Tu si que vales: vincono Claire e Alessio


Tutte le esibizioni dell'ultima puntata di Tu si que vales


Su Canale 5 (ore 21:10) è andata in onda la finale di Tu si que vales. Conducono Belen Rodriguez e Francesco Sole. In giuria il trio De Filippi-Zerbi-Scotti. A vincere la prima edizione sono stati i danzatori di pole dance Claire e Alessio.

 La De Filippi, sedutasi sulla propria sedia, lancia un video per introdurre il quarto giudice: Mara Venier, della quale vengono riproposti i momenti più divertenti che l’hanno vista protagonista nelle scorse settimane. Questa sera la Venier passa di grado e si accomoda sulla poltrona tra Maria e Gerry.

Belen comunica che questa sera sarà il televoto a decidere chi vincerà la prima edizione di Tu si que vales. Francesco invece raggiunge il backstage da dove seguirà i concorrenti prima del loro ingresso sul palco.

Si parte dalle Children Tappers che propongono una coreografia di tip tap sulle note di Love Never Felt So Good di Michael Jackson e Justin Timberlake. Brave e graziose ma non da primo posto: tra i finalisti ci sono talenti ancora più meritevoli.

I secondi sono Chilly & Fly. Un numero ad alta quota per questa coppia, nel quale lui letteralmente lancia in aria la partner afferrandola in fase di ritorno per le gambe o per le braccia. La seconda parte diventa ancora più audace e pericolosa, perchè la ragazza si benda. Fenomenali.

E’ ora la volta di Ciciri e Tria, le tre amiche pugliesi che l’altra volta ci fecero ridere imitando delle pie donne. Anche questa volta impersonano donne oranti in Chiesa, mescolando sketch musicali e battute di varia natura, anche politica. Molto spiritose e con tempi comici davvero efficaci.

David Merlini è il quarto talento in gara. L’escapologo. Ricordiamo bene la sua esibizione “ghiacciata”. L’uomo ha ancora la gamba ingessata. Questa volta si fa ammanettare i polsi ad una piccola vasca posta su di lui e dalla quale viene inglobato dallo sterno in su. Questa viene riempita d’acqua e lui deve riuscire a liberarsi dalle manette e ad aprire con una forcina la scatolina posto sopra la vasca. Nella scatola c’è un martelletto con cui rompe il vetro. La prova è riuscita ma anche questa volta dobbiamo segnalare la pericolosità della sua performance in fascia protetta, soprattutto perchè potrebbe far scaturire casi di emulazione.

Mara Venier prende la parola per dire alla De Filippi che nelle scorse puntate non ha saputo cogliere il vero talento di alcuni concorrenti. Temiamo che stia per richiamare sul palco alcuni personaggi trash. E infatti entrano tre personaggi dal talento incompreso, si tratta dei “Super no vales”. Il pubblico da casa li voterà tramite twitter. Il primo è Silvio Longo, l’imitatore di Gianni Morandi. Il curioso soggetto si presenta con una giacca di velluto blu e “intona” In ginocchio da te. La De Filippi si inginocchia davanti a lui. La cosa triste è che la Venier durante l’esibizione ridacchia del concorrente prendendolo chiaramente in giro. Pubblicità.

Riprende la gara vera con Luzia Bonilla. La ragazza anche questa volta sale su un’altissima scala e una volta arrivata in cima si siede comodamente e inizia a ondeggiare. Stessa identica performance della prima volta. L’utilità di riproporla qual è? Tirare mezzanotte e mezza col programma e basta. Alzatasi in piedi fa una verticale e in seguito si regge solo con i piedi.

Valentina Tesio canta Bella senz’anima di Riccardo Cocciante fornendo un’intensa interpretazione.

Si prosegue con i Magus Utopia che anche questa volta spaventano i giudici, dal momento che alcuni membri della compagnia appaiono alle loro spalle. Numero molto spettacolare di trasformismo e sparizioni che lascia sempre a bocca aperta.

Subito dopo arriva la Companyia Jordi Bertran. Ancora una volta è una marionetta in spugna la protagonista del numero ed interagisce, nei panni di un dj, con l’altro componente del gruppo che si accompagna con la chitarra. Incredibile come la marionetta sembri proprio assumere vita propria e una gestualità impressionante.

La Venier riprende le redini della trasmissione per introdurre il secondo talento incompreso: Rafco. Pubblicità.

Al rientro assistiamo all’esibizione demenziale di Rafco che si fa inscatolare la testa. L’intento sarebbe dimostrare che la testa si stacca dal corpo ma ovviamente il numero non riesce come dovrebbe.

Tiwuany e Gabriele ci riportano nel clima della finale. I due ballerini propongono una coreografia selvaggia, ambientata in una giungla, salvo poi cambiare atmosfera e catapultarsi in una sorta di cabaret.

Ritorna l’ingoia spade Thomas Blackthorne. Questa volta inizia il suo numero accendendosi una sigaretta da una sega circolare, per poi spegnersela sulla lingua. Ma è solo l’antipasto. Subito dopo prende un martello pneumatico e se lo infila in bocca. Ancora una volta assistiamo a scene di pessimo gusto.

Si cambia decisamente registro con Miss Bocconcino che porta sul palco alcuni numeri musicali tratti da Mary Poppins. Di gran lunga sottotono rispetto alla sua precedente esibizione. Pubblicità.

Torniamo in gara con l’oboista Gabriele Palmeri che questa sera suona con suo padre. Finalmente un numero elegante e di spessore.

Mirco Lincetto è invece il terzo talento incompreso richiamato dalla Venier. Pessima interpretazione de La cura di Battiato svolazzando per lo studio.

La Venier fa salire sul palco gli altri due concorrenti e per la premiazione arriva Valerio Staffelli con un Tapiro d’oro da consegnare al “vincitore”, che risulta essere l’imitatore di Morandi, che esulta come se avesse vinto un Grammy Award. Mara gli chiede di eseguire un altro pezzo, e il concorrente attacca con Se perdo anche te. Pubblicità.

Davide e Andrea Caveagna sono i tredicesimi concorrenti che si stanno giocando la finale. Stupefacente la loro complicità e la forza delle loro braccia con cui si sorreggono sfidando qualsiasi legge fisica e umana.

Torna Ruggero de I Timidi con le sue canzoni ironiche. Il cantante entra in scena con una vestaglia e introduce il suo musical. Questa volta il siparietto comprende un brano sulla depilazione intima femminile, seguita da Massaggio lomantico, già proposta durante la sua prima apparizione nel programma. E ancora un pezzo sulle conversazioni delle donne tra amiche.

Claire e Alessio sono i due artisti di pole dance che la scorsa puntata hanno deciso di gareggiare insieme. Bravissimi e molto apprezzati anche dai giudici.

Finalmente siamo giunti all’ultima esibizione, quella de La Santa Rodilla, il trio che con le dita delle mani crea personaggi protagonisti di piccole storie.

Belen apre il televoto per il pubblico da casa. Pubblicità.

Al rientro vengono mostrate le clip delle sedici esibizioni viste durante la serata. I giudici si dicono fieri di aver portato una tale qualità di talenti in finale.

Per allungare il brodo, Maria lancia un video riguardante lei e i suoi colleghi giudici con i momenti migliori delle scorse puntate. Altra clip, questa volta sui due conduttori. Viene chiuso il televoto.

Uno alla volta vengono letti i nomi dei concorrenti, il cui destino viene svelato dalla clessidra: se si colora di rosso sono eliminati, se sono verdi vanno avanti. Thomas: rosso. Miss Bocconcino: rosso. Gabriele: verde. La Santa Rodilla: rosso. Children Tappers: rosso. Chilly & Fly: rosso. Companyia Jordi Bertran: rosso. Magus Utopia: rosso. Fratelli Caveagna: rosso. Luzia Bonilla: rosso. David Merlini: rosso. Ciciri e Tria: rosso. Tiwuany e Gabriele: rosso. Claire e Alessio: verde. Ruggero: rosso. Valentina: rosso.

Arriva il risultato finale tra i due ultimi concorrenti rimasti: a vincere la prima edizione di Tu si que vales sono Claire e Alessio.



0 Replies to “Tu si que vales: vincono Claire e Alessio”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*