Made in Sud | diretta 25 marzo 2019 | Lo spogliarello di De Martino, I ditelo voi e Biagio Izzo


Made in Sud | diretta 25 marzo 2019. Sul palco continuano ad alternarsi i 40 comici del varietà. Anche questa sera non mancheranno le incursioni di Biagio Izzo ed Elisabetta Gregoraci.


E’ andata in onda , alle 21.20 su Rai2, la quarta puntata di Made in Sud, condotta da Stefano de Martino e Fatima Trotta.

Come di consueto sul palco si alterneranno 40 comici che ci accompagneranno per tutta la durata del varietà.

Tra questi vi sono Francesco Paolantoni, Max Cavallari, I diteli voi e poi ancora Paolo Caiazzo, Maria Bolognano, Matranga e Minafò e tanti altri.

Non mancheranno le incursioni di Biagio Izzo e di Elisabetta Gregoraci che attende ancora un copione per recitare in un film.

Seguiamo insieme la puntata:

I conduttori introducono la puntata parlandoci della Grecia.

La Grecia è la culla della nostra civiltà ed ha influenzato anche il Sud, in particolare il territorio campano.

Interviene Pino Aprile, famoso del scrittore del libro Terroni. Racconta che durante l’Unità d’Italia, la più grande fabbrica ferroviaria si trovava a Napoli.

Nella scorsa puntata il tema era la primavera, quello di questa sera è l’amore.

Il primo ad entrare è Carletto il galletto. Ha iscritto il figlio pulcino alla scuola calcio, dopo tre mesi è stato chiamato dal Portogallo.

Sono quattro puntate che le signore aspettano che De Martino si denudi. Il ballerino non vuole saperne di spogliarsi ma anche Biagio Izzo insiste sul fatto che non deve deludere le telespettatrici. Izzo e Fatima Trotta dedicano a De Martino Bello senz’anima (versione al maschile del brano di Riccardo Cocciante)  cantando :” Adesso spogliati come sai fare tu…”

De Martino si spoglierà solo se insieme a lui lo farà anche Biagio Izzo e I ditelo voi.

Enzo è alle prese con il suo appuntamento in un bar, Stefano de Martino è seduto nel tavolino accanto per sostenere il ragazzo timido ed impacciato. La ragazza in questione è delusa da chi si trova di fronte.

Intervengono ora I ditelo voi, nei panni di chirurghi. Ricordano che in ospedale si entra per codici: codice rosso per problemi gravi e codice iban per chi non vuole fare la fila. I pazienti non devono lamentarsi per le muffe nelle stanze perchè i medici ci fanno poi la penicillina.  Il secondario”, ovvero il figlio del primario, anche se totalmente ignorante in materia medica opererà lo stesso tutti gli ammalati in quanto raccomandato.

Tornando al tema dell’amore, De Martino vuole dedicare una serenata a Fatima Trotta la quale tenta di raggiungere il balconcino.

La dedica viene momentaneamente interrotta dalla Signora Olga che non vuole far uscire Fatima.

Dopodichè De Martino canta (con la voce di un altro) a Fatima Malafemmena di Totò. E’ un momento commovente.

I comici Enzo & Sal presentano l’ “Incazzatore personalizzato” che si arrabbia al posto vostro. Ci infastidiscono le persone che nelle foto sui social, grazie a filtri su filtri, appaiono perfette ma nella realtà sono completamente diverse.

E’ il momento dell’ingresso di Elisabetta Gregoraci. Rievoca, con la complicità di Biagio Izzo, la nota scena del balcone della tragedia shakespeariana “Romeo e Giulietta”.

Al rientro dalla pubblicità si esibisce il corpo di ballo, insieme con i conduttori, sulle note di celebri brani napoletani in versione remixata.

Parlando di danza, entra in scena Roberto Bollicine. Illustra velocemente due passi di danza e poi lascia lo studio.

E’ il turno ora di Paolo Caiazzo che tratta argomenti di attualità: da Albano e Toto Cutugno entrati nella black list dell’Ucraina all’avviso di garanzia a Nicola Zingaretti, alla vittoria della Lega in Basilicata.

L’influencer Pimkie vuole aumentare in ogni modo i suoi follower grazie alle dirette sui social.

Francesco Paolantoni si trova in macchina con il figlio, fissato anch’egli con le dirette sui social. Vengono fermati da un vigile urbano di colore il quale annota sul verbale che la vettura non può circolare con il finestrino rotto. Il figlio offende gli immigrati ma il padre cerca di persuadere il pubblico ufficiale. Paolantoni riceve 1000 euro di multa.

Matranga e Minafò introducono il famoso attore siciliano Gianni l’attore. Praticava la “giannastica” ma per un problema al “giannocchio” si è dovuto prendere una pausa.

Il prossimo ad entrare è lo chef giapponese Suki. Spiega che sta spopolando un dolce orientale: il “tiramisuki”.

Seduto tra il pubblico c’è Peppe Iodice. Vuole conoscere a tutti i costi Belen Rodriguez. Il comico fantastica sul primo incontro tra De Martino e la suocera.

Il parcheggiatore Tommy Terrafino, si reputa un professionista. E’ in grado di indovinare la provenienza e la nazionalità dei proprietari dalle auto in base al modo in cui l’hanno parcheggiata.

Ora è il turno del monologo di Simone Schettino. Il livello di studio non sempre combacia con il livello d’istruzione. Grazie alle scuole di recupero, che promettono di aiutare gli studenti alla preparazione degli esami,permettono loro di ottenere diplomi e lauree in tempi brevissimi. Una delle pecche italiane è la scarsa conoscenza della lingue inglese. Da quando sono usciti i social anche la lingua italiana soffre di depauperamento. Le persone non sanno più scrivere senza commettere errori di grammatica.

Fatima Trotta, tornando sul tema dell’amore, fantastica sull‘uomo ideale. Deve essere colto, elegante, dai modi gentili e dovrà essere il padre dei suoi figli. Dopo tante belle parole non resiste però al fascino del “tamarro”  De Martino.

Si esibiscono, di nuovo, gli Arteteca nelle vesti dei neo genitori. La mamma della piccola Sara riceva una chiamata dalla cognata. La nipote a soli tre mesi guida già la moto giocattolo. 

Per quanto riguarda l’amore nei confronti degli animali interviene Mino Abbauccio che li ama profondamente. Ha preso un secondo appartamento per accogliere i trovatelli . Gli animali vanno curati e non vanno abbandonati.

Il prossimo ad entrare è Salvatore Umile che ripete l’ormai noto tormentone : Sei umile, umiliati! Invita i telespettatori a fare un bagno di umiltà. Viene contattato da molti Vip , tra questi spunta il nome del Papa.

Torna nuovamente sul palco Elisabetta Gregoraci per condurre il Tg Sud con Biagio Izzo.

L‘amore si declina in tante forme: tra queste c’è quella per il cibo. Al Sud ci sono i pomodori, le melanzane, i peperoni e tanti altri alimenti. Nello Mangiatutto però manda giù solo cibi ripugnanti per la rubrica orrori da strafogare.

Il comico Ciro Giustiniani racconta l‘odissea dei cittadini per rinnovare la carta d’identità, a causa dei lunghissimi tempi di attesa del Comune.

Marco Capretti evidenzia la differenze tra le fiction e la realtà. Nelle fiction gli uomini appaiono invincibili, nella realtà invece ingigantiscono perfino i piccoli dolori:  una leggera febbre viene vissuta come una tragedia.

Gli amici adolescenti Manu e Luca sono figli di genitori separati. La madre di uno dei due ha intenzione di risposarsi con un altro uomo. I ragazzi sono stanchi di mangiare cordon bleu perchè le madri non hanno voglia di cucinare.

Ora è il momento musicale dei Radio Rocket che interpretano in unplagged brani famosi. Cantano in versione rivisitata :Da zero a cento di Baby K, Solo una volta di Alex Britti e Cara Italia di Ghali.

De Martino invita Fatima Trotta ad una cena romantica. Biagio Izzo accompagna la serata suonando il violino. La cena viene interrotta dalle incursioni di Carletto il galletto e del servizio di cibo a domicilio Just sto ‘cca.

Tornano in scena i Ditelo voi per la sitcom Tra- sit. La coppia di coniugi continua a ricevere lamentele dal pignolo vicino di casa. Stavolta la coppia ha parcheggiato l’auto al posto del dirimpettaio.

Sale sul palco Gino Fastidio, sommelier internazionale di marijuana. Ha partecipato ad una giornata di degustazione di fumo, in provincia di Como, ad Erba. La marijuana lo ha portato in un’altra dimensione. Si è ritrovato nel mondo di Alice nel paese delle meraviglie ad interpretare il Blu Califfo.

Il monologo di Antonio Giuliani è dedicato alle donne. Immagina che mondo catastrofico sarebbe se sulla Terra ci fossero solo uomini. Passa poi ai quarantenni di oggi che vivono ancora con i genitori e non sanno come fare per avere casa libera per avere una relazione intima con una donna.

Maria Bolignano se la prende con i giovani d’oggi che non sanno più cos’è l’amore perchè pensano solo a stare con gli occhi perennemente appiccicati sugli schermi degli smartphone.

Peppe e Rosaria partecipano alla trasmissione Ungrassed perchè sono alla ricerca dell’amore sensuale. Rosaria è molto attratta da Peppe e vuole continuare la conoscenza.

La Signora Olga di Varese si è trasferita apposta a Napoli per vivere nel mondo della malavita. E’ triste perchè a Napoli non succede mai nulla e vuole essere scippata.

Patrizia e Chanel ci portano nel mondo di Gomorra. Chanel vuole essere chiamata Donna Annalisa. La camorrista vuole rapinare una banca.

Stefano de Martino, Biagio Izzo e I ditelo voi sono pronti per il momento più atteso della puntata: lo spogliarello. Mentre ballano sul cubo a ritmo di musica disco inizia lo striptease. L’unico a rimanere vestito è De Martino.

Matranga & Minafò ci portano in una discoteca di Palermo. Unico intento della serata è quello di conquistare qualche bella ragazza.

Nello continua la sua campagna “Bruciamo i magri”. Le persone sovrappeso sono costrette a fare la dieta. Bisogna imparare a mangiare sano. Vanno eliminati alcolici, dolci, pane, pasta ed altri sfizi. Alla fine non rimane praticamente nulla da poter mangiare.

La band Sud 58 rende partecipe il pubblico col ritmo travolgente di brani napoletani reinterpretati in chiave dance.

In chiusura i conduttori ricordano il presentatore Fabrizio Frizzi, scomparso un anno fa.

Termina così la quarta puntata di Made in sud, appuntamento a lunedì prossimo, 1 aprile.



0 Replies to “Made in Sud | diretta 25 marzo 2019 | Lo spogliarello di De Martino, I ditelo voi e Biagio Izzo”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*