Si può fare!, la seconda puntata


Un nuovo appuntamento con lo show di Carlo Conti. Dodici personaggi famosi alle prese con performance originali.


E’andato in onda su Rai 1 il secondo appuntamento con “Si può fare!”, lo show condotto da Carlo Conti e che vede sfidarsi 12 vip alle prese con esibizioni singolari. 

Si inizia alle 21,30, con quindici minuti di ritardo. Carlo Conti presenta i concorrenti e i giurati: Pippo Baudo, Amanda Lear e Yuri Chechi. Prima di cominciare, il conduttore chiede al pubblico di ricordare in raccoglimento le vittime della tragedia nel Mediterraneo. Tutti si alzano in piedi.

 La prima gara è tra Amaurys Perez e Mario Cipollini. Si sfideranno a colpi di bandiere. L’ex ciclista è piuttosto impedito rispetto all’avversario, tanto che a un certo punto dell’esibizione si ferma. Secondo Amanda Lear “non è tanto complicato muovere questi fazzoletti“. Per l’attrice francese non ci sono differenze tra i due, alla fine opta per Cipollini. Pippo Baudo invece premia Amaurys Perez. Il voto decisivo è di Yuri Chechi: l’ex ginnasta fa vincere Cipollini.

Seconda sfida: Matilde Brandi contro Fiona May. Dovranno misurarsi in un difficile numero facendo acrobazie sospese su un’altalena. Comincia l’ex atleta, che in settimana ha faticato non poco negli allenamenti. La tensione è tanta, basta guardare le espressioni del viso. Anche il corpo non risponde come vorrebbe.

Matilde Brandi, con un passato da ballerina, parte avvantaggiata. Volteggia con grazia sulla corda ed è molto armoniosa nei movimenti. Arriva il momento di decretare la vincitrice: Pippo Baudo dà il suo voto alla Brandi. Sorprendente Yuri Chechi, che premia Fiona May. Amanda Lear è l’ago della bilancia: la bionda attrice decreta la vittoria di Fiona May.

Ancora due donne per la terza sfida: Pamela Prati affronterà Juliana Moreira. Le due showgirl balleranno il can-can. Inizia la Prati. La sua esibizione non è tanto diversa rispetto ai lontani tempi del Bagaglino.

Molto più briosa la performance di Juliana Moreira. La differenza di età tra le due si sente eccome. Si passa ai voti: Yuri Chechi premia la brasiliana. “Pareggia” la Prati grazie ad Amanda Lear, che scambia la fasciatura della showgirl sarda con una protesi. Brutta gaffe. L’ultima parola spetta a Pippo Baudo: vince Pamela Prati

Roberto Ciufoli e Tommaso Rinaldi, vincitore della prima puntata, sono chiamati ad una sfida molto impegnativa. Dovranno misurarsi con la Ruota di Rhon. Colpo di scena : l’ex comico della Premiata Ditta ha subito un grave infortunio al tendine del bicipite e si ritira dalla gara. Ciufoli dovrà sottoporsi anche ad un intervento chirurgico. Si esibisce, dunque, soltanto Rinaldi, che dunque vince la sfida perchè senza avversario. Commentando l’esibizione, Amanda Lear è piacevolmente colpita dagli addominali scolpiti del tuffatore. 

 Quinta sfida: Costanza Caracciolo e Mariana Rodriguez saranno impegnate con la pole dance. Inizia l’argentina. La ragazza non fa particolari acrobazie e punta molto sulla sua sensualità.

La performance di Costanza Caracciolo è molto più coinvolgente rispetto alla collega. Osa di più, cimentandosi anche in una complessa verticale. Voti: 1-0 Rodriguez grazie ad Amanda Lear. Ristabilita la parità con Yuri Chechi che propende per la Caracciolo. Ancora una volta Pippo Baudo decide: il presentatore siciliano ribalta la situazione ed è Costanza Caracciolo a vincere. 

Ultima sfida: Biagio Izzo contro Simon Grechi nella disciplina del bike trial. Inizia l’attore napoletano. Non fa grandi numeri, più che altro la sua performance è un simpatico show nel quale cerca di coinvolgere anche il pubblico per supportarlo.

Simon Grechi è più a suo agio in bici rispetto a Izzo. E’ comunque un po’in difficoltà, ma osa di più e riesce con impegno a completare il percorso sul palco. Pippo Baudo è il primo a votare: appoggia Biagio Izzo per aver messo in scena una prova divertente. “Ha fatto spettacolo e si è impegnato di più di Simon”: così Amanda Lear che fa trionfare Biagio Izzo. Inutile il voto di Chechi, la sfida si conclude sul 2-1 per l’attore partenopeo.

La gara si è conclusa. Sul palco l’illusionista Aldo Nicolini regala un numero di magia ai telespettatori. Due concorrenti dovranno effettuare lo stesso numero la prossima settimana: la prima è Costanza Caracciolo

Una delle sfide della prossima settimana sarà il trampolino elastico. Ne viene mostrata una dimostrazione in studio. I concorrenti che dovranno misurarsi con questa prova sono Amaurys Perez e chi sostituirà Roberto Ciufoli. 

Terzo numero: il wushu, la danza delle spade. Lo faranno fra sette giorni Matilde Brandi e Pamela Prati.

Quello delle cinghie aeree  è un numero complesso, che richiede molta elasticità. I vip che dovranno cimentarsi con questa esibizione saranno Simon Grechi e Tommaso Rinaldi.

Rimangono gli ultimi “compiti” da assegnare. Due concorrenti dovranno mettersi alla prova con il “basket freestyle“. Saranno Mario Cipollini e Fiona May

E a “Si può fare!” arriva anche il Burlesque. Lo faranno Juliana Moreira e Mariana Rodriguez. Rimane soltanto Biagio Izzo, che farà il numero di magia con Costanza Caracciolo

Stiamo per scoprire il vincitore di questa puntata. Prima i giudici dovranno eliminare tre concorrenti. Yuri Chechi esclude Mario Cipollini, Baudo elimina Costanza Caracciolo, Amanda Lear manda fuori gara Pamela Prati

Si contendono la vittoria Biagio Izzo, Fiona May e ancora una volta Tommaso Rinaldi

 Terzo classificato: Tommaso Rinaldi. Carlo Conti lege il nome del vincitore: è Biagio Izzo, seconda piazza per Fiona May. 

Si conclude qui la seconda puntata di “Si può fare”. Il prossimo appuntamento è per lunedì 27 aprile, sempre su Rai 1, si spera a partire dalle 21.10.



0 Replies to “Si può fare!, la seconda puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*