Vieni da me | le confessioni di Patrizio Oliva e Marina Suma


Vieni da me | le confessioni di Patrizio Oliva e Marina Suma. Ancora personaggi noti che si confessano ai microfoni del programma condotto da Caterina Balivo su Rai 1 nel day time pomeridiano.


Continuano le confessioni dei Vip a Vieni da me, il  contenitore pomeridiano presentato da Caterina Balivo su Rai 1 dalle 14.00 alle 15.30.

Nella puntata di martedì 21 novembre, sono stati ospitati il pugile Patrizio Oliva e l’attrice Marina Suma.

Patrizio Oliva si è raccontato alla conduttrice campana, raccontando della sua infanzia difficile. “Mio padre era un violento. A volte avevo paura nel lasciare sola mia madre a casa. Nei rapporti non condivido alcun tipo di violenza: sul letto di morte di mio fratello, morto a 15 anni, gli ho promesso che avrei riportato in famiglia quella felicità che si era persa”.

Il pugile ha rivelato che ad avvicinarlo al pugilato è stato l’altro fratello, Mario: “Fu il primo a portarmi in palestra: ha rappresentato un faro in tutto il mio percorso”. Il rapporto con il genitore è migliorato durante la sua carriera: “Con le prime vittorie  è diventato molto più mite”.

Infine, Oliva ha dichiarato: “Nella vita non è mai tardi per migliorarsi. Quattro mesi fa mi sono laureato in Scienze turistiche”.

 Marina Suma si è sottoposta all’intervista della cassettiera. L’attrice ha ripercorso la sua lunga carriera, che l’ha portata a recitare con artisti del calibro di Lello Arena, Johnny Dorelli, Carlo Verdone, Jerry Calà e Adriano Celentano.

A proposito dell’ex Molleggiato, la Suma ha raccontato un retroscena: “Con Adriano ho girato un film a episodi, Sing Sing: ricordo che all’epoca sua moglie Claudia Mori era un po’ gelosina e ogni tanto veniva a controllare sul set. Ma anche io allora ero fidanzata”.

Su Jerry Calà ha invece dichiarato: “Non ho mai avuto una storia con lui. C’è stato il corteggiamento classico, nulla di che”.

 



0 Replies to “Vieni da me | le confessioni di Patrizio Oliva e Marina Suma”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*