Si può fare: l’anteprima in diretta


L'anteprima dello show condotto da carlo Conti su Rai Uno dal 13 aprile


 

Carlo Conti prende per una sera il posto di Flavio Insinna. Per lanciare la seconda edizione di Si può fare infatti, va in onda su Rai Uno il kick off dello show, che sostituisce in via eccezionale Affari Tuoi.

L’anteprima è stata registrata questo pomeriggio. Il “calcio d’inizio” comincia con la presentazione della giuria, i cui membri entrano uno per uno in studio: il “signore degli anelli” Yuri Chechi, la “regina dello spettacolo internazionale” Amanda Lear e l’uomo “che ha inventato la televisione”, Pippo Baudo.

Dopo l’interruzione pubblicitaria, tocca ai concorrenti fare il loro ingresso: l’ “immigrata” di Pechino Express Mariana Rodriguez, l’ex gieffino Simon Grechi, l’ex velina bionda Costanza Caracciolo, il tuffatore Tommaso Rinaldi, la conduttrice di Paperissima Sprint Juliana Moreira, il campione di pallanuoto Amaurys Perez, l’ex atleta ora attrice Fiona May, il comico Roberto Ciufoli, la showgirl Matilde Brandi, il comico partenopeo Biagio Izzo, l’ex ciclista Mario Cipollini e, infine, la soubrette Pamela Prati.

Per ricordare la prima edizione, viene trasmessa una clip riassuntiva con le eroiche gesta del cast della scorsa stagione. Si passa dunque agli abbinamenti per la prima puntata di lunedì. 

La prima disciplina, la cui esibizione viene mostrata in studio, riguarda il trapezio aereo: si scontreranno Pamela Prati e Costanza Caracciolo. Fiona May e Roberto Ciufoli invece, si sfideranno con il “contact juggling”, pratica della giocoleria che consiste nel tenere una sfera a continuo contatto col corpo.

La terza prova è il “mano a mano”: dopo la dimostrazione dei professionisti, il conduttore annuncia che spetterà ad Amaurys Perez e Matilde Brandi.

Ad aspettare Mariana Rodriguez e Juliana Moreira invece, un’esibizione di ginnastica ritmica col nastro. Per Tommaso Rinaldi e Simon Grechi un numero di escapologia che sembrerebbe spaventarli, vista, tra le altre, la difficoltà di essere a testa in giù.

Rimangono Mario Cipollini e Biagio Izzo, particolarmente preoccupato per la sua sorte. Può però tirare un sospiro di sollievo: l’incolumità fisica è salva, ma si tratta comunque di un compito particolarmente impegnativo, dato che la performace sarà quella dei “piatti cinesi”.

L’anteprima si conclude alle 21.22, per passare la linea a un film della serie de Il commissario Montalbano. Nel congedarsi dai telespettatori, Carlo Conti ricorda non solo l’esordio del suo programma, ma anche quello di domani della collega Clerici. Ricordiamo che Si può fare e Senza parole sono stati presentati insieme alla stampa, durante un’unica conferenza.



0 Replies to “Si può fare: l’anteprima in diretta”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*