Sanremo 2017, la conferenza stampa dell’8 febbraio


La conferenza stampa dopo la serata di debutto della 67esima edizione del Festival di Sanremo

 Un esordio al 50,4% di share e una platea di 11milioni 374mila telespettatori: ieri sera è partito il Festival di Sanremo di Carlo Conti e Maria De Filippi. Dopo la serata di debutto, è tempo di un primo bilancio e anticipazioni sulla seconda serata. 

Seguiamo dunque la conferenza stampa dall’Ariston.

Grande soddisfazione da parte del direttore di Rai 1 Andrea Fabiano: “Quasi un punto in più rispetto all’anno scorso, ed è già il terzo anno che ogni volta diciamo che l’ascolto è stato maggiore dell’edizione passata”. Questi i numeri: “27milioni 700mila di contatti in generale, cioè tutti quelli che sono passati dalla parti del Festival,  trattenendosi per almeno un’ora davanti allo schermo. Durante l’esibizione di Tiziano Ferro l’ascolto è passato da 12 a 14milioni di telespettatori, dal 40,6% di share al 48,8%. Picco di ascolti quando Bova ha presentato Elodie, mentre lo share più alto si è raggiunto dopo l’esibizione di Ricky Martin, superando il 57% di share”. Sui social invece, ci sono stati 4,4milioni di interazioni. Infine di DopoFestival, che ha registrato il dato più alto dal 2003: 41,16% di share e 2milioni 151mila telespettatori.

Parla Carlo Conti, che oggi festeggia anche il compleanno del figlio. Una nota di color che gli vale, chissà per quale motivo, un applauso in sala stampa. Il conduttore: “Il Festival che avevo in testa, diverso dagli altri: non più con una conduzione unica ma doppia. Il mio ringraziamento va a Maria, che è diventata come una sorella”. Questo l’ordine di uscita dei cantanti: Bianca Atzei, Marco Masini,Nesli e Alice Paba, Sergio Sylvestre, Gigi D’Alessio, Michele Bravi, Paola Turci, Francesco Gabbani, Michele Zarrillo, Chiara, Raige e Giulia Luzi. Ospiti Keanu Reeves, Robbie Williams, Sveva Alviti, Francesco Totti, Insinna, Brignano, Cirilli, l’impiegato modello Salvatore Nicotra di Catania

Maria De Filippi, a cui viene passata la parola tra gli applausi della sala stampa, ringrazia per le “parole gentili”. Un pensiero in particolare per Piersilvio Berlusconi, che ieri sera ha nominato in maniera astratta come “editore”: “Mi ha mandato dei fiori con scritto Sono con te, e questo è importante da parte della persona per cui lavori”. Conti scherza: “Piersilvio…chi?!?”

Riguardo Robbie Williams, già ospite in un’edizione precedente, Conti risponde di non sapere niente sulle sue lamentele concernenti l’esperienza passata. Una giornalista riporta le lamentele di Manuela Villa e alcuni telespettatori, indignati per il brevissimo spazio dedicato a Claudio Villa: “Tenco è strettamente legato -risponde Conti- al Festival, è morto qui esattamente 50 anni fa. Non volevano esserci due pesi e due misure: è semplicemente una diversità di legame”.

La De Filippi mantiene il basso profilo sull’argomento ascolti: “Non credo di aver portato spettatori: questo è il pubblico di Sanremo, che fa questi numeri da anni”. Conti sottolinea la riuscita della copertina di Crozza: “C’è stato un problema tecnico di ritorno, per cui noi a un certo punto non l’abbiamo sentito e lui è andato avanti. Era assolutamente in diretta: non si è sentito, ma in sala il publico rideva”.

sanremo2017 8feb conti defilippi

Ancora la De Filippi: “Ho portato due miei autori, è vero: è anche vero che ci siamo inseriti in quello che Carlo aveva già stabilito. Io ho portato me stessa, e il mio modo di trattare le cose che mi appartengono.Non ho l’ambizione di condurre un evento simile, che appartiene alla Rai: il mio futuro non è Rai”. Conti è all’ultimo anno: “Dopo tre anni, basta. E sappiate che noi fiorentini, quando diciamo che ci ritiriamo, ci ritiriamo”. Più seriamente: “Tre è un numero perfetto. Credo, lo dico seriamente, che per il Festival serva un’alternanza: chi verrà dopo avrà un’altra visione”.

I big finiti ultimi in classifica non potranno esibirsi con le cover, già preparate: “Un peccato -ammette Conti- perché alcune sono veramente notevoli. Spero di convincere le case discografiche a poter caricare online i video delle prove. Altrimenti so per certoc he molti artisti le hanno inserite nel disco”.

Infine la  polemica che ha interessato Diletta Leotta, di cui né la De Filippi né Carlo Conti sapevano nulla. I due però danno un commento sul momento: “Non credo che la Balivo pensi davvero che un abito succinto giustifichi la violenza”, chiosa la De FIlippi.a chi però insiste sulla questione, chiarisce che non è il caso di darle troppo spazio: “Altrimenti è come tornare indietro di decenni”.

Questo l’ordine di uscita dei giovani stasera: Mariannae Mirage, Francesco Guasti, Braschi Lamacchia. Domani invece: Maldestro, Tommaso Pini, Valeria Farinacci. Tra gli ospiti di domani ci saranno la figlia di Alian Delon e la nipote di Belmondo, come già vi avevamo anticipato.

La conferenza stampa si conclude qui, l’appuntamento è per stasera su Rai 1.



0 Replies to “Sanremo 2017, la conferenza stampa dell’8 febbraio”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*