Boss in incognito 2018 | con Gabriele Corsi | puntate 2 e 9 marzo


Boss in incognito 2018 | dal 2 marzo con Gabriele Corsi. All'esordio la quinta edizione del docu-reality che presenta subito una novità nella conduzione. Andranno in onda su Raidue 4 nuove puntate che ricorrono ad un ulteriore espediente: lo stesso Corsi si propone come il presentatore di un nuovo programma.


Nuova edizione di Boss in incognito al via venerdì 2 marzo su Rai 2 in prima serata. Cambio di guardia per la conduzione che viene affidata questa volta a Gabriele Corsi. Nel 2017 al timone i telespettatori avevano trovato Nicola Savino che lo scorso autunno ha cambiato casacca ed è tornato a Mediaset.

Siamo in presenza della quinta edizione del docu-reality che non solo narrerà le gesta dei Boss, ma per la prima volta gli stessi protagonisti saranno affiancati da Gabriele Corsi durante la loro avventura sotto copertura. Ricordiamo che manager di aziende e responsabili di grandi marchi italiani hanno accettato di lavorare in incognito nei vari reparti delle proprie fabbriche. Ogni settimana ci sarà un Boss differente per un insieme di quattro puntate. Un appuntamento speciale sarà dedicato ad Accumoli paese colpito dal terremoto nell’agosto del 2016.

Paolo Luchi

Boss in incognito 5 | la prima puntata con Paolo Luchi

Protagonista della prima puntata è l’imprenditore Paolo Luchi responsabile del materassificio Montalese, un’azienda di Pistoia che può contare su 240 impiegati. Si comincia con un Boss impegnato anche nel sociale che cercherà di conoscere più da vicino i dipendenti della sua azienda. Tutto questo secondo lo schema tradizionale del docu-reality. Nel corso della sua esperienza sotto copertura, l’imprenditore incontra diversi dipendenti. Il primo opera nel reparto vendite, il secondo è specializzato nel settore taglio, il terzo è addetto al controllo qualità ed il quarto si occupa delle consegne dell’azienda.

A causa della grande popolarità raggiunta dal programma, è stato necessario creare una nuova copertura. E così Gabriele Corsi si presenta come il conduttore di un programma televisivo finalizzato ad aiutare i dipendenti nel mondo del lavoro, soprattutto se si tratta di persone non più giovanissime che hanno perso l’occupazione per varie cause.

Marco D’Arrigo

Boss in incognito 5 | la seconda puntata con Marco D’Arrigo

Protagonista della seconda puntata in onda venerdì 9 marzo è Marco D’Arrigo, fondatore di California Bakery, una catena di locali dove si gustano le specialità della tradizione americana.

Nato in Sicilia, ma trasferitosi a Milano molto presto, D’Arrigo nel 1995 rileva una Bakery nel capoluogo lombardo da una signora americana. Il futuro Boss comincia a frequentare l’ex proprietaria per cercare di scoprire tutti i segreti delle ricette della tradizione made in USA. Nonostante un lungo corso di iniziazione, i primi tempi sono molto complicati perché il locale non riesce a decollare. Con tenacia e impegno D’Arrigo fa in modo che i clienti aumentino man mano grazie alla bontà e alla originalità dei piatti proposti. E così le Bakery a Milano diventano 8. In seguito ne nasce una anche in Svizzera. Il successo è assicurato e Marco D’Arrigo oggi è un nome importantissimo nella ristorazione non solo lombarda.

Il percorso del Boss in incognito per il manager inizia proprio dalle cucine di uno dei suoi locali di Milano. Sulla sua strada incontra Natalia che gli insegna proprio come muoversi tra i fornelli. È la volta di Gianmaria che si occupa delle ordinazioni e gli fa capire come potersi destreggiare tra i clienti e i servizi al banco. Poi è il turno di Vincenzo, assistente di sala che gli mostrerà come coccolare i clienti e conquistarli con sapori sempre più prelibati. Alessandro il pasticciere conduce il Boss in incognito nel reparto dove si confezionano i dolci. Infine il panettiere Shamal gli farà provare l’emozione di preparare il pane e di offrirlo caldo alla clientela.



0 Replies to “Boss in incognito 2018 | con Gabriele Corsi | puntate 2 e 9 marzo”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*