Emigratis 3 | Diretta 02 aprile 2018 | Troppi poveri a Cuba: direzione Miami


Emigratis 3 | Diretta 02 aprile 2018 | Tutti i momenti più salienti e comici che si sono avvicendati nel corso della terza puntata andata in onda su Italia Uno e condotta da Pio e Amedeo.


Va in onda questa sera, in prima serata alle ore 21:25 su Italia Uno, la terza puntata di Emigratis 3 condotto dai soliti e istrionici Pio e Amedeo. Avremo modo di seguire tutti gli scherzi ai Vip, le folli idee e i giri intorno al mondo, del duo irriverente e politicamente scorretto. Ecco tutte le gaffe e i viaggi che si sono alternati nel corso del programma.

Seguite con noi la diretta.

Si comincia. La voce di Pannofino ripercorre i momenti salienti delle due puntate precedenti: i due mononeuronici sono passati dalla volontà di sposarsi a quella di diventare fashion blogger, ambedue tentativi al dir poco fallimentari.

Finisce così il rapido scroll degli appuntamenti scorsi prima di passare a questa nuova, esilarante, puntata di Emigratis 3.

Il duo foggiano riparte da Los Angeles con un’altra idea folle: sfruttare le capacità di un ragazzo autistico di nome Michele per fare milioni di dollari a Las Vegas.

Ovviamente i due per prendere tempo pensano bene di approcciare ogni forma di vita esistente col fare più invadente e cafone immaginabile.

In diretta dal boulevard più famoso di L.A. i due foggiani attendono l’arrivo di Michele, un ragazzo autistico molto simile al protagonista di Rain Man, Dustin Hoffman.

Michele al centro con gli occhiali

Noi ti portiamo nel posto più bello del mondo… Las Vegas! così Pio e Amedeo convincono il ragazzo autistico per vincere al blackjack grazie alle sue immense capacità nelle matematiche.

Il duo foggiano ha convinto il ragazzo, ma questi fa una richiesta particolare… Vuole toccare il dito di alcune avvenenti ragazze e strusciare le guance sulle loro gambe. Le prime ragazze che riesce a intercettare a Los Angeles rispondono al nome di Elisabetta Canalis e Costanza Caracciolo.

Dopo aver rimediato incredibilmente tutta una serie di coccole dalla Canalis e dalla Caracciolo, i due decidono di far incontrare a Michele anche l’ex velina Maddalena Corvaglia, anch’essa residente a Los Angeles.

Spostatisi sulla passerella di Santa Monica, Michele svela loro il suo recondito sogno: Vorrei tanto che Maria De Filippi mi facesse le coccole. Pio e Amedeo sbottano: Ma di tutte le donne del mondo proprio la De Filippi?!

Per quanto l’esposizione televisiva del ragazzo autistico rischi di essere una grande esagerazione, bisogna riconoscere a Pio e Amedeo la capacità di trattare Michele come uno di loro e non come un extraterrestre… Della serie: trattano tutti male, Michele compreso.

Il duo foggiano, dopo essersi riposato, riparte dalla screanzata idea di far incontrare Michele con una donna con cui fare cavalluccio (una cosa innominabile che non spiegheremo qui). Il ragazzo autistico vorrebbe le coccole dalla pornostar Valentina Nappi, ma in mancanza di questa Pio e Amedeo lo fanno incontrare con Nadia Lanfranconi, una cantante italiana residente a Los Angeles.

Il cavalluccio di Michele

Fatto il cavalluccio, i mononeuronici convincono Michele a seguirli a Las Vegas, direzione blackjack.

Giunti nella città del peccato per eccellenza, i ragazzi fanno prima un bel giretto in una pista Nascar attigua a Las Vegas con Michele.

Ma bando alle ciance: il momento tanto atteso è arrivato, si incomincia a giocare.

Neanche a dirlo, appena i due si mettono a tavolo con Michele anziché vincere, perdono tutto. Pio e Amedeo sono disperati, non capiscono cosa sia andato storto… Forse la scelta di giocare alla roulette non è che sia la più intelligente immaginabile.

Ciò nonostante i due sembrano affrancarsi poco dopo… Basta trascorrere una serata in discoteca, perdendosi come al solito tra illazioni, provocazioni e schiamazzi di vario tipo.

Dopo una discreta ubriacatura, il duo foggiano si sposta (sempre con Michele) a Los Angeles nuovamente. Questa volta l’appuntamento sarà col cestista NBA Danilo Gallinari.

Ovviamente Pio e Amedeo non vogliono incontrare il cestista dei Los Angeles Clippers per i buoni sentimenti, né tantomeno per fargli un semplice saluto… L’obiettivo loro è scroccargli 5000 euro per fare un viaggio a Cuba.

Accettata la proposta scrocchesca, Pio, Amedeo e Michele assistono anche a una partita dei Clippers… Senza mai perdere l’occasione di farsi notare, questo è chiaro.

Un nuovo giorno a L.A., ma il duo foggiano non dorme mai accingendosi a fare i bagagli per Cuba. Ciò nonostante, Pio e Amedeo subiscono uno schock: Michele deve tornare dai genitori, per lui il viaggio finisce qui.

Salutato Michele, i mononeuronici si spostano definitivamente a Cuba, direzione Rossella Fiamingo, la schermitrice italiana che nel mentre delle registrazioni si stava allenando a L’Havana.

Con la musica che riecheggia da ogni angolo, dice Pannofino, i due foggiani sembrano in paradiso.

Dopo un po’ di indecisione, il duo trova compagnia: il tassista di Cecchignola Zio Bello, che fa il suo ingresso in grande stile: Vennì qui per intignare… ai posteri l’ardua sentenza.

Finito il giro turistico, intercede Pannofino, il duo foggiano si accinge a incontrare un’amica di Zio Bello… Una ex pornostar.

Praticamente la pornostar è una ex frequentatrice dei salotti del calcio italiano… La ragazza fa una carrellata in diretta di tutti i calciatori con cui è stata, ovviamente gli autori oscurano tutti i nomi, rendendo la diretta un continuo di beep beep, senza fine (molto esilaranti).

Dopo un altro esilarante intermezzo con un altro italiano residente a Cuba (carinamente chiamato Ciccio e per sua stessa ammissione ex galeotto), il duo foggiano si sposta al palazzetto dello sport di Cuba in cui la Fiamingo svolgerà il suo match.

In un clima evidentemente serioso e professionale, Pio e Amedeo giungono stappando birre con i talloni e provandoci con le ragazze della nazionale italiana di scherma (che li respingono in quattro e quattr’otto).

Stiamo assistendo ufficialmente a uno dei momenti più esilaranti degli ultimi dieci anni di televisione italiana. Pio e Amedeo cantano a squarciagola il cantante neomelodico Gianni Celeste e alcune ragazze nel pubblico gli chiedono di continuare a cantare altre canzoni… Neanche a dirlo i due accettano senza farselo ripetere due volte.

Finito l’evento sportivo, i due decidono di spostarsi al centro di l’Havana, ma ahiloro il taxi che li scorrazza in giro buca la ruota.

I due si incalliscono su la pezz’ a fuoco ovvero lo strumento (detto in foggiano) che dovrebbero usare gli autoctoni del posto per riparare il taxi. Gridano in continuazione la pezz’ a fuoco, soprattutto iveiscono contro i loro piloti e guide, ma ovviamente nessuno li capisce… Tranne lo zio di Pio che fa il gommista a Foggia e che loro hanno preventivamente chiamato.

Dopo aver riparato la macchina, i mononeuronici tornano al palazzetto dello sport di Cuba per assistere alla seconda sfida a squadre del mondiale di scherma in cui partecipa la Fiamingo e altre atlete italiane.

Neanche a dirlo Pio e Amedeo non portano affatto fortuna alla squadra italiana. La Fiamingo addirittura si scusa con Pio e Amedeo.

Galvanizzati per l’appuntamento ottenuto dalle ragazze della scherma, intercede Pannofino, i due si preparano per la serata.

Ovviamente Pio e Amedeo riescono a scroccare anche alle ragazze della squadra di scherma, tra battute grossolane e allusioni di vario genere.

Dopo una decina di mojito, Pio si sente male proprio nel mezzo del più aggressivo dei tentativi di rimorchio da parte di Amedeo alla schermista Rossella Fiamingo.

Un nuovo giorno a l’Havana, ma lo spirito è sempre lo stesso: i due foggiani vogliono scroccare… L’unico grande problema è che v’è una certa moria di ricchi a Cuba, perciò pensano bene di scappare dall’isola per ritrasferirsi a Miami.

Alla ricerca di un altro italiano da spennare, i due trovano il conduttore radiofonico Marco Mazzoli.

Neanche a dirlo, scroccano tutto lo scroccabile a Marco Mazzoli rubando cibo anche dagli altri tavoli.

Finito l’incubo arriva il momento del conto… Solo (si fa per dire) 372 dollari.

Salutato Mazzoli, i due incontrano Omar Hassan pugile e artista residente a Miami, famoso per essere il nuovo compagno di Nina Zilli.

Giunta la sera a Miami, è l’ora di ballare. I due foggiani incrociano nuovamente la loro amica Raffaella Zardo che li ospita incredibilmente un’altra volta in un disco club della capitale della Florida.

Ovviamente Pio e Amedeo hanno solo un obiettivo (oltre a provarci con ogni donna ovviamente)… Trovare i free drinks la loro vera grande ossessione serale.

Il programma è travolgente. Pio e Amedeo sono due animali da prima serata. Per quanto i due foggiani agiscano all’insegna dell’esagerazione costante, le loro uscite sono talmente dirompenti da risultare perennemente esilaranti.

Un ultimo giorno a Miami ma Pio e Amedeo non perdono tempo, né abitudini. Si dirigono prima in spiaggia, dove dànno sfoggio del loro repertorio migliore (battutacce, schiamazzi e quant’altro). Dopodiché i due ritrovano il loro grande amico Gianluca Vacchi, a cui portano carinamente un melone.

Ultima serata a Miami, i due comici decidono di passarla in discoteca sempre alla forsennata ricerca di free drinks. Ma entrati in discoteca succede l’incredibile… Amedeo sembra rimorchiare. Increduli tutti, Amedeo si attacca braccia e gambe a una avvenente donna lì presente, rendendosi ovviamente il più indecoroso possibile. Sino al momento in cui, fatalità, Amedeo non fa scivolare le mani all’altezza del basso ventre scoprendo che questa lei, è un realtà un lui… Vi lascio immaginare cos’abbia gridato poi.

Il programma si avvia alle battute finali. L’appuntamento è per la prossima settimana, giovedì 12 aprile, sempre per le ore 21:25 su Italia Uno.



0 Replies to “Emigratis 3 | Diretta 02 aprile 2018 | Troppi poveri a Cuba: direzione Miami”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*