GF 13, il migliore e il peggiore dell’ottava puntata


I concorrenti che hanno dimostrato maggiori e minori capacità di convivenza


Nell’ottava puntata del GF 13 andata in onda su Canale 5, è stata eliminata Valentina.Una volta in studio, la ragazza è stata protagonista di un acceso dibattito con i fratelli Papillon, usciti dalla casa di Cinecittà la scorsa settimana. I tre si sono rivolti epiteti coloriti facendo sfoggio di un ricco vocabolaraio.

Valentina però non è stata l’unica ad essere finita nelle mire dei papillon; poco prima infatti, uno dei due fratelli, Giuseppe, era stato protagonista di un “chiarimento” con Angela, rea di aver votato per la loro eliminazione.

Mia
Fossero ancora in gara, questa settimana il titolo di “peggiore” spetterebbe di diritto a loro. Invece lo assegniamo a Mia, che non si è impegnata a sufficienza nella prova di ballo, facendo perdere ai suoi compagni ben 150 euro. Lei dice di non essere capace, ma la verità è che non ci sono scuse per una ragazza che in passato è riuscita in compiti che richiedevano ben più tenacia e costanza: una volta nella casa, si sta al gioco.
Del resto, il Grande Fratello non ha considerato la prova superata proprio a causa dello scarso impegno, non di un eventuale risultato poco soddisfacente.
Ma veniamo al migliore, titolo che oggi va a Mirko. Il ragazzo infatti, ormai in preda a fuochi di passione nei confronti di Modestina, ha dato vita a un simpatico teatrino con il padre di colei che gli ha rubato il cuore. Mentre i coinquilini, Modestina compresa, erano congelati, Mirko è stato scongelato proprio quando l’uomo è entrato in casa.

Mirco e il padre di Modestina
In pratica i due hanno pattuito la possibilità di diventare genero e suocero, con il signor Antonio che ha voluto appurare se Mirko avesse le mani da lavoratore. In quanto papabile genero inoltre, il signor Antonio lo ha incoraggiato con un «Se sono fiori, fioriranno» ma senza dimenticare la raccomandazione principale prima di uscire di scena: le mani a posto, sempre.
Appena la voce fuori campo ha annunciato «Stop freeze», Modestina ha abbracciato Mirko, ma senza lasciarsi andare alla solita, esagerata, commozione da reality. Questo nonostante il signor Antonio lavori in Germania e lei, che invece vive in Sicilia, lo veda poco.

Modestina
In realtà, la compostezza di questa reazione basterebbe a sceglierla come migliore ex aequo con Mirko visto che, appena al GF si materializza un parente, i concorrenti si sciolgono in lacrime e sembra che manchino da casa propria da decenni. Capiamo il tempo dilatato, ma i ragazzi stanno pur sempre partecipando a un programma televisivo, non vivono in condizioni estreme nella foresta del Borneo.
Al padre di Modestina inoltre, va dato atto di non aver detto alla figlia di essere “orgoglioso” di lei per non si capisce bene quali motivi. Sembra poco, ma nella retorica buonista dei genitori da reality, non lo è affatto.



0 Replies to “GF 13, il migliore e il peggiore dell’ottava puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*