Mondiali Russia 2018 | Gli ascolti del primo turno, Balalaika diventerà più calcistico


Ascolti importanti per quanto riguarda il primo turno della fase a gironi del mondiale di Russia 2018; modifiche in vista, invece, per quanto riguarda Balalaika.


Coloro che hanno pensato che i campionati mondiali senza la nazionale azzurra avrebbero floppato da un punto di vista televisivo, hanno fatto male i propri conti.

I telespettatori italiani, infatti, hanno metabolizzato prestissimo il lutto per la mancata presenza della nostra nazionale ai mondiali di Russia 2018 e hanno deciso di godersi le partite di altissimo livello che la Coppa del Mondo di calcio è solita, da sempre, offrire.

E Mediaset, ovviamente, gongola.

Mediaset, come sappiamo, detiene i diritti esclusivi per quanto riguarda l’edizione 2018 della Coppa del Mondo.

La prima tornata di partite riguardante gli otto gironi della fase preliminare del Mondiale (prima di arrivare alla fase di eliminazione diretta) ha registrato ascolti importanti che Mediaset ha sottolineato con un comunicato apposito:

Il bilancio delle prime 16 partite trasmesse in chiaro, senza canone e senza abbonamento, è da record: 64 milioni di appassionati hanno seguito le telecronache su Canale 5 e Italia 1. Oltre 10 milioni di telespettatori in più rispetto alla prima fase di “Brasile 2014” trasmessa da due diverse emittenti: Rai più Sky.

Russia 2018 (senza l’Italia), quindi, meglio di Brasile 2014 (con l’Italia).

La media quotidiana delle partite è stata di 4.031.000 telespettatori, pari al 27.47% di share (31.77% di share sul target commerciale); la media riguardante le partite trasmesse in prima serata, invece, è stata di 6.228.000 spettatori, pari ad uno share del 30.06% (34.56% di share sul target commerciale); la partita più vista, sempre riguardante la prima giornata, è stata Brasile – Svizzera che ha registrato 7.460.000 telespettatori e uno share pari al 36.33% (41.45% di share sul target commerciale).

Il successo, ovviamente, è anche crossmediale.

I match, per quanto riguarda esclusivamente il web, infatti, hanno registrato 7.500.000 visualizzazioni. L’app ufficiale Mediaset riguardante i Mondiali, invece, ha superato i 150.000 download.

Mediaset, quindi, giustamente, sottolinea con auto-celebrazione il successo dei Mondiali ma c’è un però.

Il però si chiama Balalaika – Dalla Russia col pallone. La commistione tra calcio e intrattenimento, alla base del programma affidato ad un cast nutrito (Nicola Savino, Ilary Blasi, Diego Abatantuono, Belen Rodriguez, Mago Forrest e volti di Sport Mediaset) e a tanti ospiti, non ha sortito gli effetti sperati, dal punto di vista dell’Auditel.

Balalaika, praticamente un programma di prima serata considerato che, nel corso dell’ultima stagione televisiva, molti prime-time Mediaset hanno avuto inizio a ridosso delle ore 22, ha floppato: 1.680.000 spettatori e share del 10,40% nella prima puntata, 1.907.000 spettatori e share del 12,60% nella seconda puntata e 1.822.000 spettatori e share del 11% nella terza puntata.

Con un altro comunicato, Mediaset ha manifestato la volontà di correggere il tiro su Balalaika, rendendolo più “calcistico”, già a partire dalla puntata che andrà in onda il prossimo 30 giugno. Anche il titolo della trasmissione verrà modificato: Balalaika – Verso la finale.

La quarta puntata, andata in onda giovedì 21 giugno 2018, però, ha registrato gli ascolti più alti da quanto il programma ha avuto inizio: 2.300.000 spettatori, con uno share del 15,40%. Nulla di eclatante, tanto meno di soddisfacente, ma, presumibilmente, una parziale sistemazione del programma era già stata messa in atto.

Una promozione di Tiki Taka su Canale 5, a conti fatti, non avrebbe fatto male a nessuno.



0 Replies to “Mondiali Russia 2018 | Gli ascolti del primo turno, Balalaika diventerà più calcistico”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*