La tv delle ragazze | diretta 29 novembre | ultima puntata


La tv delle ragazze | Termina questa sera il programma che ha raccontato in quattro puntate l'evoluzione del costume al femminile sotto un'ottica ironica e disincantata.


Questa sera, giovedì 29 novembre va in onda la quarta e ultima puntata, di La tv delle ragazze gli Stati Generali 1988-2018“. Il programma trasmesso dai Rai 3 alle 21:15 è condotto da Serena Dandini che accoglie, tra gli altri ospiti, Corrado Guzzanti. 

L’attore e comico ripropone uno dei personaggi più noti del suo repertorio: il poeta Brunello Robertetti. Presenti anche Anna Foglietta, Luca Barbarossa e Maria Amelia Monti.

Ecco tutte le fasi della diretta.

Lo sponsor chiude l’anteprima. Inizia la puntata con StarMale: dieci tecniche per parlarsi sopra da sole. Poi ci si chiede: perchè le altre forme intelligenti dell’Universo ci ignorano?

La puntata inizia con Martina Dell’ombra che in maniera sarcastica afferma che il cambiamento ha conquistato Rai 3. Successivamente presenta la conduttrice Serena Dadini e insieme annunciano alcuni degli ospiti di questa sera, tra questi il poeta Brunello Robertetti interpretato da Corrado Guzzanti.

L’anteprima inizia con la parodia del sindaco Virginia Raggi che in riferimento alla demolizione delle ville dei Casamonica, afferma: “Giuseppe Conte non vuole uscire dalla doccia emozionale dei Casamonica perché non ne ha mai vista una. Noi della giunta comunale abbiamo rimosso un tubo sul raccordo nonostante tutti dicessero che non si potesse fare.” 

Poi la vediamo alle prese con le siepi di Via della Conciliazione a Roma. Dice: “guarda come i romani hanno ridotto la città dopo due anni di governo. Quello che mi irrita di più è che non si prendono mai le loro responsabilità e danno la colpa a qualcun’altro”.

A questo punto c’è un medley degli anni ’80.

In seguito si collegano con la Signora Vaccaroni, interpretata da Cinzia Leone. La Vaccaroni afferma che sta facendo un accertamento fiscale a sangue freddo e che sta arrivando a casa delle persone portandosi dietro tutto lo sportello. Successivamente afferma che l’Italia punta alla stabilità finanziaria e Conte alla fine di una cena di lavoro dice con orgoglio che pagherà lui. La signorina da anche dei consigli agli italiani su come investire economicamente.

Il programma prosegue e Serena Dandini presenta il prossimo ospite, la “Signora delle Comete” un vero genio vivente, laureatasi nel 1962 in Ingegneria Areonautica. Il suo nome è Amalia Ercole Finsi, ha 81 anni, ed è stata insignita con un grande riconoscimento da parte del presidente della Repubblica Italiana.

Ha ideato un teorema che porta il suo nome ed ha partecipato al lancio della sonda Rosetta, infatti è con entusiasmo che racconta come questa “trivella” dal nome complicato, viene lanciata su una cometa, ma rimane latente per molto tempo. 

Continua dicendo con orgoglio che gli italiani sono stati i primi a lanciare una sonda su una cometa e ad arrivare a 100 metri e un secondo da essa. Una donna speciale, mamma di cinque figli cresciuti con grande serenità nonostante il lavoro difficile che svolge. La “signora delle comete” consiglia alle ragazze quali sono le tre cose che non devono mai mancare nella vita di una donna: salute di ferro, nervi d’acciaio e un marito d’oro.

Ritorna Martina Dell’ombra in abito rosso e la Dandini le chiede come mai è vestita cosi in stile cambiamento. Lei sorridendo risponde che si è vestita di rosso perché si avvicina il Natale, poi da un consiglio a tutte: “non bisogna darla male, ma darla sempre bene”.

Subito dopo Serena Dandini annuncia Carla Signoris. Il programma ha ricevuto molte email da parte delle mamme, per esempio Irene, passa le notti in bianco perché preoccupata quando il figlio esce. La risposta della Signoris è stata: “prendi un sonnifero, tranquillizzati e vai a dormire, i ragazzi non devono essere sempre protetti dai genitori. Per esempio mio figlio, a soli 7 anni esce e si fa la spesa da solo, torna e cucina da solo”.

Serena Dandini in seguito presenta Emanuela Fanelli, ed è la prima a parlare agli Stati Generali. Fa un monologo molto suggestivo e incentrato su quelle persone che vogliono intervenire a tutti costi quando qualcuno sta male. Ognuno crede di aver vissuto un’esperienza simile: ma se si ha il cancro conta solo la propria esperienza e degli altri “non te ne può fregar di meno”.

La Dandini ringrazia la Fanelli per questo toccante monologo e ringrazia in particolare la ricerca scientifica che continua a fare passi da gigante per migliorare la vita di tutti noi.

Per l’ultima puntata ritorna Cassandra Fox si esibisce nella danza del ventre mentre le sue ancelle la osservano e poi partecipano anche loro al ballo.

Nuova puntata de “La dura vita del maschio alfa”. Arriva Federica Sciarelli, ovviamente è una parodia, e parla della sparizione della sinistra, rappresentata come un’anziana in stato confusionale scomparsa lo scorso 4 marzo durante la notte.

Il programma prosegue e arriva in studio Tosca D’Aquino che non si presenta come attrice ma come “insegnante di comunicazione moderna” riguardante l’uso delle emoticon. La D’Aquino fa un esempio divertente dicendo che Di Maio invia a Salvini una emoticon spiritosa con la testa fasciata, ma il Presidente fraintende e si arrabbia in quanto pensa che Di Maio voglia identificarlo come un arabo. Continua con la lezione di emoticon che oltre ad esprimere le emozioni, esprimono anche l’attualità.

Arrivano le Sbratz con una parodia. Una supereroina deve salvare il mondo ed ha bisogno di un vestito nuovo.

Successivamente la Serena Dandini presenta in studio Federica Angeli, moglie e mamma di tre bambini e giornalista conosciuta per le sue inchieste sulla mafia romana. Vive a Ostia e un giorno assiste a un tentato duplice omicidio mentre era alla finestra. La Angeli decide di non chiudere gli occhi, o le tapparelle, come hanno fatto i suoi vicini di casa, ma di denunciare il tentato omicidio.

Da quel momento in poi la sua vita cambia drasticamente. Le viene assegnata la scorta per difendere la sua incolumità. Federica Angeli è una donna speciale perché ha avuto il coraggio di uscire dall’ombra, dal silenzio e denunciare l’accaduto. In seguito a questa esperienza scrive un libro dal titolo “A mano disarmata” che parla dei suoi 1700 giorni sotto scorta.

Per giustificare con i suoi figli la presenza della scorta ha detto loro che rappresentava un premio per una sua inchiesta giornalistica.

Arriva in studio una professoressa, Elisabetta Ragonelli, interpretata da Isabella Aragonese. Inizia un monologo affermando che stasera si occuperà di sessismo e cita alcune situazioni. Per la professoressa se un uomo si assenta dal lavoro per motivi personali lo può fare, ma se lo dovesse fare una donna incinta, è sessismo.

Se un uomo si vanta con gli amici di avere avuto molte esperienze viene elogiato, se lo fa una donna viene definita in un certo modo ed è sessismo. La professoressa continua dicendo che molti genitori pensano che per realizzarti non devi trovare un buon lavoro ma un buon marito, e anche qui c’è sessismo. Continua sottolineando che se si guasta l’auto di una donna, il meccanico chiede una somma molto ingente: questa però è una truffa, non certo sessismo.

Entra Simone Di Pasquale per ballare un tango sensuale con la Ragonese. I telespettatori poi guardano Angela Finocchiaro allo specchio in “prove tecniche di photoshop”.

Entra in studio un ospite storica della tv delle ragazze Maria Amelia Monti e Serena Dandini le fa la sorpresa presentando facendole incontrare Luca Barbarossa. Li fa accomodare entrambi su un divano rosso dove interpretano insieme una versione originale di “Passame er sale”.

Arriva Carolina Crescentini. L’attrice si cala nel ruolo di una suora che salva un gruppo di ragazze ebree dopo la promulgazione delle leggi razziali. Ci sono delle scene incomprensibili: la suora che fa il bagno nuda e persino il sesso spinto col partigiano in dodici immagini. E poi c’è anche un’immagine nuda dinanzi al plotone d’esecuzione. La Crescentini rifiuta la parte.

Ritorna a La TV delle ragazze “la sconosciuta” che dopo le due precedenti apparizioni nel programma non è più sconosciuta ma è diventata la “piripacchia del PD”. Inizia a fare satira sulle condizioni del Partito Democratico che ormai non ha più elettori a cui rivolgersi e sostiene con fervore che bisogna parlare con la gente, riconquistare la fiducia.

Martina è la nuova first lady d’Italia e si è fidanzata con Salvini. Legge un discorso che ne evoca un altro: “l’Italia è il paese che amo, qui ho le mie radici e le mie speranze. Prometto di essere la fidanzata di tutti gli italiani, anche di quelli che hanno votato PD: sì di tutti e cinque“.

Serena Dandini presenta in studio Anna Foglietta che presenta il suo ultimo film uscito oggi nelle sale: “Un giorno all’improvviso”. Successivamente inizia a interpretare un monologo che riguarda il modo in cui le donne vengono percepite dalla saggezza popolare e cita molti proverbi in dialetto napoletano. Per esempio: “la donna è come l’anguria, una su 100 è buona”; oppure: “i sette peccati capitali sono al femminile”, “la  donna non sa tenere tre ceci in bocca” e ancora “la donna o la sposi giovane o la scanni”. La Foglietta conclude dicendo con un ultimo detto “la donna quando vuole qualcosa non la ferma nessuno”.

Arrivano i “The Pills” con la fiction tv “Nuove eroine: le donne sono i nuovi gay”.

In seguito arriva in studio Michela Giraud, che fa un monologo spiritoso riguardo la paura della mamma che lei possa morire e soprattutto che possa morire single.

Successivamente Serena Dandini si collega con “le donne del tempo” e questa volta si mette in collegamento con Lucia Ocone che interpreta Pixelia. La donna vive nel 2024 e parlando con la Dandini le anticipa come sarà la condizione delle donne in quel tempo. Afferma che nel 2024 non ci sarà più la povertà.

Dopo anni di assenza dagli schermi Rai, torna anche Corrado Guzzanti. L’attore e comico ripropone il poeta Brunello Robertetti, poeta ermetico che però “qualche spiffero lo sente”. Si definisce una persona antisismica, un intellettuale, il cui rimpianto è quello di non avere studiato. In seguito inizia una riflessione sulle “donne femminili”. Sostiene che le donne fanno quello che gli uomini non voglio più fare, come mestieri antichi. Le donne di oggi hanno avuto un “cambiamento climatico”.

Al rientro dalla pubblicità Serena Dandini insieme a Martina Dell’ombra ringrazia il pubblico con affetto e tutte le donne attrici che hanno partecipato al programma sin dall’inizio: Sabina Guzzanti, Cinzia Leone, Angela Finocchiaro, Francesca Reggiani, Carla Signoris, Federica Cacciola, Cristina Chinaglia, Michela Giraud, le Sbratz, Amalia Finzi, Federica Angeli, Cassandra Fox, Tosca D’Aquino, Emanuela Fanelli, Cristiana Capotondi, Carolina Crescentini, The Pills, Paolo Camilli ed Emanuele Martorelli.



0 Replies to “La tv delle ragazze | diretta 29 novembre | ultima puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*