X Factor 12 la conferenza stampa dei tre finalisti, Anastasio, Naomi, Luna


X Factor 12 la conferenza stampa dei tre finalisti. Tutte le dichiarazioni del vincitore del talent musicale e dei classificati al secondo e terzo posto.


Milano, sede Sky. Si è conclusa, giovedì 13 dicembre, la dodicesima edizione di X Factor. Anastasio è stato, come da aspettative, il vincitore. Al secondo posto si è classificata Naomi e al terzo Luna.

Questa mattina nella sede milanese della piattaforma satellitare, i tre finalisti si raccontano.

È un palco pazzesco con ottomila persone che ti guardano“, sono le prime parole di un emozionato Anastasio.

A ruota intervengono:
Naomi, seconda classificata: “quel palco ti trasmette delle emozioni indescrivibili, un giorno che non dimenticherai mai. Non mi aspettavo la finale né che sarebbe stata così. 
Abbiamo capito che c’è una strada molto più idonea a me e continuerò su quella“.
Luna:quando canto sono me stessa. Non penso sia giusto crearsi un personaggio“.

Anastasio ci racconta il rapporto con Mara Maionchi: “ci siamo capiti. Mi ha dato quasi carta bianca essendo molto personale ciò che faccio“.

Per i Bowland: com’è stato il duetto?
È stato molto bello cantare con Marco Mengoni, un grande artista, molto attento anche nei nostri confronti“.
Agli altri finalisti: perché ha vinto Anastasio?
Concordano tutti: è troppo forte ed è molto bravo. Noi sapevamo che avrebbe dovuto vincere.

Partono le domande dei giornalisti

Com’è stato il rapporto coi giudici?
Bowland: con Asia ci siamo compresi subito. Con Lodo è stato come se fosse immediatamente un amico, non abbiamo mai avuto scontri, è stato sempre collaborativo e complementare.
Luna: con Manuel si è creato un rapporto quasi padre-figlia dato che ha anche una figlia della mia età. Poi proveniamo da due mondi diversi ed è stato molto interessante entrare l’uno nel mondo dell’altro.
Naomi: non c’è molto tempo per lavorare tecnicamente con loro, sono più dei coach. Fedez ha fatto anche delle scelte azzardate con me. In certi momenti ha manifestato anche una maggiore ansia rispetto a me, ci ha tenuto tanto e ho conosciuto una bella persona.
Anastasio: Mara Maionchi è stata una consigliera. Ha avuto molto a cuore la mia causa.

Per Anastasio e Naomi: quali sono i vostri contatti con la tradizione napoletana e quali concorrenti avete apprezzato in passato?
Anastasio: ho seguito Davide Storti, ma dopo X Factor, non durante.
La napoletanità è fondamentale in ciò che faccio perché garantisce la vitalità. Ho scelto l’italiano per essere universale, ma amo la canzone napoletana.
Naomi: se sei napoletano non puoi non amare quel mondo. Lo sento dentro di me.

Ho seguito le scorse edizioni e l’anno scorso i miei preferiti sono stati i Maneskin.

Volete dire qualcosa sulla generazione dei cantanti rap-rock di oggi?
Anastasio: Quest’anno il rap è andato per la maggiore, ma lo seguo da tempo. Anche quello che hanno interpretato Naomi e Luna è stato interessante perché hanno esibito una tecnica notevolissima.
Naomi: è un genere che arriva molto.
Luna: sono molto contenta che siano arrivati tre rapper in finale, è un genere sottovalutato, probabilmente incompreso.
Bowland: probabilmente questa diversità nel modo di essere ci ha portato a essere coesi.

Qual è la prima telefonata che avete fatto post vittoria?
Anastasio: non ho ancora avuto il coraggio di accendere il telefono.
Naomi: ho chiamato mia sorella con cui ho un rapporto molto stretto.

Luna: al mio ragazzo che è in America.
Bowland: ai genitori.

Per tutti: chi era il vostro preferito tra gli altri concorrenti?
Anastasio: i Bowland e non l’ho mai nascosto.
Naomi: Anastasio anche se non è ricambiato.
Luna: non ho un concorrente preferito, siamo una grandissima famiglia. Il mio inedito preferito è stato quello dI Anastasio.
Bowland: musicalmente parlando Anastasio.

Per Anastasio: puoi commentare la notizia secondo cui tu sei simpatizzante di Casa Pound?
Io non so assolutamente nulla. Non capisco su quale base abbiano scritto tali assurdità. Non sono né comunista né fascista, ancora si parla di questo. Così come non amo etichettarmi nella dicitura rapper-cantautore.
Ho delle opinioni su fatti di cronaca, ma a volte sono più vicine a sinistra e altre a destra. Guardo al pensiero detto, non alla persona che lo dice.

Per tutti: che consapevolezza avete raggiunto?
Luna: avendo sedici anni ho sempre avuto tanto dubbi. Sono entrata chiedendomi se quanto stavo per intraprendere fosse idoneo alla mia personalità. Ed ho compreso che le telecamere, i grandi palchi mi fanno sentire a mio agio.
Anastasio: ho sempre cercato di non scordarmi chi sono. Obiettivamente stare due mesi recluso, è abbastanza alienante. Ti muta sicuramente.
A livello artistico ho ancora più consapevolezza di poter fare rap sul piano ed esplorerò sempre più questo.
Naomi: mi hanno vestita e truccata meglio rispetto alle audition, ma come persona sono la stessa.
Ho imparato a saper stare sul palco, non è semplice passare dalla teoria allo stare davanti alla telecamera e scambiare energie col pubblico.
Bowland: siamo le stesse persone di prima. Artisticamente parlando in due mesi abbiamo raggiunto una maturità che in una vita normale, avrebbe richiesto anni di preparazione. Adesso sappiamo gestire meglio la nostra musica e il palco. Siamo senza barriere col pubblico ed è una delle cose più importanti che abbiamo imparato.

Per Anastasio: chi è Andrea il Massiccio?
Un mio caro amico al quale ho promessi che l’avrei salutato. Una persona con cui non ho mai vinto una partita a ping pong.

Per Anastasio: scriverai altri pezzi o hai già dei brani?
Ne ho alcuni e valuterò quanto siano in linea con la mia evoluzione.

Per Anastasio: se dovesse arrivare Sanremo?
Sono appena uscito da X Factor e non vorrei andare subito in un’altra competizione, non la escludo per il futuro.

Per i Bowland: pensate di continuare a cantate in italiano?All’inizio dicevamo va bene tutto ma italiano no. Poi con l’appoggio di Lodo e del nostro producer abbiamo accettato la sfida. La possibilità non è esclusa.

Ad Anastasio: ti dipingono come un Grinch. Ieri sera ti abbiamo visto emozionato, perché non tiri più fuori tutto questo?
Ieri sera mi sono emozionato perché ho rivisto delle persone che non vedevo da tempo come i miei famigliari. Non so come mostrarmi. Sono me stesso.

Anastasio e Luna, volete proseguire gli studi?Anastasio: mi mancano tre esami, credo li darò.
Luna: il diploma assolutamente sì. Io frequento il linguistico. Punto agli studi universitari anche.

Per Anastasio: ci dici qualcosa di Maradona...
È un personaggio iconico, mi affascina tanto perché è un rivoluzionario. È un simbolo ed è rappresentativo di Napoli.

La conferenza stampa si conclude qui.



0 Replies to “X Factor 12 la conferenza stampa dei tre finalisti, Anastasio, Naomi, Luna”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*