescate


L'Eredità | le incredibili gaffes dei concorrenti di Insinna. Un compendio di tutti gli strafalcioni e gli errori fatti dai partecipanti al game show di Rai 1 condotto da Flavio Insinna nella fascia preserale.


Continuano a sorprendere i telespettatori le gaffe fatte dai concorrenti de L’Eredità nel corso delle varie puntate. Da quando al timone del game show in onda su Rai 1 nella fascia preserale, c’è Flavio Insinna, gli errori ed i strafalcioni di chi partecipa sembrano susseguirsi con una frequenza maggiore rispetto al passato.

Nelle ultime puntate abbiamo assistito a gaffe che sono prevalentemente dettate da una scarsa conoscenza dei concorrenti precedentemente selezionati in troppi settori.

Ad esempio in una delle scorse puntate Flavio Insinna chiede ad una delle partecipanti: «in gergo si dice che il topolino è partorito da chi?». La concorrente di turno inizia a sparare una serie di risposte a raffica tra le quali ad esempio “cicogna“.

Il conduttore, che ha perso la staticità mostrata nelle prime puntate, adesso si lancia anche alla presa in giro dei concorrenti.

In un’altra puntata si parlava di dolcetti. Il nome da individuare era “lingue di…“.  Naturalmente si trattava delle note “lingue di gatto“, ovvero biscotti dalla forma stretta ed allungata che ricorda proprio la lingua di un gatto. Peccato che il concorrente abbia invece ha risposto “lingua e di lucertola“. Ed il pubblico non ha potuto fare a meno di accompagnare la risposta con fragorose risate dettate anche da una incredulità.

In una delle ultime puntate due concorrenti si scontravano sul gioco dei 60 secondi. Bisogna individuare il maggior numero di parole nel tempo a disposizione per poter vincere sull’avversario. L’aggettivo era “lucroso“. Quando tutta la parola si era composta e mancava soltanto la “u“, la concorrente ha elencato in fila tutte le vocali prima di arrivare alla “u” che completava l’aggettivo.

Sempre nella stessa puntata un’altra definizione era “accoglie i caduti della Prima Guerra Mondiale“. Naturalmente era il cimitero di Redipuglia. Ma per la concorrente la risposta è stata, prima “Redipiglia” e poi “Redipaglia“. Segni evidenti che i giovani di oggi hanno pochissima conoscenza non solo della lingua italiana ma anche della storia.

È precaria anche la conoscenza della cinematografia. Ad un’altra concorrente è stata rivolta la domanda: «Stefania, nota attrice». Individuare che si trattava della Sandrelli è stato un compito lungo e difficoltoso.

Un’altra clamorosa gaffe in cui è incorsa una concorrente di qualche giorno fa riguardava, sempre nel gioco dei 60 secondi, la definizione “costretto ad un continuo vagare“. La risposta era “ramingo“. La concorrente non l’ha individuata neanche quando tutta la parola era composta e mancava soltanto la lettera “g“. Il tempo è scaduto senza che Insinna ricevesse la risposta esatta.

Insomma tutta questa dimostrazione di poca cultura generale, ha anche suscitato la curiosità del web. E innescato polemiche. Qualcuno ha ricordato che c’era stato anche un laureando in ingegneria che proprio a L’Eredità aveva trasferito Belluno in Sicilia. Mentre un’altra signora aveva spostato il Monte Bianco in Sardegna.

Con quale criterio allora vengono selezionati i concorrenti del game show di Rai 1? «Raccattati forse tra gli scemi dei villaggi?» cinguetta qualcuno su Twitter.

Altri invece rivendicano il diritto di essere ignoranti, ma si chiedono: «che insegnano a scuola al giorno d’oggi?».

Noi intanto continuiamo a monitorare L’Eredità e vi terremo informati.



0 Replies to “L’Eredità | le gaffes dei concorrenti di Insinna e le polemiche innescate”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*