Un anno di zapping, il Moige premia la tv migliore


L'evento che premia i migliori programmi tv e la presentazione della guida critica alla stagione tv appena trascorsa


Si terrà oggi pomeriggio, alle 15, alla Camera dei Deputati a Roma, l’assegnazione dei Premi del Moige, i riconoscimenti che il Movimento Italiano Genitori, tributa ogni anno ai programmi che si sono distinti come “family friendly”.

Presentata dal giornalista Rai Milo Infante, nel corso della manifestazione verranno premiati autori televisivi, direttori di rete e conduttori. 28 in tutto le trasmissioni e gli spot cui verrà consegnata la conchiglia per i loro messaggi adatti alla famiglia.
Sarà inoltre presentato il volume Un anno di zapping 2014-2015, guida alla stagione televisiva appena conclusa. Contenente 300 recensioni tra programmi e spot, la pubblicazione è stata curata dalla giornalista e critico- tv Marida Caterini responsabile del sto www.maridacaterini.it  con la collaborazione dei redattori del sito Emanuele Corbo e Irene Natali.
La premiazione si svolgerà a partire dalle 15.00 alla presenza di professionisti della tv, conduttori e direttori dei principali canali televisivi Rai, Mediaset e digitali. Interverranno Maria Rita Munizzi, presidente Nazionale Moige; Elisabetta Scala, Vicepresidente e Responsabile Osservatorio Media del Moige; Elisa Manna, responsabile Politiche Culturali Fondazione Censis, membro Comitato Media e Minori e Vicepresidente CNU (Consiglio Nazionale degli Utenti, presso Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) e, infine, Rosetta Enza Blundo, Vicepresidente della Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza.
I riconoscimenti del Moige vanno a quei programmi televisivi i cui contenuti si sono dimostrati particolarmente adatti ai più piccoli: fiction, prodotti di intrattenimento, pubblicità, con un occhio di riguardo per cartoni e serie in onda sulle reti dedicate ai ragazzi.
I 300 programmi analizzati nel volume sono rappresentativi della realtà televisiva dell’ultima stagione, caratterizzata da una serie di novità rispetto al passato: l’incremento della cronaca nera e del trash in tutti i contenitori mattutini e pomeridiani, nelle reti pubbliche e private. Con la sorpresa che l’elemento trash è arrivato addirittura in alcune realtà satellitari e digitali. Inoltre, la stagione televisiva oramai conclusa ha avuto come novità il crollo dei talk show, tra i quali si è verificata una vera guerra dei poveri  alla conquista dell’ultimo telespettatore.
Un anno di zapping ha avuto particolare attenzione nella ricerca dei messaggi postivi contenuti in programmi “family friendly”. Ha seguito l’evoluzione di tutti i programmi, compreso il racconto televisivo espresso in serie, miniserie e lunga serialità, per monitorare il comportamento dei personaggi e la loro possibile evoluzione in positivo, dalla prima all’ultima puntata.
Oltre ai premi conchiglia consegnati, in Un anno di zapping vengono segnalati anche i programmi più trash e discutibili, a cui è stato assegnato il simbolo del bidoncino della spazzatura.

Qui Un anno di zapping sulla stagione televisiva 2013/ 2014



0 Replies to “Un anno di zapping, il Moige premia la tv migliore”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*