Balalaika – dalla Russia col pallone | diretta puntata 18 Giugno 2018


Balalaika, programma che va in onda dopo ogni match serale del Mondiale su Canale5. Conducono Ilary Blasi, Nicola Savino e Belen


E’ andato in onda alle 22:00 su Canale 5  Balalaika – dalla Russia col pallone. Il talk show sportivo ha analizzato la partita appena conclusa e ci ha regalato anche stasera divertenti gag. Al timone del programma Ilary Blasi, Nicola Savino e Belen, in compagnia del Mago Forrest e della Gialappa’s.

A tra poco con la diretta.

Si è conclusa Tunisia-Inghilterra ed inizia Balalaika. Ilary Blasi e Nicola Savino salutano gli ospiti (tra cui Sara Gama – giocatrice della nazionale Italiana femminile – Alberto Brandi e Demetrio Albertini) e mandano in onda una clip che mostra i gol più belli del match appena concluso.

Si parla della star della partita: Kane, giocatore dell’Inghilterra, che ha segnato una doppietta ritenuta davvero straordinaria anche dagli ospiti in studio.

“Mi ha stupito molto vedere il Panama in campo senza il cappello” – commenta giocosamente Diego Abatantuono, riferendosi ad un altro match giocato oggi.

Elena Tambini ritiene che l’arbitro dovesse sanzionare la Tunisia su una trattenuta a Kane. “Non c’è stata coerenza d’interpretazione” –commenta.

Si passa a parlare di valutazioni di mercato. Ogni nazionale ha il suo valore e la più quotata al momento è la Francia.

“Altro che difensori, io investirei su Belen, con queste gambe” – commenta Abatantuono.

Savino fa notare che l’Inghilterra al momento ha dei giocatori molto giovani e ci si chiede se anche per l’Italia sia possibile un cambiamento in questo senso. “Pensiamo troppo al passato ed invece dovremmo pensare al futuro” – dichiara Albertini.

Mino Taveri e Paolo Rossi intervengono dagli studi di Mosca. Gli inviati raccontano che perdere al 90° minuto – come è accaduto alla Tunisia in seguito al secondo gol di Kane –  fa male e raccontano di sapere bene cosa si prova.

Belen parla dell’Argentina ed afferma che i Sudamericani arrivano dopo ma arrivano. Ciro Ferrara le dà ragione, sostenendo che la nazionale Argentina sia composta da giocatori di grande esperienza, che hanno giocato più volte la Champions e che quindi sono in grado di sostenere i ritmi del Mondiale.

Si parla di Nainggolan, escluso dal Belgio.”E’ un grande centrocampista, ci sarebbe stato bene” – afferma Paolo Rossi. Gli ospiti ritengono che il giocatore non sia arrivato al Mondiale per problemi caratteriali.

Nicola saluta il rappresentante della Svezia nel Muro dei Mondiali e gli chiede di tradurre un post in svedese. Il ragazzo confessa di non saperlo parlare. Entra di corsa il Mago Forrest. Racconta di essere stato fermato dalla Polizia per un’infrazione stradale: era impegnato in atti intimi con due ragazze mentre guidava la moto.

Ilary e Nicola annunciano che l’aereo dell’Arabia Saudita ha avuto dei problemi al motore e un’ala ha preso fuoco; per fortuna non è successo nulla di grave e l’aereo è arrivato a destinazione, ma lo spavento è stato grande.

Viene lanciata una clip sul bilancio dei Mondiali sino ad ora secondo la Gialappa’s. Il trio commenta con la consueta simpatia e mostra le smorfie più strane.

E’ il momento del Tg Balalaika News del Mago Forrest, con tanto di siglia di Young Signorino e mascotte acchiappa like: Briciola, il cane di Striscia la notizia. Il cucciolo, che però non appare in video e del quale francamente non sembra esserci traccia, sarebbe stato “abbandonato” da Ficarra e Picone ed adottato da Forrest. Il Mago parla ancora una volta dell’esclusione dell’Italia e di atleti nostrani imbucati, tra cui Altobelli. Vengono mostrati alcuni fotomontaggi dell’ex calciatore con politici quali Putin o Trump.

E’ il momento di Sara Gama – rappresentante della Nazionale femminile. “Lei ai Mondiali ci va” – commentano Ilary e Nicola. L’Italia si è qualificata contro il Portogallo. Sara racconta i festeggiamenti a Firenze ed il grande orgoglio delle ragazze azzurre. E’ dal 1999 che la nostra nazionale femminile non arrivava al Mondiale.

Si parla dell’esclusione dell’Italia dai Mondiali. Albertini ritiene ci siano stati tanti errori, ma che l’allenatore sia stato lasciato a se stesso. La Gialappa’s ritiene ci sia stata tanta sfiga.

Elena Barolo ci svela alcuni pronostici sui prossimi match e le corrispondenti quotazioni.

Entra in studio il Mago Oronzo. Ilary nota che sono vestiti della stessa tonalità di rosa. Oronzo parla di messaggi subliminali e compie un esperimento.

Belen ed Ilary sono scelte come sue assistenti, devono tenere una corda sulla quale sono stese alcune mutande e paia di calzini. Oronzo dichiara che in una delle calze c’è una banconota da 500 mila euro e che lui con la forza della coercizione mentale riuscirà a capire quale è.

Nicola ne deve scegliere una, ma trova un “santino” di Oronzo.Ne sceglie un’altra e ci trova un gratta e vinci usato. Alla fine Oronzo gli svela che la banconota da 500 mila euro (in realtà 50) era nel calzino grigio.

Entra in studio Pupo, il vero Zar della musica Italiana. Il cantante ha riscosso grande successo in Russia e svela di non essersene neanche reso conto. Si parla dell’ambiguità del testo di “Gelato al cioccolato” e Pupo svela di vergognarsene un po’. Eppure è proprio questo il brano più amato dai russi.

Il mago Forrest lo prende giocosamente in giro per l’altezza. Il coro dell’Armata Russa di Cesenatico canta una versione rielaborata di “Popoff” – brano dello Zecchino d’oro. Il testo è cambiato e ricco di riferimenti a Pupo, o meglio a “Pupoff”.

Ilary e Nicola consegnano a Pupo la “Balalaika d’oro”. Viene mandata in onda una clip ironica della Gialappa’s su Putin.

Viene lanciato il Gioco delle Matrioske. Belen andrà a cena con chiunque riuscirà ad indovinare il numero di Matrioske contenute nel cilindro. L’argentina svela che questo gioco è ispirato ad un quiz che conduceva Raffaella Carrà e le fa gli auguri di buon compleanno.

Un concorrente da casa sostiene che le matrioske siano 282, ma sbaglia. Un altro ritiene siano 276 e sbaglia anche lui. Il gioco è rimandato a domani.

E’ il momento del talent “Italia vs resto del mondo”. Per l’Italia gareggerà Mr Sciabola, che taglierà proprio con la sciabola della frutta al volo. Non riesce a tagliare neanche un frutto.

Viene scelto dal muro lo sfidante. A dover affrontare il non troppo temibile Mr Sciabola, sarà un rappresentante del Portogallo. Dudu Friky, questo il suo nome, balla e canta in stile Lady Gaga. Anche la sua performance non risulta troppo brillante.

Si scopre che in realtà Mr Sciabola era Raul Cremona. La giuria gli assegna la vittoria, vince l’Italia.

Entra in studio Banksy. Il Mago Forrest lo introduce come artista e mostra il materiale che userà: delle olive. “Olio su tela” – commenta Forrest.

Banksy stupisce tutti ed invece di usare le olive per dipingere, se le mangia.

Vengono presentate le partite che ci saranno nei prossimi giorni e si parla di calciomercato con Monica Bertini. Il valore dei giocatori che vanno bene al Mondiale sale di circa il 20% – come spiega Ferrara – e si rischia di prendere “abbagli”.

Belen interrogata sul calciatore argentino Di Maria, afferma di non voler dire nulla di brutto “su Maria” – riferendosi alla De Filippi. La showgirl viene presa in giro per l’errore e vergognandosi finge di scappare dallo studio.

Tempo di gag: si torna da Papa Francesco – imitato da Savino. La suora – a cui presta la voce Belen – lo sveglia e Francesco le parla della nazionale Argentina e dei risultati ottenuti fino ad ora. Il Papa pensa sia stato solo un incubo, ma poi capisce la verità e riceve una telefonata dal Cardinale Albertone. Il Cardinale lo prende in giro per la partita contro l’Islanda e Papa Francesco minaccia la scomunica.

Torna Banksy e presenta una sua opera dedicata all’Inghilterra ed alla regina Elisabetta.

Balalaika termina qui, appuntamento a giovedì dopo Croazia – Argentina!



0 Replies to “Balalaika – dalla Russia col pallone | diretta puntata 18 Giugno 2018”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*