Pechino Express 2018 | I Top e i Flop della quarta puntata


I Top e i Flop della quarta puntata di Pechino Express, l'adventure-game di Rai 2, condotto da Costantino Della Gherardesca, giunto alla settima edizione.


La quarta puntata della settima edizione di Pechino Express, l’adventure-game in onda su Rai 2 condotto da Costantino Della Gherardesca, si è chiusa con un’eliminazione prima del primo cambio di paese, dal Marocco alla Tanzania, e con il salvataggio di una coppia in quanto, anche questa tappa, si è rivelata non eliminatoria.

La quarta tappa di Pechino Express, iniziata ad Oualidia, in Marocco, e terminata in un Villaggio Masai in Tanzania, è stata vinta dai Ridanciani. La coppia che non è riuscita a vedere la Tanzania, invece, è stata quella dei Mattutini, eliminati per la seconda e (forse) definitiva volta…

La tappa non eliminatoria, in questo caso, ha salvato i Promessi Sposi.

Anche per questa quarta puntata, quindi, procediamo con i Top e con i Flop.

I Top della quarta puntata

Patrizia Rossetti: dopo aver elogiato per tre volte, sfiorando l’idolatria, Maria Teresa Ruta (che, anche ieri sera, ha regalato un bel po’ di soddisfazioni…), oggi, il primo Top di questa quarta puntata lo assegniamo alla sua compagna di squadra nelle Signore delle Tv, ovviamente, Patrizia Rossetti. L’ex conduttrice e annunciatrice di Rete 4, in primis, si merita il Top solo per la capacità di sopportare Maria Teresa Ruta senza lasciarsi andare a gesti inconsulti. In compenso, la Rossetti, soprattutto in questa puntata, ha cercato di reprimere lo stress, utilizzando una quantità immane di parolacce, nemmeno fosse stata impossessata da Massimo Ceccherini o da Eminem. Vi regaliamo alcune perle verbali di Patrizia Rossetti tratte dalla puntata di ieri: “Non voglio bagnarmi, li morta*ci tua, che ti venisse un… Bast*rda, te la farò pagare, ho la bronchite, stron*a! Sono inca*zatissima, ho tutto bagnato, non ho un caz*o!”. Pura poesia (ed erano trascorsi nemmeno 20 minuti di trasmissione…).

Patrizia Rossetti si è rivelata meravigliosa anche quando ha consigliato alla sua compagna di squadra di tirare fuori una “tetta” per rimediare un passaggio. Successivamente, la Rossetti ha consigliato alla Ruta di non supplicare in lacrime i passanti al fine di non spaventarli. Altissimi livelli, quindi, Top.

Fabrizio Colica: nel suo sguardo, si nota un velo di tristezza per non essere riuscito a condividere il viaggio con il fratello Claudio che ha perso durante la prima prova della prima puntata (Claudio Colica, ovviamente, è ancora vivo…). L’attore, però, ha mostrato un animo molto sensibile quando ha lasciato il Marocco, regalando al pubblico le seguenti parole: “Mi sono sentito un po’ in colpa perché è come se lasciassi il mio paese”. Insieme al fratello, Fabrizio avrebbe potuto regalare anche qualche siparietto comico in più. Nonostante ciò, è Top.

I Flop della quarta puntata

Paola Caruso: l’ex Bonas di Avanti un altro si merita un altro Flop perché Maria Teresa Ruta, in confronto alla showgirl calabrese, è più tranquilla di un carlino. Crisi di nervi, crisi di pianto, sfoghi isterici: i nervi di Tommaso Zorzi, più di una volta, sono stati messi davvero a dura prova. Una persona, ovviamente, non sceglie di essere ansiosa ma non possiamo non sottolineare il fatto che un gioco come Pechino Express faccia fuoriuscire tutti i difetti in modo prepotente. E questo è ciò che sta accadendo alla Caruso, quindi, è Flop. Tommaso, forza e coraggio, su…

Sara Ventura e i Promessi Sposi: la sorella di Simona Ventura ha avuto un cedimento clamoroso durante la prova delle scarpe, facendosi sorpassare, quasi volontariamente, da ben due coppie, sotto gli occhi increduli di Sarah Balivo; i Promessi Sposi, invece, hanno fatto i “piagnoni” al termine della tappa, dando la colpa del loro risultato negativo al viaggio in simbiosi con le Signore della Tv al quale erano stati costretti. Entrambi, Flop.



0 Replies to “Pechino Express 2018 | I Top e i Flop della quarta puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*