“Diversamente amore” dal 12 luglio su Rai 2 con Bebe Vio


La nota atleta paralimpica Bebe Vio esordisce alla conduzione il prossimo 12 luglio nel nuovo programma "Diversamente amore" su Rai 2.

La nota atleta paralimpica Bebe Vio esordisce alla condizione. Accadrà il prossimo mercoledì 12 luglio nel nuovo programma “Diversamente amore” in onda in prima serata su Raidue.

Sarà un viaggio il cui obiettivo è documentare la normalità esistente all’interno di una coppia di cui uno dei due partner è disabile. Nessuno meglio di Bebe Vio potrà raccontare queste storie normali in cui l’amore è prevalso su tutto ed ha reso semplici e spontanee le difficoltà affrontate.

La domanda che domina su tutte fin dall’inizio è la seguente: e se accadesse di innamorarsi di un disabile?

Una domanda apparentemente semplice che però spesso non ci si pone, forse per timore o forse persino per pudore, perché si potrebbero scoprire realtà poco piacevoli. Eppure le coppie formate da normodotati e disabili, esistono, sono molte e vivono serenamente senza problemi. È proprio questa normalità che vuole documentare la campionessa paralimpica di scherma Bebe Vio.

Il programma compie un viaggio all’interno di 5 coppie caratterizzate proprio dalla diversità – normalità dell’amore. Bebe Vio entra nell’intimità dei partner e si fa raccontare come vivono la propria quotidianità e come la disabilità alla fine diventa la normalità.

Le coppie che la campionessa incontrerà sono: Luca e Sarah, Emiliano e Chiara, Lorenzo e Martina, Lorenza e Marco, Caterina e Domenico.

bebe vio

Vi anticipiamo che Luca ha 30 anni e Sarah 28. Quando si sono conosciuti su internet vivevano in due posti del mondo completamente distanti. Sarah era nell’Ohio, Luca era a Vigevano. Il giovane è stato un alpino in missione di pace in Afghanistan. In seguito ad una sparatoria diventa tetraplegico. Lei non ho un attimo di dubbi, arriva in Italia, si prende cura di Luca e non torna mai più ad attraversare l’oceano.

Emiliano e Chiara stanno insieme dal 2012. Si erano conosciuti sul circuito del Mugello perché ambedue sono stati appassionati delle motociclette. Ma Emiliano un giorno ha un incidente e purtroppo deve subire la mutilazione di una gamba. La coppia ha fondato un’associazione Onlus e attualmente vive in provincia di Roma.

Lorenzo e Martina condividono un’esperienza diversa. Lorenzo infatti è completamente sordo dall’età di due anni pur essendo nato con l’udito e sta cercando di condividere con Martina una scelta importante: operarsi nel tentativo di ridiventare “normale”.

Lorenza è invece una ex modella in carrozzina. Ha una figlia Chiara nata quando lei già era sulla sedia a rotelle da 17 anni. Purtroppo per Lorenza non c’è altro da fare ma lei ha imparato ad essere completamente indipendente.

Caterina, 26 anni, ha tre malattie rare e un tumore benigno ancora più raro. Quando si sono conosciuti, con Domenico, la ragazza aveva un’aspettativa di vita di un anno e mezzo. La forza dell’amore è stata tale che Caterina adesso riesce ad andare avanti anche se con grande difficoltà.