È arrivata la felicità 2 | 15 aprile 2018 | Nunzia non può avere figli


È arrivata la felicità 2, 15 aprile 2018, Nunzia non può avere figli. Tutte le anticipazioni dei prossimi episodi, gli ascolti e i consigli utili per seguire la serie tv in onda nel pomeriggio festivo di Rai1 subito dopo la conclusione di Domenica in.


Oggi pomeriggio, domenica 15 aprile, dalle 16.30 su Rai1 vanno in onda il diciannovesimo e ventesimo episodio della seconda stagione di E’ arrivata la felicità. La decisione degli autori di spostare l’attenzione su temi importanti, come la malattia, non sta pagando; infatti nonostante lo spostamento di programmazionegli ascolti  continuano ad essere deludenti.

È arrivata la felicità 2 | dove eravamo rimasti

Angelica è tornata a casa dalla clinica ma la sua serenità viene turbata da una frase di Orlando che la manda in crisi. Per far riprendere fiducia alla moglie, l’uomo finge di essere influenzato, si trasferisce dal fratello e lascia tutta la famiglia in mano a lei. Proprio durante questa assenza Angelica è costretta ad accompagnare Rita e Valeria in ospedale per la nascita della piccola Camilla. Continua la storia tra Sabaudia e Guido.

Andrea Lintozzi Senneca – Umberto

Umberto inizia a conquistare le ragazze della scuola anche a grazie alla sua tristezza e questo insospettisce Laura. La ragazza inizia a dubitare del rapporto con Emanuele e per questo finisce per baciare il fratellastro. Simone accetta le scuse di Bea ma è deciso a non “sottomettersi” più. Giuseppe scopre che Giovanna frequenta Antongiulio. La tranquillità dei neo sposini Pietro e Nunzia è rovinata dall’arrivo dei parenti della ragazza.

È arrivata la felicità 2 | anticipazioni episodi 15 aprile

In Quando ho sbroccato Angelica (Claudia Pandolfi) aspetta con ansia il risultato degli esami; questi le sveleranno se potrà sottoporsi all’ultimo ciclo ci chemioterapia oppure no. Orlando è intrattabile, nervoso, scontroso, in primis con il fratello Pietro, il quale è costretto a dire tutta la verità sullo studio ipotecato. Per l’uomo i problemi non finiranno qui: la moglie Nunzia ha appena scoperto di non poter avere figli.

Valeria dopo essersi riconciliata con Luca, finalmente può vivere serenamente la sua storia d’amore con Rita. Smascherata da Angelica, per Giovanna arriva il momento di scegliere definitivamente tra Antongiulio e Giuseppe. Movimentate anche le vite dei più giovani: Laura è sospesa tra l’interesse crescente per Umberto e la crisi con Emanuele. Bea conquista una sufficienza in latino e questo le da il morale necessario per provare a riconquistare Simone.

A seguire l’episodio Quando ti ho ripresa per i capelli. Ormai tutti si accorgono dell’irrequietezza di Orlando. L’ultimo ha rendersene conto è proprio l’uomo e questo avviene quando Pigi e Debora scappano di casa per una tenera fuga d’amore. In preda alla paura Orlando si accorge di non essere stato il padre e figlio che desiderava. I due ragazzi però vengono ritrovati. Le buone notizie continuano: i risultati sono positivi ed Angelica può sottoporsi al ciclo di chemio.

Laura si concede una pausa di riflessione con Emanuele e passa la notte con Umberto; in questo frangente scopre che il ragazzo le ha mentito in merito alle donne frequentate nell’ultimo periodo. Bea riceve un durissimo colpo: scopre che Simone si sta vedendo con Costanza e che con lei vuole solo un’amicizia. Giovanna compie un grande sacrificio per il bene della famiglia: lascia l’amato Antongiulio e torna da Giuseppe.

È arrivata la felicità 2 | dove vederla | streaming

Sarà possibile seguire i due nuovi episodi di E’ arrivata la felicità anche al pc, in streaming gratuito sul sito ufficiale della Rai: https://www.raiplay.it/dirette/rai1. Il portale mette inoltre a disposizione inediti contenuti, oltre a tutte le precedenti puntate.



0 Replies to “È arrivata la felicità 2 | 15 aprile 2018 | Nunzia non può avere figli”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*