Connect with us

Talk show

Maurizio Costanzo Show, la diretta dell’8 maggio con Fabrizio Corona

L'uno contro tutti di Fabrizio Corona nella prima puntata dell'edizione 2016 del Maurizio Costanzo Show

Pubblicato

il

L'uno contro tutti di Fabrizio Corona nella prima puntata dell'edizione 2016 del Maurizio Costanzo Show
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La puntata si apre con una sorta di confessionale dell’ex re dei paparazzi: candida camicia bianca, cravatta, inquadratura fino alle spalle, Corona si rivolge direttamente alla telecamera.  Racconta di temere il giudizio del figlio, di non aver mai pianto in carcere, di essere sempre rimasto solo e in silenzio. Poi una dichiarazione che di certo non piacerà a Nina Moric: il ringraziamento a sua madre per aver “cresciuto ed educato” il nipote mentre lui era in carcere.

{module Pubblicità dentro articolo}

Comincia quindi il confronto tra Costanzo e Corona, soli sul palco. La regia inquadra Alessandro Cecchi paone ed Enrica Bonaccorti tra il pubblico. Intanto, l’ospite svela di aver imparato il peso delle parole in carcere, dove non si può pensare di parlare solo per attirare l’attenzione.

mcs 8 maggio corona

Collegati da Milano, i giornalisti Vittorio Feltri e Carmelo Abbate. La Bonaccorti chiede subito a cosa servano le scuse di Corona, se poi lui non dice di essersi pentito: lui sostiene di essere pentito non di quanto fatto, ma del dolore provocato. Poi prosegue: “Io non sono un cattivo esempio per i giovani, perché a tutti quelli che hanno lavorato con me ho insegnato il rispetto del lavoro, della famiglia, dei soldi e il significato dell’impegno”.

Antonella Boralevi punta sull’estorsione, ma l’avvocato Carlo Taormina lo difende. Corona non aspetta troppo prima di fare lo sbruffone come suo solito, dando dei moralizzatori ai giornalisti. Nuzzi gli ricorda che è un pregiudicato con molteplici capi d’accusa, e Corona lo attacca: Nuzzi infatti, è a processo in Vaticano, perciò a suo dire i due coasi sarebbero equiparabili. In sala c’è persino chi lo applaude.

mcs 8 maggio cecchi paone

La puntata prosegue: mano a mano, sono diversi i giornalisti a prendere la parola. Cecchi Paone la butta sulla morale: Corona è finito così perché ha frequentato cattive compagnie, chissà cosa ne penserebbe il padre. Rudy Zerbi, anche lui nel parterre, stigmatizza l’aura moralista presa dalla discussione. A un certo punto i toni si alzano al punto tale che viene tolto l’audio e Cecchi Paone lascia il teatro.

Chiunque si aspettava un pentimento o un Corona remissivo, si era chiaramente sbagliato: “Che reato è guidare senza patente?”, dice ai giornalisti. Costanzo gioca al ribasso: Schettino ha avuto 16 anni e non ha fatto nemmeno un giorno di galera.

mcs 8 maggio abbate feltri

La Boralevi suggerisce a Corona di farsi vedere da uno specialista, perché ancora convinto del suo personaggio. Feltri, in procinto di chiudere il collegamento per impegni lavorativi, sottolinea che “Corona non è un delinquente: è un cretino”.

Prende la parola Aldo D’Eusanio: “Questa sera Fabrizio Corona ci ha dimostrato che il suo vero nemico è lui”. E infatti l’atteggiamento da bulletto rimane nel corso della puntata: Costanzo ogni tanto lo calma. In seguito il conduttore sottolinea che Corona ha continuato a pagare i suoi 15 dipendenti anche dal carcere.

Il dibattito scivola quindi sull’archivio: esistono delle foto rimaste segrete perché in Italia non c’è mercato. Gli si chiede anche un messaggio ai giovani, dato che ha rivelato la sua dipendenza dalla cocaina: se durante la serata ha più volte rifiutato di essere un modello per i ragazzi, ora li mette in guardia ammettendo di aver visto amici rovinarsi a causa della droga.

mcs 8 maggio costanzo corona

Le argomentazioni latitano: a sentire Costanzo, pare sia normale drogarsi. Dal canto suo, la Boralevi ricicla la storia sui figli di amici che tornano a casa da scuola dicendo “mi hanno offerto la droga”; il conduttore la prende in giro dandole della “santa”.

Giro di domande anche tra il pubblico, che non riserva domande troppo feroci a Corona. Anzi, una signora gli dedica Rose rosse.

I minuti conclusivi vengono spesi sulla figura del padre: “L’ultima volta che l’ho sentito -racconta Roberto Alessi- mi disse che era molto fiero del lavoro che stavi facendo”. Il periodo sopra le righe sarebbe iniziato più tardi. Si passa anche attraverso l’argomento Belén: l’unica cosa che alla Bonaccorti piaceva di Fabrizio Corona.

mcs 8 maggio costanzo corona2

Corona svela di aver imparato a rispettare le regole a essere più responsabile: “Lo devo a chi mi ha fatto uscire”. Non manca una riflessione sulla propria professione: il gossip è morto, perché ai suoi tempi si cercava la notizia, mentre quello di oggi è un “gossip placato”. Una volta addirittura, “creavamo il personaggio a tavolino”. E ancora: Emma ha ottenuto la massima visibilità proprio grazie al gossip, cioè quando Stefano si è messo con Belén.

Prima di salutare il pubblico, Costanzo fa promettere a Corona di non ricacciarsi nei guai. Poi si scusa per la seconda volta con Cecchi Paone: chissà quale impropero è uscito dalla bocca del suo ospite, nel fatidico momento in cui l’audio è stato tolto.

La puntata si conclude qui. Quel che appare evidente, è che l’atteggiamento critico  si è completamente smorzato col trascorrere del tempo. È rimasto il paternalismo di Costanzo, che a Corona si è rivolto con indulgenza come a un adolescente irrequieto.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Marchigiana, sarda per metà e romana d’adozione, si laurea in comunicazione alla Sapienza con una tesi triennale sulla satira televisiva e la chiusura del Decameron di Luttazzi. La tesi specialistica è ancora sulla televisione, stavolta sul ruolo di Al-Jazeera nella “primavera araba”. Collabora con alcune testate giornalistiche e siti web, è stata analista televisiva del programma di RaiTre TvTalk, condotto da Massimo Bernardini. La partecipazione ad una serie di trasmissioni televisive, le ha consentito di conoscere a fondo tutto quello che ruota intorno al mondo del piccolo schermo. Ama scrivere e disegnare, soprattutto fumetti.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Talk show

Domenica In 20 giugno: tra gli ospiti Salvatore Esposito, Eleonora Abbagnato e i Boomdabash

Tutti gli ospiti e le anticipazioni della penultima puntata del contenitore festivo condotto da Mara Venier.

Pubblicato

il

Domenica in 20 giugno Rai 1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Domenica In torna in onda il 20 giugno, con molti ospiti in studio ed in collegamento. L’appuntamento è alle ore 14:00 su Rai 1. La quarantesima e penultima puntata, condotta da Mara Venier, è trasmessa in diretta dagli Studi Fabrizio Frizzi di Roma

La conduttrice torna in tv, dopo l’intervento ai denti, per concludere la 45° edizione del contenitore festivo, iniziata il 13 settembre scorso. Le sue condizioni di salute, a seguito di un’operazione chirurgica non andata a buon fine, stanno gradualmente migliorando.

Domenica in 20 giugno Minaccioni

Domenica In ospiti 20 giugno, Nino Frassica e Paola Minaccioni, Salvatore Esposito

Mara Venier nella puntata del 20 giugno ospita in studio Nino Frassica e Paola Minaccioni. Presentano School of mafia, diretto Alessandro Pondi, che arriverà nelle sale il 24 giugno 2021. Il film, di genere commedia, racconta la storia di tre boss che obbligano i propri figli a frequentare una scuola criminale nella quale imparare, appunto, ad essere dei veri boss.

Paola Minaccioni, inoltre, in queste settimane sta girando la serie tv Le fate ignoranti, diretta da Ferzan Ozpetek. Nino Frassica invece, come vi avevamo già anticipato, è attualmente sul set di Don Matteo 13.

Interviene anche l’attore Salvatore Esposito. Presenta il suo primo romanzo, di genere thriller, ha per titolo Lo Sciamano ed è uscito nelle librerie lo scorso 15 giugno. Esposito ha appena finito di girare la quinta stagione di Gomorra nel quale interpreta il boss di Scampia Genny Savastano.

Eleonora Abbagnato e Giulia Stabile

Nel penultimo appuntamento di Domenica In è presente anche Eleonora Abbagnato che ha deciso di ritirarsi dalla danza. L’étoile palermitana illustra il progetto della Rai The Unbreakable nel quale racconta le storie di cinque sportivi in vista delle prossime Olimpiadi di Tokyo.

La manifestazione sportiva si terrà dal 23 luglio all’8 agosto 2021. Ha intervistato Bebe Vio, Arianna Fontana, Clemente Russo, Francesca Piccinini e Vanessa Ferrari.

Mara Venier ospita anche Giulia Stabile. La ballerina e vincitrice di Amici 2021 propone una originale coreografia sulle note di Ice ice baby dei Vanilla Ice.

Domenica in 20 giugno Berti Orietta

 

Domenica In ospiti 20 giugno, Berti, Boomdabash, Venturini

Nello spazio dedicato all’intrattenimento musicale Mara Venier ospita in studio Orietta Berti. Presenta al pubblico l’ultimo singolo Mille in duetto con Fedez e Achille Lauro. Potrebbe però cantare nuovamente il brano Quando ti sei innamorato con il quale si è classificata al nono posto all’ultimo Festival di Sanremo.

Intervengono anche Boomdabash che cantano dal vivo la hit estiva Mohicani realizzata con Baby K.

Nella puntata del 20 giugno è presente anche Bruno Venturini. Il tenore e compositore partenopeo propone invece un classico della canzone napoletana.

La campagna vaccinale

Come accade in ogni puntata Mara Venier dedica la prima parte della trasmissione alla campagna vaccinale anti Covid. Presente ancora una volta in studio Pierpaolo Sileri. Il Sottosegretario alla Salute si occupa degli ultimi dati sui contagi, dell’abolizione del coprifuoco e delle regioni che cambiano colore da lunedì.

Interviene anche il prof. Matteo Bassetti che si sofferma sull’andamento della somministrazione dei vaccini, della variante Delta. Ma anche del caos creatosi sul vaccino Astrazeneca. Partecipa al dibattito sanitario anche Maurizio Costanzo.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Talk show

Quarto Grado anticipazioni 26 marzo: il caso di Benno e la scomparsa di Alessandro e Stefano

Il nuovo appuntamento si sofferma soprattutto sulla scomparsa di Alessandro e Stefano e sul caso dei coniugi di Bolzano.

Pubblicato

il

Quarto Grado 26 marzo anticipazioni
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Torna Quarto Grado con la puntata del 26 marzo 2021 dedicata soprattutto ai casi di Alessandro Venturelli e Stefano Barilli. Si tratta di due ventenni di Sassuolo e Piacenza scomparsi nel nulla da alcuni mesi.

La puntata poi si sofferma anche sulla coppia di Bolzano, per esaminare quale sia stato il piano letale del figlio Benno Neumair.

Il programma è condotto da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero in prima serata su Rete 4.

Quarto Grado 26 marzo Alessandro e Stefano

Quarto Grado 26 marzo: aggiornamenti caso Venturelli-Barilli

Quarto Grado torna con la puntata di questa sera, venerdì 26 marzo 2021, sulla vicenda di Alessandro Venturelli e Stefano Barilli. Alessandro è scomparso da tre mesi, Stefano dagli inizi di febbraio. I due ragazzi non si conoscevano ma esiste una foto scattata alla stazione centrale di Milano che sembra ritirarli insieme. E questa foto mostra addirittura che i due ragazzi sembravano indossare un cappotto scuro molto simile.

Questi elementi hanno fatto pensare che dietro la scomparsa possa esserci l’ipotesi di una psico-setta che abbia manipolato la personalità dei ragazzi.

Venturelli ha 21 anni, è di Sassuolo ed è scomparso da casa nel quartiere di Rometta nel pomeriggio del 5 dicembre 2020. Una telecamera lo aveva ripreso mentre si allontanava dalla sua abitazione con uno zaino di pelle nera in spalla.

Numerose le segnalazioni che sono arrivate non solo alla redazione di Quarto Grado ma anche a Chi l’ha visto? Inoltre è stato reso noto che Raoul Casadei, il compositore recentemente scomparso, aveva avvertito i genitori del ragazzo dopo aver visto la foto segnaletica. Non solo ma Casadei senior avrebbe addirittura chiacchierato con il giovane Venturelli sulla spiaggia di Cesenatico.

Gli inquirenti non hanno abbandonato nessuna ipotesi. Naturalmente neanche quella della setta che li avrebbe manipolati. Al momento tutte le piste investigative sono aperte e si stanno raccogliendo ulteriori testimonianze.

Quarto Grado 26 marzo Benno Neumair

Quarto Grado: nuove dichiarazioni di Benno

Al centro della puntata torna anche il caso di Peter Neumair e Laura Perselli, i due coniugi di Bolzano che sono stati uccisi dal figlio Benno. Il giovane ha confessato ed ha fornito anche molti particolari sul suo atroce ed efferato delitto.

I coniugi erano scomparsi nel tardo pomeriggio del 4 gennaio 2021 nella città di Bolzano. Il cadavere della donna era stato ritrovato nel fiume Adige. Mentre i resti del padre non sono stati ancora trovati e non vi è al momento alcuna traccia. Intanto si sta attendendo la perizia psichiatrica su Benno Neumair.

Nel frattempo però sono emersi ulteriori indizi sulla lucidità del suo piano diabolico. Infatti i padroni di casa Alessandra Viero e Gianluigi Nuzzi si soffermeranno soprattutto su due domande particolari. La prima è: “chi ha incontrato quel giorno Benno?“. E la seconda: “perché si è liberato del cellulare?“.

A contribuire ad un eventuale risposta ci sono ospiti in studio, esperti e testimonianze di persone del posto.

Il centralino di Quarto Grado è reperibile al numero 02 3030 9010.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Talk show

Quelli che il calcio 21 marzo Ermal Meta e Ilaria D’Amico tra gli ospiti

Le anticipazioni sulla puntata odierna del talk show domenicale di Rai 2 condotto da Luca e Paolo e Mia Ceran.

Pubblicato

il

Quelli che il calcio 21 marzo
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nuovo appuntamento con Quelli che il calcio, domenica 21 marzo alle 14 su Rai2. Mia Ceran, Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu iniziano il programma con Quelli che aspettano e proseguono con il talk vero e proprio fino alle 17.00.

Quelli che il calcio 21 marzo ospiti Ermal Meta, Federica Fontana e Ilaria D’Amico

Oggi i conduttori di Quelli che il calcio ospitano in studio Ermal Meta. Dopo il terzo posto al Festival di Sanremo, il cantautore presenta il suo ultimo album di inediti, Tribù urbana, contenente anche ‘Un milione di cose da dirti’, brano con cui ha conquistato il podio del Festival.

Dalla musica italiana allo sport: Arianna Fontana, primatista mondiale e olimpica nel pattinaggio short track è tra gli ospiti in studio insieme all’omonima Federica Fontana, conduttrice di molte trasmissioni calcistiche.

Un altro volto noto delle domeniche degli italiani è Ilaria D’Amico in collegamento per un commento alle partite delle 15. Nella veste poco obiettiva di tifosa dà un suo parere senza dimenticare di essere la compagna di Buffon.

Per rappresentare le prime due in classifica, ci sono i comici Enrico Bertolino, sponda Inter, e Francesco Mandelli, sponda Milan. Mentre il romanista Adriano Panatta è ancora una volta protagonista della sua rubrica autoreferenziale di lifestyle.

Gli altri ospiti e la comicità

A Roma con Enrico Lucci ci sono i Cugini di Campagna con una sorpresa al pubblico di “Quelli che”.

A Vairano, in provincia di Pavia, Francesca Brienza porta i telespettatori alla scoperta dell’equitazione sportiva, con una delle sue campionesse, Susanna Bordone.

Dagli improbabili teaser di Report, nel ruolo di Sigfrido Ranucci, agli interventi populisti di Paolo Del Debbio. Tutti personaggi interpretati ironicamente da un Ubaldo Pantani tutto giornalistico.

Gli ospiti televisivi e le maschere proseguono con Serena Bortone, conduttrice di Rai 1 interpretata Barbara Foria. Eccoci poi al ritorno della musica, con un’altra concorrente di Sanremo, Orietta Berti, o meglio la versione portata a Quelli che il calcio da Brenda Lodigiani. Toni Bonji si presenta con i baffi e le copertine dello scrittore Gustavo delle Noci.

Infine una finestra sugli aggiornamenti epidemici con il virologo Bassetti di Paolo Kessisoglu.

Le gare commentate dagli stadio

Sono tre le gare commentate oggi dagli stadi.

La prima è Juventus-Benevento con il comico campano Carmine Del Grosso.

La seconda Sampdoria-Torino con l’ex martellista Silvia Salis e il regista teatrale Davide Livermore.

La terza e ultima è Udinese-Lazio con il cantante gallese, ormai friulano, Mal e l’ex spadaccino Stefano Pantano.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it