Radio Italia Live – Il concerto, 16 giugno 2018, evento in diretta


Il concerto di Radio Italia Live, che si terrà oggi, sabato 16 giugno 2018, in Piazza Duomo a Milano, condotto da Luca e Paolo, in diretta.


Questa sera, sabato 16 giugno 2018, andrà in onda su Nove, Real Time e Radio Italia Tv, Radio Italia Live – Il concerto, l’evento musicale che si terrà a Piazza Duomo a Milano, a partire dalle ore 19:10.

Riguardo il concerto, che sarà condotto da Luca e Paolo, vi abbiamo già fornito tutte le anticipazioni riguardanti gli artisti che si esibiranno questa sera.

Di seguito, seguiremo l’evento in tempo reale.

Luca e Paolo, per il sesto anno consecutivo, hanno dato il via a Radio Italia Live – Il concerto.

Luca Bizzarri: “Siamo diventati i conduttori di concerti più importanti al mondo!”.

L’anteprima del concerto è stata dedicata al rap e alla trap di casa nostra.

Il rapper Tedua ha aperto il concerto con la canzone La legge del più forte.

Tedua: “E’ un onore aprire questo concerto condotto da due conduttori liguri come me… Sono cresciuto tra Milano e Genova…”.

La seconda canzone con la quale Tedua si è esibito è stata Vertigini.

La parte Radio Italia Rap del concerto è continuata con l’esibizione di Nitro.

La canzone che abbiamo ascoltato è stata Infamity show.

Nitro ha finto di interrompere la sua esibizione per coinvolgere Luca e Paolo sul palco.

Nitro: “Vorrei ringraziare Luca e Paolo, è un onore… Domani ci penserò…”.

Il terzo artista a salire sul palco di Piazza Duomo è stato Achille Lauro.

La canzone con la quale si è esibito è stata Thoiry Remix: Achille Lauro ha condiviso il palco con Gemitaiz, Boss Doms, Quentin40, Puritano e Dr. Cream.

Achille Lauro: “Sette mesi fa, è nato questo pezzo…”.

Dopo Achille Lauro, è arrivato il turno del rapper salernitano Capo Plaza che si è esibito con la canzone Non cambierò mai.

L’ultimo artista di Radio Italia Rap è stato Ghali.

Il rapper milanese di origini tunisine ha aperto la sua performance con Ninna nanna.

L’esibizione è continuata con la canzone Cara Italia. Ghali, prima dell’esibizione: “Una lettera dedicata al paese dove sono nato e cresciuto, a casa mia…”.

Ghali, dopo la performance, ha parlato del suo tour nei palazzetti.

Si è conclusa qui, la parte Radio Italia Rap.

Dopo la prima pausa pubblicitaria, sul palco di Piazza Duomo, Luca e Paolo hanno aperto ufficialmente il concerto di Radio Italia Live, presentando l’orchestra di Bruno Santori.

Le Vibrazioni hanno aperto il concerto con la canzone Amore zen. Durante l’esibizione, è intervenuto il rapper Jake La Furia.

La seconda canzone eseguita dal gruppo capitanato da Francesco Sarcina è stata la hit storica Vieni da me.

Sarcina, successivamente, ha ricantato il ritornello del brano insieme al pubblico.

Le Vibrazioni hanno terminato la loro performance con il loro pezzo sanremese Così sbagliato.

Le dichiarazioni post-esibizione di Francesco Sarcina: “Non ci siamo fatti mancare nulla, dobbiamo dimagrire!”.

Luca e Paolo si sono collegati con Marco Maccarini, presente nel backstage.

Thomas ha aperto la parte di concerto intitolata Fenomeni.

Il giovane artista proveniente da Amici si è esibito con la canzone Non te ne vai mai.

Dopo la seconda pausa pubblicitaria, abbiamo ritrovato sul palco Annalisa che ha aperto la sua esibizione con la canzone Bye bye.

Anche Annalisa ha proposto sul palco di Piazza Duomo, il suo singolo sanremese intitolato Il mondo prima di te.

La terza canzone, invece, è stata Direzione la vita.

Sul palco di Piazza Duomo, successivamente, è tornato il rap con l’esibizione di Caparezza.

Il rapper e cantautore pugliese ha aperto la sua performance con la canzone Una chiave.

Caparezza: “Vorrei un grande applauso per questi elettori del 2030!”. Con queste parole, il rapper ha presentato il coro di bambini che l’ha accompagnato nella canzone Ti fa stare bene.

L’ultima canzone della sua esibizione è stata la hit Vieni a ballare in Puglia.

Il tormentone di Luca e Paolo è stato il seguente: “Sei un artista che dice delle cose, non è piaggeria, non lo diciamo a nessuno…”.

Dopo la terza pausa pubblicitaria, è andata in onda la scheda di presentazione dei Thegiornalisti.

La band capitanata da Tommaso Paradiso ha esordito con la canzone Questa nostra stupida canzone d’amore.

L’esibizione è proseguita con uno dei loro singoli di maggior successo, Completamente, ed è terminata con il tormentone della scorsa estate, Riccione.

Marco Maccarini ha intercettato, nel backstage, J-Ax e Fedez che hanno parlato del loro concerto allo Stadio San Siro di Milano. J-Ax: “Non ho ancora realizzato, devo riguardarmi i filmati su YouTube!”.

Successivamente, Giusy Ferreri ha fatto il proprio ingresso sul palco.

Una delle insegnanti dell’ultima edizione di Amici ha dato il via alla propria performance con la canzone L’amore mi perseguita. Sul palco, è intervenuto anche Federico Zampaglione dei Tiromancino.

Giusy Ferreri: “Sono passati dieci anni ma sembra ieri…”. La cantante ha presentato con queste parole la sua hit Non ti scordar mai di me.

Luca e Paolo hanno presentato i dj e produttori Takagi e Ketra che hanno riarrangiato il famoso jingle di Radio Italia.

Giusy Ferreri, insieme a Takagi e Ketra, si è esibita con il tormentone di quest’estate, Amore e Capoeira.

J-Ax e Fedez hanno aperto la loro performance con la hit Vorrei ma non posto. Chiara Ferragni ha salutato velocemente il pubblico, comparendo sul palco.

Dopo il tormentone di due anni fa, J-Ax e Fedez si sono esibiti con il tormentone dell’anno scorso, Senza pagare.

J-Ax: “Quante estati insieme… E anche questa!”.

Ovviamente, i due rapper hanno chiuso la loro esibizione con Italiana, il loro tormentone di quest’anno.

La finestra internazionale di Radio Italia Live – Il concerto (intitolata Radio Italia World) ha visto come protagonista Mika.

La popstar e showman di origini libanesi ha aperto la sua performance con la canzone Grace Kelly.

Mika, durante la canzone: “Non capita tutti i giorni di cantare davanti al Duomo…”.

La seconda canzone che abbiamo ascoltato è stata Beautiful disaster. Sul palco, per l’occasione, è ritornato Fedez.

Mika ha ricordato la prima volta che visitò Piazza del Duomo a Milano, il giorno prima del suo primo concerto in Italia: “Non parlavo nemmeno italiano, 12 anni dopo, mi sento a casa anche se non sono italiano…”.

Mika si è esibito velocemente con L’italiano di Toto Cutugno e, subito dopo, ha cantato Stardust insieme a Chiara Galiazzo.

Mika si è vendicato con Luca e Paolo, ritorcendo loro contro il loro tormentone di stasera: “Voi non presentate, voi dite delle cose!”.

Manola Moslehi ha presentato l’esibizione musicale di Luca e Paolo.

I due comici si sono esibiti con una parodia di Se bastasse una canzone. Il testo ironizzava su trap e autotune.

La parodia è terminata con un intervento video di Ghali: “Quante view hanno? Quanti follower hanno? Zero! Vabbè, cresceranno, c’è tempo!”.

Anche Fabri Fibra si è esibito durante Radio Italia Live – Il concerto.

La prima canzone che abbiamo ascoltato è stata Fenomeno.

Durante questa performance, abbiamo visto un altro duetto, quello tra il rapper e Tommaso Paradiso nella canzone Pamplona.

L’ultima canzone eseguita dal rapper marchigiano è stata Stavo pensando a te.

Marco Maccarini ha intervistato Gianni Morandi: “Stasera, starò molto attento a non cadere…”. Maccarini gli ha regalato un casco e delle ginocchiere.

La scheda successiva ha annunciato l’esibizione di Elisa.

La cantautrice di Monfalcone ha cantato Una poesia anche per te come canzone d’apertura e ha proseguito la performance con il brano Luce (Tramonti a nord-est).

Elisa ha concluso l’esibizione con la canzone A modo tuo.

Dopo Elisa, è arrivato il turno di Gianni Morandi, presentato come “eterno ragazzo” e “mito social indiscusso”.

Morandi ha esordito sul palco con la canzone Se perdo anche te.

La seconda canzone con la quale Morandi si è esibito è stata Una vita che ti sogno.

Per cantare la terza canzone, Un mondo d’amore, Morandi si è sfilato la giacca. Successivamente, Morandi ha intonato, insieme al pubblico, i primi versi di C’era un ragazzo… Morandi: “Potevo fare questa!”.

Insieme a Luca e Paolo, Gianni Morandi ha ritirato fuori il loro vecchio tormentone sanremese: “Stiamo uniti!”.

Per il secondo spazio della serata dedicato ai nuovi fenomeni della musica italiana, si sono esibiti i Maneskin con la canzone Morirò da re.

Damiano David: “Stiamo lavorando al primo album, siamo ancora nella fase creativa…”. Il pubblico gli ha urlato “Sei bellissimo”. Luca Bizzarri: “Ringrazio il pubblico per il coro!”.

Per la prima volta a Radio Italia Live – Il concerto, si sono esibiti i ragazzi de Il Volo.

La loro prima canzone è stata L’amore si muove mentre il secondo brano che abbiamo ascoltato è stato Grande amore.

Doppio senso di Luca Bizzarri: “A loro piace la musica come piace a me!”. Il Volo: “W la musica!”

Il terzo “nuovo fenomeno della musica italiana” della serata è stato Riki.

Il cantante proveniente da Amici si è esibito con un medley composto dai brani Perdo le parole, Tremo (Dolce vita) e Mal di testa.

Riki, insieme a Luca e Paolo: “Anch’io ero pieno di musica!”.

L’ultimo artista della serata è stato Biagio Antonacci che si è esibito con le canzoni Pazzo di lei (con un nuovo arrangiamento), Sognami e Mio fratello, quest’ultimo brano eseguito con Mario Incudine.

Antonacci: “La musica italiana ha vinto ancora una volta”.

Il concerto è terminato con il discorso finale di Mario Volanti.



0 Replies to “Radio Italia Live – Il concerto, 16 giugno 2018, evento in diretta”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*