Interferenze: protagonisti la Carrà e Bruno Vespa


la nascita di carramba che sorpresa! e di Porta a porta al centro del programma


Questa sera va in onda la seconda puntata del programma Interferenze che, in occasione dei 60 anni della Rai racconta la tv degli ultimi venti anni. L’appuntamento è su Rai Storia. L’anno di cui ci si occupa oggi è il “1995”. Tra sette giorni, il 28 settembre, si punterà l’attenzione sul 1996 e sull’esordio di Porta a porta.

                                                                                         
Cominciamo con quanto vedremi stasera. Carramba! Che sorpresa è il programma che segna il ritorno in Rai e in Italia (dopo il successo spagnolo) di Raffaella Carrà. Ma il programma sarà una vera e propria pietra miliare nella storia del piccolo schermo: fa esplodere un nuovo genere: l’emotainment.

È l’anno delle emozioni: tutti non sanno resistere al fascino di un pianto in diretta, una riconciliazione con il parente lontano…E nemmeno i programmi storici come il Festival di Sanremo, giunto nel ’95 alla 45° edizione, si salva da questa strana “ondata emotiva”. Ne è prova il tentato suicidio che si consuma al teatro Ariston prontamente sventato dal padrone di casa, Pippo Baudo, nelle vesti di un inedito mediatore. Fake o verità? Mentre questa emotività si rivela vincente negli ascolti, due programmi che provano a spiegare la realtà così com’è, senza fronzoli o esasperazioni,  conquistano il pubblico: il primo è Superquark scritto e condotto da Piero Angela, appuntamento talmente irrinunciabile per appassionanti di scienza e non, da essere ancora in onda. Il secondo è Il fatto di Enzo Biagi. Divulgazione e ed emozione, informazione e pathos sono i due aspetti di un filone che punta sempre a “raccontare” la realtà.

Porta a porta talk show nato nel 1996

Domenica prossima Interferenze punta l’attenzione sull’anno“ 1996”.
Rai Uno apre le porte (è proprio il caso di dirlo) di un talk show che diventerà il suo salotto più celebre e discusso: Porta a porta. Il programma di approfondimento di Bruno Vespa va in onda in seconda serata su Rai Uno e nella prima puntata ospita Romano Prodi, di lì a poco eletto presidente del consiglio. Il 1996, è quindi l’anno della nascita dell’approfondimento giornalistico di seconda serata targato Raiuno che si scontra con l’ormai già storico palcoscenico del Maurizio Costanzo Show (1982).

E’ anche l’anno in cui nascono due serie di fiction di grande successo popolare come Il maresciallo Rocca ma anche Un posto al sole, la prima soap opera interamente prodotta in Italia (anche se su format australiano) tuttora in onda. Il centro di produzione Rai di Napoli torna a vivere.

La scorsa settimana Interferenze si occupò del 1994.



0 Replies to “Interferenze: protagonisti la Carrà e Bruno Vespa”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*