Portobello con Antonella Clerici | la conferenza stampa


Portobello con Antonella Clerici | la conferenza stampa di presentazione delle sei puntate previste. Conduce Antonella Clerici. Presenti Carlotta Mantovan e Paolo Conticini.


Si svolge oggi a Milano, presso gli studi Rai di va Mecenate, la presentazione di Portobello con la conduzione di Antonella Clerici. Si tratta della rivisitazione del programma ideato e presentato negli anni Settanta da Enzo Tortora. L’esordio è fissato per sabato 27 ottobre in prima serata, alle 20.35 su Rai1.

Sono presenti: Angelo Teodoli Direttore Rai1, Claudio Fasulo Vice Direttore Rai1, Paolo BassettiCEO per l’Italia di Banijay Group, Antonella Clerici, Carlotta Mantovan e Paolo Conticini.

Il programma si compone di sei puntate e ripropone tutte le rubriche storiche presenti nella versione degli anni Settanta. La regia è di Duccio Forzano.

Ecco le dichiarazioni di tutti gli intervenuti alla conferenza stampa.

A prendere per primo la parola è Angelo Teodoli, direttore della prima rete: Rai 1 sta avendo degli ascolti strepitosi. Quest’anno abbiamo quattro nuovi titoli tra i quali anche reboot. Sono Portobello, Ora o mai più, Sanremo young e la Corrida. Ringrazio Antonella Clerici di aver accettato la sfida.

Paolo Bassetti: L’Italia è arrivata per prima al reboot. Abbiamo avuto in passato grandi successi e li stiamo riproponendo anticipando un trend che è stato ripreso da altri paesi e altre tv.

Antonella Clerici: questo è lo studio di Portobello. Io avrò dentro di me il Big Bang e tutto sarà come allora. Con la differenza che il programma di Tortora durava un’ora, noi invece occupiamo tutto il prime time. Torta ha inventato un programma che ha in se molti palinsesti di reti ancora oggi. Confesso di essere emozionata come ai tempi del mio Sanremo 2010. E mi sto preparando con cura e attenzione, io sono una secchiona.

Poi continua: avremo anche ospiti vip, ma mai in promozione. Nella prima puntata avremo Carlo Verdone e Arisa. Tutti gli ospiti dovranno essere funzionali alle ricerche dei nostri partecipanti. Avremo riferimenti social ed avrò al mio fianco Carlotta Mantovan che mi dà molta serenità. Lei sarà la nuova Renè Longarini ed io la chiamerò ancora Sua Soavità, come diceva Tortora con la sua assistenza.

Poi introduce l’inviato Paolo Conticini: questa volta Conticini dovrà mettersi alla prova come conduttore dopo tante fiction televisive. Abbiamo poi le sei centraliniste che sono state scelte perchè non avevano altre esperienze alle spalle. E ci auguriamo che possano avere una grande carriera televsiiva proprio grazie a Portobello.

Claudio Fasulo introduce i numeri del centralone a cui chiamare per partecipare in diretta.

Poi: Antonella in questa occasione è chiamata ad un compito molto bello, lei ha la sensibilità per affrontare lo show che è restato nel cuore degli italiani.

Fasulo elenca tutti gli autori, il regista, il consulente artistico Gianmarco Mazzi.

Adesso interviene Carlotta Mantovan: sono molto emozionata, per me è un’esperienza nuova. Farò di tutto per essere all’altezza.

Paolo Conticini: anche per me è un’esperienza nuova ed emozionante. Sono profondamente orgoglioso.

Antonella Clerici presenta il pappagallo: non sono io la star, ma il pappagallo con il quale io ho già fatto conoscenza.

Il pennuto arriva con Marcella che la Clerici definisce “la sua mamma”.

Ancora la Clerici: Marcella sarà sempre in studio insieme al veterinario. Non voglio polemiche da parte degli animalisti, il pappagallo è molto curato.

Le domande dei giornalisti

Quali elementi nuovi volete portare in video? E’ già stato detto tutto.

La Clerici: In tv è stato detto tutto, è vero, ma il nuovo dipende dal modo con cui è realizzato, dalla capacità di costruire programmi. E’ vero che Portobello andava di venerdì, ma la serata era occupata dal mio amico Carlo Conti ed io mi sono adeguata.

Teodoli ribadisce: il senso diverso è dato dal modo con cui ci si approccia a programmi o cose vecchie.

Domanda: Le trattative con la famiglia sono state difficoltose?

Risponde Bassetti: Non è stato complicato, ma le figlie di Tortora, Gaia e Silvia – e Corima che deteneva i diritti – hanno chiesto garanzie produttive e di conduzione. Quando Antonella si è messa in gioco con grande coraggio, ha subito incontrato la famiglia per far capire che ci avremmo messo tanto impegno.

Clerici: “Ho avvertito subito fiducia e un grande affetto: mi è stata consegnata un’eredità importante e mi impegnerò per non deluderle”.

La conduttrice continua: Il pappagallo parla, dice alcune parole e sarà unico, non ci sono sostituti. Tutte le volte che il pappagallo parlerà una Onlus riceverà 5mila euro in beneficenza. Il pappagallo usato da Tortora non c’è più ma noi abbiamo preso il nostro dallo stesso fornitore a cui si rivole Tortora.

Domanda: quali sono gli elementi nuovi che si introducono?

Clerici: Il mood è rimasto tale. Ci saranno degli elementi iconici, ma attualizzati con la nostra tecnologia.

Tonino Quinti capoprogetto: Ad essere nuove e originali sono le storie della gente che sono sempre diverse. Ci appassioniamo ad ognuna. Ogni volta l’impaginazione diventa diversa. Questo programma è attuale. Noi abbiamo voluto un racconto lineare, un percorso che dura per tutta la durata della puntata. Così racconteremo uno spaccato della nostra Italia. Ancor prima di cominciare sono arrivate oltre 3500 richieste di persone che volevano partecipare. Ne abbiamo approfondite circa mille e altre arriveranno quando la trasmissione andrà in onda.

Viene fatta alla Clerici la domanda sulle polemiche nate su La prova del cuoco. In particolare: la Isoardi ha sottolineato che la Clerici è ancora consulente del cooking show.

Clerici: non voglio fare polemiche su una trasmissione che per 18 anni ha fatto parte della mia vita. Io faccio il tifo per Elisa Isoardi E se le mie dichiarazioni sulla trasmissione l’hanno urtata, dovete chiederlo a lei.

Poi: Non ho fatto un’intervista su La Prova del Cuoco, ho parlato a cuore aperto. Non volevo attaccare, la mia era solo una affermazione che è stata ingigantita e interpretata male anche dalla stessa Elisa. Lo so che vi piacciono le polemiche, ma il mio era quasi un consiglio, dato che io sono anche consulente.

Per Teodoli: quali sono le aspettative di ascolti. E poi: sarà questa l’ultima sua conferenza come direttore di Rai1

Risponde il direttore di Rai 1: gli ascolti saranno buoni. Abbiamo creato un vero e proprio ventaglio di conduttori con il nostro marchio.

Poi continua: Rai1 per me è stata la sfida più bella in assoluto. Oltre a ricostruire un insieme di titoli destinati al prime time, bisognava anche affrontare la programmazione del daytime dopo l’abbandono di Antonella, Carlo e Fabrizio. Era come perdere all’improvviso tutta l’immagine della rete in quella fascia oraria ma l’abbiamo ricostruita. E, grazie a tanti cambiamenti, siamo riusciti a dare un volto più moderno e contemporaneo a Rai 1. I risultati ci sono: Rai 1 è leader in prime time con un punto e mezzo in più rispetto a un anno fa, nel daytime è sopra allo 0,6% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno. Spero che questa non sia l’ultima conferenza stampa.

Infine sula Mantovan, la Clerici conclude: ho pensato subito a lei per Portobello per farla sentire in famiglia. E sono certa che sarà perfetta.

Fine della conferenza stampa.



0 Replies to “Portobello con Antonella Clerici | la conferenza stampa”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*