4 Ristoranti, ultima puntata in Trentino


anticipazioni sui locali in cui si reca Alessandro Borghese a conclusione del programma


I fornelli si sono spenti. Le cucine hanno chiuso. E qui termina la prima edizione di “4 ristoranti’, il programma on the road di Sky con protagonisti Alessandro Borghese e alcuni trai migliori locali d’Italia. Quelli che si sono distinti per la loro cucina tradizionale, per la loro diversità, la loro predisposizione al km zero. 

Lo chef questa sera (h. 21.10, Sky Uno HD), per l’ultima tappa del suo viaggio culinario, raggiunger le alte vette del Trentino. 
Questa volta, a contendersi il titolo di miglior ristorante d’alta quota saranno quattro rifugi immersi nella natura incontaminata tra i boschi e le splendide vallate: qui i rifugi, un tempo semplice punto di riposo per gli amanti della neve e delle bianche discese innevate o delle lunghe passeggiate a piedi o in bicicletta, orasonodiventato dei veri e propri ristoranti di alta qualità. 
Chi si accontenterà dunque il titolo di miglior ristorante d’alta quota?
Vincerà la mano femminile di Carmen, che gestisce La stufa de Zach, o avranno la meglio la caparbietà e la grinta dei tre maschietti gestori del Monte Fienile, della Malga Millegrobbe e del Rifugio Maranza?
 Ma andiamo a sbirciare quali sono le caratteristiche peculiari ciascuna di queste quattro cucine sulle vette italiane.

La stua de Zach – Situato a Passo San Pellegrino in Val di Fassa, è un ristorante vicino alle piste, a gestione famigliare. In cucina c’è Carmen, madre energica e determinata, che fa una cucina molto tradizionale. L’arredamento del ristorante è molto tipico e un po’ retrò, la cucina è più di sostanza che di apparenza. Tutti gli  ingredienti sono freschissimi e di qualità, per la maggior parte a km 0.  

Rifugio Monte Fienile

Monte Fienile – Chalet che si trova a Canazei, sulle piste, arredamento da design di montagna, piccolo ma molto rinomato per cucina e ospiti vip, di cui il proprietario Alex non perde occasione di vantarsi. Alex è un imprenditore di 40 anni, molto ben vestito e poco montanaro nel senso stretto della parola. Fa una cucina che parte dalla tradizione, ma molto rivisitata e raffinata: Alex non fa mancare nulla ai suoi ospiti vip, neppure il pesce! La sua clientela è piuttosto abbiente  ed esigente.

Malga Millegrobbe – Situato a Lavarone, è un ristorante tradizionale su una bellissima pista di fondo gestito da Massimo, buontempone che accoglie tutti i suoi ospiti con un canto di benvenuto. Massimo è un cacciatore e di questo ne fa un vanto per il suo ristorante.  È molto estroverso e ama il buon cibo.

Rifugio Maranza – Chalet vicino Trento, è gestito da Paolo, un integralista della cucina bio e cuoco dell’alleanza slow food.  Tutto a km 0, si mangia trentino puro e tutto biologico. La sua integrità nel cibo, tuttavia,  non mette in secondo piano l’aspetto visivo della sua cucina, che offre piatti molto raffinati. Il ristorante è nuovissimo ma manca un po’ della passione di Paolo, che ha messo tutte le sue energie in cucina. Saprà guadagnarsi tutti i voti?

Qui la penultima puntata.



0 Replies to “4 Ristoranti, ultima puntata in Trentino”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*