#CR4 – La Repubblica delle donne | diretta 5 dicembre | Tutti gli ospiti della puntata


Nuovo appuntamento in prima serata su Rete 4 con #CR4 - La Repubblica delle donne. Chiambretti intervisterà, tra gli altri, Maurizio Costanzo e Maria De Filippi.


Su Rete 4 , alle 21.25, è andata in onda una nuova puntata di #CR4 – La Repubblica delle donne con la conduzione di Piero Chiambretti.

Il tema di copertina, “Lunga vita al Re”, sarà dedicato al “Re della televisione italiana” Maurizio Costanzo,che sarà ospite in collegamento. Nel corso dell’intervista interverrà anche la consorte Maria De Filippi che farà un breve incursione nel salotto di Chiambretti.

L’ex enfant terrible,inoltre, intervisterà due showgirls: Elena Santarelli e Melissa Satta.

La scrittrice Alessandra Cantini, dopo il clamore suscitato nella scorse puntate, si confronterà e “scontrerà” con Vladimir Luxuria.

Non mancherà il consueto parterre del Ministero della Repubblica delle donne formato da Iva Zanicchi, Alda D’eusanio, Francesca Barra, Annalisa Chirico, Drusilla Foer e il Presidente della Repubblica Cristiano Malgioglio.

Alfonso Signorini parlerà degli scoop della settimana annunciati nel magazine Chi e non mancheranno momenti musicali grazie alla partecipazione di Simona Molinari e del trio Appassionante.

Seguiamo insieme la puntata:

La puntata inizia con Cristiano Malgioglio che intona in playback le note del celebre brano Tico Tico di Carmen Miranda.

Piero Chiambretti ringrazia il pubblico e saluta Malgioglio, il Presidente della Repubblica delle donne. 

Entrano trionfanti le donne appartenenti al Ministero della Repubblica: la cantante Iva Zanicchi e le giornaliste Alda D’eusanio e Francesca Barra.

Fa il suo ingresso anche l’accattivante Drusilla Foer. Rimprovera scherzosamente Chiambretti di essere un ministro senza portafoglio e di non avere un camerino confortevole.

Per introdurre Maurizio Costanzo,in collegamento, Chiambretti manda in onda una clip del Maurizio Costanzo Show del 1987 in cui l’enfant terrible durante la trasmissione addenta una banana. Costanzo fu il primo a scrivere di Chiambretti sui giornali.

Per omaggiare il giornalista, Chiambretti mostra in studio tutte le copertine dei suoi libri; da poco, inoltre, è uscito l’ultimo libro di Maurizio Costanzo intitolato “Il tritolo e le rose – I miei memorabili anni Novanta”.  

La prima domanda verte sull’ attentato di mafia avvenuto nel 1993, quando Costanzo e la De Filippi riuscirono a salvarsi. Da quel momento la consorte non è più salita sull’auto del marito.

In quel periodo Costanzo era fortemente impegnato nella lotta contro la mafia, durante una sua trasmissione bruciò pubblicamente una maglietta con scritto Mafia made in Italy. 

Nel 1991 in televisione andò in onda una maratona Rai e Mediaset con Santoro e Costanzo in occasione della morte di Libero Grassi.

Durante quell’avvenimento Salvatore Cuffaro  si alzò in piedi e si sfogò con i due giornalisti davanti al giudice Giovanni Falcone, accusò la magistratura e i cronisti definendoli i primi mafiosi.

Costanzo è fortemente convinto che se la Mafia si prende un periodo di silenzio è solo perchè in realtà sta tramando alle nostre spalle, perchè la Mafia non riposa mai.

Durante l’intervista intervengono Alfonso Signorini in studio e Maria De Filippi in collegamento telefonico.

Chiambretti racconta che i coniugi si sono conosciuti a Venezia, la De Filippi è stata conquistata dal modo di parlare di Costanzo, le piace la sua presenza, lo considera un punto fermo nella sua vita.

Nel 1995 Maria De Filippi vinse il primo Telegatto e fu premiata proprio da Costanzo.

Francesca Barra iniziò la sua carriera televisiva grazie a Maria.

Drusilla Foer ringrazia entrambi per aver creato dei contenitori che hanno permesso a molti personaggi di emergere . Visto il compleanno di Maria, Malgioglio le canta Happy Birthday to you.

Si parla ora del matrimonio tra Costanzo e la De Filippi, lui le chiese di sposarlo al telefono mentre la conduttrice era impegnata a giocare a tennis. Li sposò l’allora sindaco di Roma Francesco Rutelli.

Maurizio Costanzo è un collezionista di tartarughe, ne ha 5000 esemplari: “La tartaruga arriva piano e vive molto” risponde.

Chiambretti si sofferma ora sul famoso brano scritto da Costanzo: “Se telefonando” del 1966. Il giornalista ricorda che un giorno mentre si trovava a Via Teulada,incontrò Ennio Morricone, Mina e il suo agente. Mentre Morricone era al piano, Mina canto di gettò la canzone e poi la incise.

Il trio Appassionante omaggia l’interprete, riproponendo al pubblico la canzone.

Tutti gli ospiti in studio ricordano il giornalista Sandro Mayer, scomparso pochi giorni fa.

L’ultimo libro di Maurizio Costanzo è dedicato agli anni 90, decennio caratterizzato dal crollo del muro di Berlino (avvenuto nel 1989) e dalla scesa in campo in politica di Silvio Berlusconi.

Chiambretti cambia per un attimo argomento: ” Tutti i più grandi giornalisti sono passati per Rete 4, guardiamo insieme come eravamo“. Nella clip, oltre ad Enzo Tortora e a Costanzo, appaiono le immagini di un giovanissimo Chiambretti.

Tornando al Costanzo Show, sono innumerevoli i personaggi che sono passati negli anni di messa in onda, tra questi Chiambretti ricorda lo scontro tra Carmelo Bene e i giornalisti.

“Ti ringrazio Piero per questo filmato con Carmelo Bene, pensa che dopo quella puntata, sono state scritte moltissime tesi di laurea sull’episodio, Carmelo Bene non si faceva intervistare da nessuno,veniva solo da me e da Biscardi. Rimarrà sempre nel mio cuore“.  Afferma Maurizio Costanzo.

Il giornalista è uno dei soci de Il romanista, giornale dedicato alla squadra di calcio As Roma. Sente la mancanza del numero dieci della squadra Francesco Totti, che invitò in una puntata del Costanzo Show per leggere alcune barzellette contenute nel libro pubblicato dal calciatore.

Nel congedare Maurizio Costanzo, manda in onda un filmato nel 1989 Alberto Sordi premiò il giornalista con il Telegatto. “Ti ringrazio per questo omaggio, nella mia vita ho amato solo due grandi attori: Vittorio Gassmann e Alberto Sordi.”

Dopo i saluti, Chiambretti ha due vallette da proporre a Claudio Baglioni per la prossima edizione del Festival di Sanremo: sono Elia Duran e Raffaella Di Caprio.

Al rientro dalla pubblicità Simona Molinari canta una versione struggente del brano “Almeno tu nell’universo” di Mia Martini.

Si accomoda in studio Elena Santarelli,che viene introdotta da un filmato: un frame del programma Kalispera del 2001 condotto da Alfonso Signorini.

La showgirl è molto attenta alla linea, mangia solo alimenti sani come pane tostato con olio extravergine d’oliva macinato a freddo, fettine di avocado, tisane con limone e zenzero, kiwi,proteine e verdure.

La Santarelli ha recitato al fianco di Paolo Bonolis nel film Commediasexy (2006) e ama imitare i dialetti italiani.

E’ una donna forte che sta affrontando la malattia del figlio, colpito da tumore. Sfrutta positivamente la sua popolarità per essere la portavoce di tutte le mamme che hanno dei bambini malati. Le cure del figlio sono attualmente svolte in Day Hospital. Dopo aver preso il numeretto, si mette in fila in attesa del turno di chemioterapia.

La Santarelli ne approfitta per lanciare una condanna contro gli haters sui social, che attaccano ingiustamente personaggi popolari, come Nadia Toffa e non solo, che stanno lottando per guarire.

Durante l‘intervista si unisce un’altra showgirl: Melissa Satta.

Melissa Satta è sposata con il calciatore Kevin Prince Boateng, tra i suoi fidanzati passati spuntano Daniele Interrante e Bobo Vieri.

Piero Chiambretti ricorda l’episodio in cui Melissa Satta, durante una partecipazione al programma di Italia 1 Tiki Taka, definì l’ex fidanzato Alessandro Matri un “panchinaro”. Suscitando le ire della nuova fidanzata Federica Nargi.

Il marito della Satta proviene da una famiglia caratterizzata da una verve artistica, oltre a giocare bene a pallone, sembra essere,infatti, un bravo ballerino.

Alla domanda: ” E’ meglio Vieri o Boateng?”  La platea vota all’unanimità il calciatore di origine ghanese.

Le domanda successiva verte sulla maternità: Chiambretti si chiede come facciano due donne come loro, dopo le gravidanze, ad avere un fisico perfetto.

Le showgirls confessano che come tutte le donne soffrono di inestetismi della cellulite ma lavorando nel mondo dello spettacolo sono costrette a prendersi cura del loro corpo.

Il conduttore saluta le due donne mandando una clip del brano Ma l’amore no di Mezzaroma in duetto con Pamela Prati.

Per la rubrica La posta del corno, Iva Zanicchi si accomoda sulla sedia leopardata . Durante un concerto al Madison Square Garden con Gianni Morandi, tre organizzatori spiegarono alla cantante che in sala era presente l’italiano più vecchio in America, un mafioso. La Zanicchi, forse giustamente intimorita, si offrì per cantare qualsiasi canzone.

Entra di nuovo in scena Drusilla Foer che interpreta Mambo italiano. Si siede al fianco di Iva Zanicchi. Viene sponsorizzato il suo spettacolo teatrale Eleganzissima.

Spazio ad un altro momento musicale: Iva Zanicchi canta, in playback, “L’Arca di Noè” di Sergio Endrigo.

L’ultimo blocco della trasmissione è dedicato alla scrittrice Alessandra Cantini e a Vladimir Luxuria.

La Cantini sfoggia una t shirt con la scritta provocatoria : “Kiss my ass“.

La Cantini sostiene che una donna può andare al potere come vuole sia per meriti sia perché passa tra le lenzuola di personaggi influenti. Luxuria,invece, sostiene il merito e le capacità che può avere una donna.

La scrittrice spiega che le donne dovrebbero essere solo mogli e madri e devono appagare l’uomo, in una visione utopica le donne sarebbero più adatte a fare politica rispetto agli uomini

Luxuria sostiene che la visione della scrittrice sia desueta, molte donne hanno dato un grande contributo alla società come ad esempio Rita – Levi Montalcini.

Alessandra Cantini ricalca il fatto che Luxuria non sia una vera donna, solo chi nasce geneticamente femmina può parlare di donne. L’affermazione scatena l’ira di Cristiano Malgioglio.

Alda D’Eusanio considera la Cantini una donna senza cervello, secondo Francesca Barra è meglio restare in silenzio piuttosto che dire stupidaggini. La scrittrice risponde alle critiche con sguardi saccenti.

Dopo essersi presentata nella scorsa puntata senza gli slip, Chiambretti mostra le immagini della Cantini, in cui  da ragazzina si sfilò le mutandine anche al cinema nel film La prima cosa bella (2010) di Paolo Virzì.

Spazio ora al pensiero stupendo di Cristiano Malgioglio,il quale recita i versi dell’ aforisma di Oscar WildeAmo molto parlare di niente. É l’unico argomento di cui so tutto.

Termina così la puntata di #CR4 : La Repubblica delle donne. Appuntamento a mercoledì prossimo.



0 Replies to “#CR4 – La Repubblica delle donne | diretta 5 dicembre | Tutti gli ospiti della puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*