L’attesa | con Paolo Belli e Veronica Maya su Rai1


L'attesa | con Paolo Belli e Cristina D'Avena su Rai1. Ospiti anche Nathalie Guetta e Simone De Paquale.


24 dicembre 2018: vigilia di Natale. Torna anche quest’anno, alle 16.40 su Rai1  “L’Attesa”, programma condotto da Paolo Belli e Veronica Maya.

Sarà un lungo pomeriggio all’insegna di intrattenimento, cultura religiosa e musica. Il programma si può considerare uno spin off de Lo Zecchino d’oro perchè si potranno riascoltare le canzoni dell’ultima edizione della manifestazione canora per bambini andata in onda a novembre. Inoltre tutti i brani sono accompagnati dal Piccolo Coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano di Bologna diretto da Sabrina Simoni.

Piccolo Coro dell’Antoniano di Bologna

Tra i classici natalizi, vengono eseguiti il cult “Last Christmas” affidato al coro de Le Verdi Note dell’Antoniano di Bologna dirette dal Maestro Stefano Nanni, e “Adeste Fideles”, interpretata da un coro di bambini della realtà francescana di Aleppo sostenuta dal progetto “Operazione Pane” che coinvolge 14 mense francescane in tutt’Italia.

Tra gli ospiti del pomeriggio di Rai1 ci sarà Asia Giannelli specializzata nella danza acrobatica che si è messa in luce a “Ballando on the road”.

Presente la coppia che ha furoreggiato a “Ballando con le stelle”. Nathalie Guetta (Natalina di Don Matteo) e Simone Di Pasquale (uno dei maestri più amati e più noti).

Dopo l’exploit allo show ballerino di Milly Carlucci, Nathalie Guetta ha acquistato una notevolissima popolarità ed è presente in molti programmi.

Loading...

Recentemente ha condotto Prodigi su Rai 1 insieme a Flavio Insinna.

Presente anche il “Musical di Geronimo Stilton”.

Loading...



0 Replies to “L’attesa | con Paolo Belli e Veronica Maya su Rai1”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*