Connect with us

Talk show

Open Space, la Toffa intervista Umberto Veronesi

I passaggi principali dell'intervista all'oncologo di fama internazionale

Pubblicato

il

I passaggi principali dell'intervista all'oncologo di fama internazionale
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

«La longevità è un desiderio di tutti naturalmente, ma anche un timore di tutti. Perché tutti vogliamo diventare vecchi ma vivere bene da vecchi. Il mio segreto è quello di avere soprattutto attività cerebrale sempre molto attiva. Penso che la lunghezza della nostra vita sia la lunghezza del nostro cervello. Se il nostro cervello funziona, tutto il resto è secondario», esordisce il professore.

 {module Google ads}

Sul legame tra alimentazione e longevità, spiega: «L’alimentazione è un tema importante perché ha due caratteri: uno quantitativo e uno qualitativo. Quantitativo vuol dire che bisogna mangiare poco, è il fondamento del benessere. Digiunare periodicamente. Tutti i Paesi digiunano: gli Islamici fanno Ramadan per un mese, da noi si digiunava il venerdì e alla Quaresima. Ogni religione saggiamente aveva introdotto il digiuno. E quando si fa chemioterapia, per esempio, danneggia le cellule tumorali, ma se c’è digiuno le altre sono più protette, non rispondono ai danni della chemioterapia». Spiega poi sulla qualità dell’alimentazione: «La qualità, invece, è molto più delicata perché abbiamo una varietà enorme di cibi davanti a noi. Adesso con Expo abbiamo una specie di trionfo dell’alimentazione. Bisogna mangiare cose semplici, non bisogna mangiare carne, bisogna mangiare molte verdure, molta frutta, un limitato numero di yogurt e latticini».

E perché non bisognerebbe mangiare carne? «Non abbiamo dati sperimentali sulle persone, però abbiamo dei dati epidemiologici», puntualizza Veronesi. «Cioè se guardiamo la cartina geografica vediamo che i Paesi dove si mangia carne hanno più tumori. La carne aumenta il rischio di tumori intestinali, per gli altri tumori non c’è differenza. Le proteine sono necessarie soprattutto nel periodo di sviluppo, ma di proteine negli alimenti ce ne sono tantissime. Nelle uova ce ne sono moltissime, nei piselli, nei pomodori, nei semi di ogni tipo, le rape, ovunque ci sono le proteine. Se sono sostituibili con quelle della carne? Certo, le proteine sono proteine. Puoi scambiare elementi indipendenti». E alla domanda se sia meglio inserire la carne nell’alimentazione infantile, replica: «La carne non serve e non fa bene».

Riguardo ad alcuni casi di cronaca di genitori vegani che avrebbero malnutrito i loro figli, quando gli viene chiesto se un bambino vegano cresce bene, il professore risponde «Benone».

Dunque essere vegetarinai riduce l’iunflueza di alcune malattie, domanda Nadia Toffa. «Non c’è una malattia in particolare che viene ridotta. Essere vegetariani vuol dire ridurre il rischio di malattie gravi. Quali? Il tumore, il diabete, obesità, malattie metaboliche, l’Alzheimer. Tutto questo può essere ridotto con un’alimentazione molto attenta, molto circoscritta e molto povera» spiega l’oncologo.

«Se va innalzata l’età della pensione? Sì, è inevitabile, si vive di più», dichiara in seguito. «Per me non esiste la pensione, è un termine che ho cancellato dal mio vocabolario. Morirò ma non andrò in pensione».

Con Veronesi Nadia Toffa affronta anche il tema dei vaccini domandandogli se è vero, come qualcuno ha sostenuto, che grazie all’alimentazione vegana sia possibile evitare di vaccinare i bambini. «No, non vedo il rapporto – è il commento di Veronesi – sono due cose molto diverse. Bisogna insistere perché vaccinarsi è un dovere individuale ma anche sociale, non è per proteggere se stessi ma per proteggere la comunità. I vaccini sono stati la salvezza nella prevenzione di moltissime malattie, anche gravi come la poliomelite, il vaiolo, la lebbra». Infine, riguardo il possibile effetto collaterale dell’autismo, la risposta è netta: «Non c’è nessun rapporto tra autismo e vaccinazione», conclude il professore.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Talk show

Non è l’Arena 27 ottobre: dal Green pass al reddito di cittadinanza- anticipazioni

Tutte le anticipazioni sulla puntata del talk show condotto da Massimo Giletti in diretta su La7 in prima serata.

Pubblicato

il

Non è l'Arena 27 ottobre 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Non è l’Arena torna con la puntata di mercoledì 27 ottobre 2021 in onda in diretta alle 21:15 su La7. Al timone Massimo Giletti.

Molti gli argomenti di cui si occupa anche questa sera il giornalista e conduttore. Si va dal Green Pass ai certificati medici per malattia, passando per i no vax. Poi spazio all’economia: si parlerà di reddito di cittadinanza e pensioni, argomento molto sentito negli ultimi giorni per il braccio di ferro tra Governo e sindacati. Infine approfondimento sull’inchiesta dei rifiuti tossici in Toscana.

Non è l'Arena 27 ottobre 2021 anticipazioni

Non è l’Arena 27 ottobre 2021 – anticipazioni

Nuovo appuntamento oggi, mercoledì 27 ottobre, con “Non è l’Arena” il programma di Massimo Giletti in onda in diretta alle 21:15 su La7.
In primo piano il Green Pass: mentre si fa sempre più concreta l’ipotesi di una terza dose per tutti continuano le manifestazioni contro la carta verde e la piazza di Trieste è in attesa di una risposta dal governo per la sua abolizione. A discutere sull’argomento ci sarà in collegamento il portuale triestino Fabio Tuiach, ex campione di pugilato ed ex consigliere comunale di Forza Nuova, leader della protesta no pass che ha contratto il Covid.
In studio tornerà Mariano Amici, medico no Vax di Ardea sospeso dal servizio per non essersi vaccinato. Si parlerà anche del boom dei certificati medici per malattia dal primo giorno dell’entrata in vigore del Green Pass. Per il dibattito Luca Telese, Vauro e Francesca Fagnani.Non è l’Arena 27 ottobre
Tra gli argomenti centrali della puntata il reddito di cittadinanza e le pensioni. Come cambieranno?
Se ne parlerà con Claudio Durigon, Luigi Scordamaglia, Gianluigi Paragone e Alessia Morani.

Inchiesta rifiuti Toscana

Non si ferma l’inchiesta di Giletti e la sua squadra in Toscana sullo scandalo del depuratore e dei fanghi tossici nascosti nei sottofondi stradali. Chi doveva garantire la salute dei cittadini lo ha fatto davvero?
In collegamento il comitato No Keu formatosi all’indomani dell’inchiesta della Dda che si batte per ottenere delle risposte sulla vicenda. In studio Danilo Lupo e Agnese Pini, direttore de La Nazione.

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Talk show

La versione di Fiorella in seconda serata su Rai 3 – anticipazioni

Nuovo appuntamento in seconda serata con la cantautrice romana in onda il lunedì, il giovedì e il venerdì.

Pubblicato

il

La versione di Fiorella Rai 3
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Fiorella Mannoia è la protagonista della seconda serata di Rai 3, tre volte a settimana con “La versione di Fiorella”, in onda dal 25 ottobre, alle 23:15 ogni lunedì, giovedì e venerdì.

Fiorella Mannoia torna alla conduzione dopo La musica che gira intorno, andato in onda su Rai 1 il 15 e il 22 gennaio 2021.

La versione di Fiorella Rai 3 format

La versione di Fiorella – anticipazioni

Il programma prende spunto da Almanacco del Giorno dopo, lo storico programma di Rai 1 andato in onda tra la metà degli anni ’70 e la metà degli anni ’90, per darne una nuova versione, in cui si racconteranno eventi accaduti nello stesso giorno della messa in onda, ma in altri anni e in altre parti del mondo, festeggiando anche i compleanni e le ricorrenze di quella data.

La versione di Fiorella Rai 3 ospiti

Format

Ogni puntata avrà degli ospiti che interverranno nel racconto portando la loro testimonianza diretta o indiretta dei fatti del giorno.  La musica e i filmati di repertorio saranno gli elementi principali del racconto. Ma ne ‘La versione di Fiorella’ le cose a volte si ribalteranno e così gli ospiti si troveranno ad avere ruoli insoliti. Attori che si divertiranno a cantare e suonare e cantanti che diventeranno interpreti di storie.

Gli ospiti della prima puntata saranno Sigfrido Ranucci, Caparezza e Gennaro Esposito. Oltre alla sua band, ad accompagnare Fiorella in questa avventura ci saranno l’autore e comico televisivo Stefano Rapone e la filosofa e scrittrice Ilaria Gaspari.

La versione di Fiorella Rai 3 puntate

La versione di Fiorella – ospiti 28 e 29 ottobre

Nella seconda puntata, in onda giovedì 28 ottobre, tra gli ospiti anche Willie Peyote mentre a chiudere la settimana, venerdì 29 ottobre ci saranno Fulminacci e Claudio Santamaria.
La versione di Fiorella è una produzione Rai 3 e Friends&Partners. La regia del programma è affidata a Flavia Unfer mentre il team autorale è composto dalla stessa Fiorella Mannoia, Giovanna Salvatori, Massimo Martelli, Pietro Galeotti, Antonio Pascale, Simone Di Rosa e Carlo Di Francesco, che ne cura anche la direzione musicale.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Talk show

Non è l’Arena 20 ottobre: dall’inchiesta sul sistema Salerno al mondo degli escort – anticipazioni

Tutte le anticipazioni sulla puntata del talk show condotto da Massimo Giletti in diretta su La7 in prima serata.

Pubblicato

il

Non è l'Arena 20 ottobre anticipazioni
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Non è l’Arena torna con la puntata di mercoledì 20 ottobre in onda in diretta alle 21:15 su La7. Al timone Massimo Giletti.

Molti come al solito gli argomenti di cui si occupa anche questa sera il giornalista e conduttore. Si va dalla protesta dei lavoratori no Green Pass ad un argomento abbastanza scottante di cui si parla molto poco: si tratta dei cosiddetti escort.

Non è l'Arena 20 ottobre

Non è l’Arena 20 ottobre – anticipazioni

Giletti ad inizio puntata dopo aver dato uno spazio ai risultati delle recenti elezioni amministrative, si ferma a discutere e riflettere sulla protesta dei lavoratori no Green Pass. Fino a che punto si spingerà tale sollevazione che ha interessato tutta Italia ma soprattutto la città di Trieste?

Per il quarto giorno consecutivo i contrari alla certificazione verde si sono dati appuntamento in piazza Unità a Trieste, dopo che sono stati effettuati gli sgombri nella zona del Porto.

Da sottolineare le difficoltà nel pomeriggio di lunedì con forti ripetuti momenti di tensione tra i manifestanti e le forze dell’ordine.

Ricordiamo anche che il movimento triestino no Green Pass ha deciso di creare un vertice chiamato Coordinamento 15 ottobre. La data è stata scelta perché proprio dal 15 ottobre è diventato obbligatorio l’uso del Green Pass nei posti di lavoro.

Nella piazza di Trieste sono arrivati anche no Green Pass da altre città e regioni italiane Grazie soprattutto al tam tam che è stato o effettuato sui social ma soprattutto su TelegramGiletti infatti si collega in diretta dalla piazza di Trieste. La città è diventata oramai simbolo di questa battaglia. A discuterne in studio ci sono Sandra AmurriGuido CrosettoCarlo CalendaTommaso CernoMomi El Howi e Marco Liccione.

Non è l'Arena 20 ottobre escort

Inchiesta sistema Salerno

Un altro argomento importante di cui si occuperà questa sera Massimo Giletti è quanto sta accadendo nella città di Salerno. Uomini molto vicini al governatore della Regione Vincenzo De Luca sono al centro di un’inchiesta sui presunti affidamenti di appalti nel comune di Salerno in favore di cooperative che, in cambio, avrebbero portato pacchetti di voti.

A discuterne in studio ci sono Nello TrocchiaMichele Sarno e Peter Gomez.

Un altro argomento interessante e di attualità è un viaggio fatto da Massimo Giletti e dai suoi ospiti nel mondo della prostituzione maschile. Si tratta di una realtà della quale si parla molto poco perché nessuno ne vuole discutere.

Un argomento che vive nell’ombra ma su quale ha acceso un faro la storia del caso Morisi. A discuterne in studio ci sono Vladimir Luxuria e Luca Borromeo un escort professionista.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it