Fratelli di Crozza | puntata 27 aprile | le consultazioni di Fico


Fratelli di Crozza | puntata 27 aprile | le consultazioni di Fico. Tutte le parodie ed i personaggi nei quali si cala il comico genovese nell'appuntamento odierno. I riflettori sono puntati ancora una volta sulla difficile situazione politica e sulle consultazioni tra MoVimento 5 Stelle e Partito Democratico.


Nuova puntata questa sera su NOVE (canale del gruppo Discovery Italia disponibile all’omonimo tasto del telecomando) di Fratelli di Crozza. L’appuntamento è in prima serata con il comico genovese che racconta alla sua maniera l’attualità politica e sociale del nostro paese.

Ancora una volta al centro dell’attenzione ci sarà la crisi politica che sta vivendo l’Italia senza un governo da oltre 55 giorni. Mentre nelle puntate precedenti Crozza aveva parlato delle difficoltà di creare una maggioranza che potesse portare alla scelta del Premier, questa sera il comico analizza alla sua maniera le consultazioni che si stanno effettuando tra il Presidente della Camera Roberto Fico e il Partito Democratico.

Nel primo monologo che apre la puntata, Maurizio Crozza spiega alla sua maniera i contatti che il MoVimento 5 Stelle sta avendo in questo periodo con un PD diviso tra due anime. Da una parte i renziani che sono nettamente sfavorevoli all’accordo con i grillini, dall’altra parte l’apertura del segretario reggente Martina che in qualche modo ha aperto degli spiragli di possibile collaborazione.

Ad esprimere opinioni e pareri su questa liaison ci saranno come al solito i personaggi crozziani.

Ascolteremo l’opinione di Vittorio Feltri che, nel suo ruolo di direttore del quotidiano Libero, darà un parere molto duro e dissacrante su questa impossibile relazione politica. Maurizio Crozza farà parlare il suo Matteo Renzi, un parere verrà dato anche da Matteo Salvini leader della Lega e prossimo possibile partner dei 5 Stelle per la realizzazione del governo.

Qualche puntata fa avevamo persino assistito ad una romantica cena tra Salvini/Crozza e Di Maio/Crozza. I due si erano giurati eterno amore politico. Ma come si sa l’amore è bello finché dura. E non ce ne voglia Carlo Verdone se utilizziamo il titolo di un suo film per spiegare ai nostri lettori il primo amore impossibile tra Di Maio e Salvini.

Loading...

La puntata sarà arricchita anche da canzoni riscritte appositamente per le occasioni di cui si parla. Accanto a Maurizio Crozza c’è come al solito Andrea Zalone, la sua spalla storica che contribuisce alla resa dei teatrini spettacolari e soprattutto delle interviste realizzate ai personaggi nei quali di volta in volta si cala il comico genovese.

Naturalmente accanto ai personaggi politici ci sono anche quelli finalizzati ad ironizzare su usi, modi e costumi della nostra società. Tra i tanti personaggi cari a Maurizio Crozza, nella scorsa puntata abbiamo ritrovato lo scrittore Mauro Corona e questa sera ce ne saranno altri che interpreteranno, alla loro maniera, i tic e le debolezze degli italiani.

Fratelli di Crozza | gli ascolti

Fratelli di Crozza si è oramai stabilizzato su una share del 4,9%. Un risultato che è diventato quasi una costante nella serata del venerdì caratterizzata da una proposta molto ricca da parte della concorrenza. Ricordiamo infatti che La7 (rete a cui apparteneva precedentemente Crozza) si affida a Propaganda Live. Il programma di in Diego Bianchi arte Zoro nelle ultime due settimane sta crescendo esponenzialmente e rappresenta un competitor perché basato sulla medesima linea: l’intrattenimento satirico. Rai 1 propone La Corrida – dilettanti allo sbaraglio e Rai 2 manda in onda la tradizionale puntata di Nemo – Nessuno escluso.

Loading...



0 Replies to “Fratelli di Crozza | puntata 27 aprile | le consultazioni di Fico”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*