La Corrida | diretta 5 aprile 2019 | vince Gabriele Grieco


La terza puntata della Corrida ci intratterrà con le esibizioni dei dilettanti allo sbaraglio tra bravura ed ironia. Conduce Carlo Conti


Questa sera, 05 aprile, alle ore 21.25 su Rai 1 andrà in onda la terza puntata della nuova edizione de La Corrida. Carlo Conti, accompagnato da Ludovica Caramis, introdurrà i dilettanti allo sbaraglio che tenteranno di conquistare il pubblico con le loro esibizioni. Non sempre sarà il talento ad avere la meglio, ma – nel caso in cui prevalga l’ironia – le risate non mancheranno di certo.

A tra poco con la diretta.

Inizia il programma. Il valletto di questa sera è Lucio, un ragazzo che viene da Arezzo.

Il primo concorrente è Pietro Seca, ha 28 anni e viene dal Gran Sasso. La sua presentazione è un’occasione per Conti di salutare tutti coloro che 10 anni fa hanno vissuto la terribile esperienza del terremoto de L’Aquila.

Il ragazzo dedica spesso canzoni d’amore alla sua ex fidanzata Natasha. Anche stasera canta per lei “Rose rosse per te” di Ranieri e spera di riconquistarla.

C’è da sperare che Natasha non si fosse innamorata di Pietro per la sua abilità canora. Il ragazzo sbaglia l’attacco e non si mostra molto intonato. Meglio puntare sulla simpatia!

Al termine dell’esibizione Pietro regala a Ludovica la rosa che ha nell’occhiello della giacca. Il pubblico non lo fa passare, ma è contento lo stesso.

Il secondo a salire sul palco è Dario Berni, un contadino radiocronista e “tracciacampo” nei campi da calcio. Dario declama stasera una sua poesia, “Ci siamo”. Un’ode alla vita, che sprona a reagire e ad apprezzare le piccole cose. La seconda metà del testo è coperto dalle reazioni del pubblico, ma nell’insieme l’esibizione è discreta. Dario però non è promosso dal pubblico.

Subito dopo di lui entra Maura Berni, la sorella di Dario, anche lei concorrente questa sera. La donna saluta i suoi gatti Gigina, Paolina e Nerina. Si definisce retro, ha studiato la moda ed ama lo stile anni ’50-’60.

Canta “Sarà perchè ti amo” dei Ricchi e Poveri, ma non conquista il pubblico.

La quarta concorrente in gara è Elena Camocardi. Stasera canta “New York New York” nella versione di Liza Minnelli.

Elena è bella e brava. La sua performance è precisa, allegra, sensuale, carismatica. Promossa anche dal pubblico, semaforo verde!

E’ poi il momento de I Giovanna’s. La signora Giovanna è appassionata di balli di gruppo, è una nonna sprint. Stasera è accompagnata da quattro “boys” che danzeranno insieme a lei. Giovanna canta “Vola colomba bianca vola” di Nilla Pizzi e danza con in sottofondo “La cintura” di Alvaro Soler. Il pubblico apprezza.

Carlo ed il valletto Lucio scelgono i ballerini allo sbaraglio che stasera dovranno esibirsi sulle note di “Mamma mia” degli Abba.

Il concorrente successivo fa finta di andare sul monociclo, si finge circense, racconta una barzelletta. La sua esibizione non convince, rimane abbastanza indifferente. Mostra poi alcune sue invenzioni e riesce a strappare qualche risata. Non è promosso dal pubblico.

Natale Giuseppe D’Amato è dedito al “divertentismo” (animazione e trasformismo) ed al cantautorato. Stasera canta un suo brano “Bella o non bella”. La canzone è allegra, spumeggiante. Il ritornello ricorre spessissimo e rimane in testa.Natale non è promosso dal pubblico, ma lo fa canticchiare.

E’ poi il turno di Ornella Nutarelli si definisce “poetessa di emozioni e cose grulle“; scrive liriche, il suo “istinto prende forma”. Stasera presenta un suo testo sulla base di “Ci vuole orecchio” di Enzo Jannacci. La sua esibizione divide il pubblico.

Mauro Tiraboschi mischia spettacolo e canzone in ogni esibizione, è uno showman, canta interpretando le canzoni.

Stasera propone la sua versione di “Galeotto fu il canotto” di Renato Zero. Mauro dimostra una grande simpatia, la sua interpretazione è discreta, nonostante perda quasi il canotto. Il pubblico però non apprezza. Bocciato!

Carmen Mina Corsi è una miss over 40 con una grande passione per Raffaella Carrà. Stasera le renderà omaggio ballando un medley dei suoi brani più celebri. Anche il suo look richiama chiaramente quello della Carrà.

Apprezzabile, non entusiasmante. Riceve il consenso da parte del pubblico, ma non basta a farle superare la prova. Si consola individuando il suo “Iapino” nella band e dandogli un bacio.

Sale poi sul palco Alessandro Bonomo è un ballerino sullo skateboard. Dal 2013 si cimenta in questa disciplina; da sempre è appassionato di musica e scrive pezzi rap.

Stasera balla un brano anni ’80, “Another life”. Il pubblico non apprezza e suona il campanaccio ed i piatti senza sosta. Carlo gli propone di cantare. Alessandro propone la sua “Son qui qua”. Forse era meglio la danza.

E’ il turno di Gabriele Grieco sogna di viaggiare in giro per il mondo con la sua chitarra. Anche questa sera l’ha portata con sé e suona un brano trascinante, emozionante. Gabriele entra in un mondo tutto suo, mette passione nella sua musica e convince, conquista. Il pubblico si alza in piedi, standing ovation. Carlo lo invita poi a cantare e Gabriele convince anche con la seconda esibizione.

Alessandro Salvati è un artista delle bolle di sapone. Ha iniziato come mago e poi si è appassionato al mondo delle bolle di sapone.

C’è della poesia nella sua esibizione. Alessandro si mostra padrone di questa tecnica, ma non si limita ad eseguire, ci mette emozione e cuore. Nonostante l’aria condizionata penalizzi la sua performance, ne esce vincitore. Il pubblico applaude e lo promuove.

La quattordicesima concorrente è Norma Pocchiesa Cno’. La signora è definita “suonata” dai suoi amici, perchè sa suonare degli strumenti musicali originali. Stasera ad esempio suonerà “Romagna mia” con pettine e naso. Ci tiene a raccontare che dorme truccata perchè vuole essere preparata qualora dovesse morire nel sonno.

“Suona” bene, ma la performance è senza infamia e senza lode. Il pubblico non è convinto.

Ilario Piepi ama cantare e stasera realizza il suo sogno sul palco de La Corrida. Vorrebbe interpretare “Occidentali’s Karma” di Francesco Gabbani, ma si emoziona e sbaglia due volte l’attacco. Carlo cerca di aiutarlo, ma la missione sembra impossibile. Suscita tenerezza e simpatia, per il canto “rimandiamo a settembre”.

Il pubblico fischia. Ilario ci riprova con “La fisarmonica”. Va un po’ meglio, ma ancora non ci siamo.

Andrea Materni è il Fachiro Vladimiro. Fotografo e mago, da qualche tempo si occupa di animazione ed interpreta vari personaggi.

Stasera cammina sui vetri e ci si sdraia. Il pubblico non apprezza e fischia.

Si esibiscono i ballerini allo sbaraglio in “Mamma mia”.

Entrano in studio i quattro finalisti: Alessandro Salvati, i Giovanna’s, Elena Camocardi e Gabriele Grieco. Sarà il pubblico a decidere il vincitore applaudendo. Rimangono in finalissima Elena e Gabriele. Per pochi decibel vince Gabriele.



0 Replies to “La Corrida | diretta 5 aprile 2019 | vince Gabriele Grieco”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*