Spot in tv: Tim recluta Stanlio e Ollio


Uno spot con un'idea di base molto semplice: puntare tutto su una gestualità che diverta, coniugando vecchio e nuovo.


Questo è il concept dell’ultimo spot lanciato dalla Tim, che continua a puntare sulla voce di Mina e il balletto che ne ha caratterizzato la campagna degli ultimi mesi.

Dell’ultima campagna  pubblicitaria Tim vi abbiamo già parlato. Nei giorni scorsi è stato rilasciato un nuovo capitolo: lo spot si inserisce nel filone già tracciato nei mesi precedenti, ma sceglie due testimonial d’eccezione.

Per la fine dell’estate e il rientro settembrino infatti si è scelto di strappare un sorriso agli spettatori. E chi meglio di due comici per definizione? Due personaggi indimenticabili, grazie a cui hanno riso intere generazioni.
Stavolta perciò tocca a Stanlio e Ollio, la cui mimica e corporeità sono un grande classico della comicità. La coppia per eccellenza dell’umorismo è perciò protagonista, in un messaggio tanto semplice quanto d’impatto.

Come per i passati spot, ancora una volta i dettagli dell’offerta sponsorizzata compiono sullo schermo attraverso delle scritte. Intanto Stanlio e Ollio ballano accompagnando la voce di Mina: le immagini in bianco e nero, reperto di archivio, si integrano con una canzone contemporanea (All night long), dando vita ad un siparietto divertente.
Tutto è affidato ai movimenti della coppia: i passi strampalati di danza ricordano portano alla mente quelli di Sven Otten, il ballerino presente negli spot precedenti. Il confronto quindi genera ulteriore ilarità, che si aggiunge a quella suscitata in partenza da Stanlio e Ollio.
Il balletto è quello del film I fanciulli del West, qui estrapolato ed inserito in un contesto completamente diverso. Naturalmente, attraverso questa operazione, la scena acquisisce un significato nuovo.

Laurel & Hardy hanno interpretato insieme 107 film: si tratta di due “maschere” del cinema entrate nell’immaginario collettivo. Le loro comiche si basano sul linguaggio del corpo, attraverso cui hanno raccontato sequenze di sfortune quotidiane: un successo che li ha portati ad attraversare i decenni. Un’istituzione della comicità, grazie a cui hanno riso nonni e nipoti: il primo film insieme risale al 1921, mentre l’ultimo al 1951.
Spesso mirino della critica, consacrati dal pubblico nazionale, i personaggi di Stan Laurel e Oliver Hardy continuano ad essere molto amati. Al punto che, nel 2017, sono stati scelti come testimonial sui generis per una campagna pubblicitaria.



0 Replies to “Spot in tv: Tim recluta Stanlio e Ollio”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*